Il bonus vacanze non convince gli italiani

Secondo le stime di Unioncamere il Bonus vacanze non ha centrato l’obiettivo, circa 19 milioni di persone non ne faranno uso. Mentre tra le mete preferite la Sicilia batte la Sardegna.

Vacanze italiane e bonus vacanze, nonostante tutti gli sforzi di governo e MICBAT, oltre le strutture aderenti,  il Tax Credit vacanze sembra non convincere gli italiani. Lo conferma l’indagine svolta sul turismo in Italia da Isnart- Unioncamere.

Vacanze in Italia e bonus vacanza

I dati di Isnart-Unioncamere parlano di cifre e mettono in evidenza le difficoltà del comparto turistico a seguito dell’emergenza Coronavirus. Il quadro che emerge da tale indagine è che un italiano su due non andrà in vacanza.

Bonus vacanze domanda

L’incentivo del governo ovvero il bonus vacanze non riuscirà a spostare gli italiani, a farne uso sempre secondo quanto riferisce lo studio: solo il 7,4% ne ha usufruito, mentre il 78,3%, dichiara di non utilizzarlo e un 14,3% è ancora indeciso sul da farsi.

Tuttavia ricordiamo che il buono vacanza è fruibile fino al 31 dicembre, quindi molti italiani potrebbero usarlo ad ottobre o a dicembre per fare delle vacanze invernali.

Vedi anche: Bonus vacanze strutture e hotel aderenti mare montagna

Mete preferite estate 2020

La regione italiana che avrà più turisti in estate è la Sicilia con circa 3milioni di vacanzieri, registrando così un aumento rispetto allo scorso anno quando l’isola è stata scelta da circa 2 milioni e 700 mila turisti. A seguire ci sono la Puglia e la Campania  con un decremento rispettivamente, -10% e -22% rispetto al 2019.

Anche la Sardegna metà turistica da sempre scelta da turisti italiani (in particolare da romani e lombardi), esce penalizzata. Nell’isola sarda il turismo scende del 14% rispetto all’anno precedente.

Vedi anche: Sardegna Sicura modulo online

La regione più penalizzata è la Lombardia anche se il bollettino dei contagi da Coronavirus mostra un netto miglioramento. Tuttavia la regione viene considerata epicentro del Covid – 19.

In sintesi non va meglio neanche in Emilia Romagna, nel Lazio, e nelle Marche, la paura dei contagi e le difficoltà economiche- spiega l’indagine Isnart- Unioncamere, sono le due motivazioni principali che terranno a casa quest’estate 21 milioni di italiani.

Quindi l’estate 2020 sarà all’insegna di vacanze al mare ma nella stessa regione o in luoghi confinanti.

Vedi anche: Bonus vacanze come fare la domanda

Articoli correlati

Related Posts

Ben tornato!