Cristiano Ronaldo: chi gestisce gli affari di CR7 e i suoi guadagni

Dietro l’impero e i guadagni di Cristiano Ronaldo c’è un’industria che fattura decine di milioni di euro al mese: un affare di famiglia

Ecco come Cristiano Ronaldo ha deciso di ampliare ulteriormente la Cr7 Spa, la sua azienda di famiglia che gestisce i suoi immensi guadagni. Cambia il consiglio di amministrazione che vede l’ingresso di nuovi soci. Fa sorridere che uno dei suoi ‘investitori’ sia la figlia di appena due anni, Alana Martina, nata dalla sua compagna ufficiale Georgina Rodriguez. Ma questo dice molto di come CR7 ha deciso di organizzare i suoi affari.

ronaldo instagram 2020

Vedi anche: Quanto guadagna Ronaldo dallo stipendio e dagli sponsor, all’anno, al mese e al giorno

Cristiano Ronaldo e i suoi guadagni: tra i soci sua figlia di due anni

La notizia è stata divulgata dal Correio de Manha, uno dei quotidiani più diffusi in Portogallo che ha dedicato all’operazione finanziaria di Ronaldo un lungo approfondimento. In pratica il riassetto della Cr7, una società per azioni della quale il calciatore è il socio di maggioranza, prevede l’ingresso nel board dei soci di Alana Martina, due anni, l’unica figlia biologica che Ronaldo ha avuto con Georgina.

ronaldo figlia

La ristrutturazione della Cr7 Spa si sarebbe concretizzata a maggio con un aumento di capitale minimo che ha portato Alana nel board della compagnia con un investimento personale simbolico di 1€. La Cr7 Spa ora vale mezzo milione di euro. Meno di quanto potrebbe essere pagato un post pubblicitario del campionato, più meno quello che Ronaldo tra ingaggio e attività imprenditoriali private guadagna in una settimana di lavoro.

La fortuna di Cristiano Ronaldo

In realtà quello che la Cr7 possiede è un’autentica fortuna: circa mezzo miliardo di euro in proprietà immobiliari, titoli, auto, barche, società satellite e – soprattutto – proprietà intellettuali. Il marchio Cr7, che finisca su un profumo, un costume da bagno o una t-shirt, vale un’esagerazione.

Basti pensare che la maglietta della Juventus di CR7 ha fruttato qualcosa come 60 milioni di euro in poche ore, subito dopo l’annuncio del suo passaggio in bianconero. Quasi 600mila magliette vendute in meno di un giorno.

Vedi anche: Juventus News, dove vederla stasera, formazione, giocatori

Gli altri soci di Cr7

In società, sempre con quote risibili e simboliche anche il fratello del calciatore, Hugo Aveiro, oltre a Miguel Paixão e Miguel Marques.

Miguel Paixão è un amico fraterno del calciatore, un tuttofare che non abbandona mai CR7 e che molti avranno notato seduto alla destra del calciatore anche all’Ariston, in occasione dell’ultimo Festival di Sanremo, quando Georgina Rodriguez era stata coinvolta nella conduzione della rassegna da Amadeus.
Miguel Marques invece è il braccio destro esecutivo di Cristiano Ronaldo, l’uomo che cura i suoi interessi finanziari e che implementa il business. L’altro socio è ovviamente Georgina.

Gli altri figli del fuoriclasse portoghese

Il fuoriclasse ha altri tre figli che sono nati da tre donne diverse: Cristiano Junior, 10 anni, nato da una relazione che non è mai stata resa nota. Il ragazzo è in custodia esclusiva alla famiglia del calciatore ed è un promettente talentino della Juventus.

Ci sono poi i due gemelli Eva e Mateo nati negli Stati Uniti nel 2017 da Georgina ma con una gravidanza in surroga. Nessuno dei suoi tre figli avuti in precedenza, al momento, è inserito nella Cr7 Spa.

Vedi anche: Ronaldo è il calciatore più pagato su Instagram

Gli esempi eclatanti

Cristiano Ronaldo per la verità non inventa nulla anche se in proporzione il suo business è gigantesco: perché tutto ormai è globale. E anche la sua agenzia di comunicazione personale lo è. I social pesano in un modo impressionante; il potere d’acquisto di un post ‘sponsorizzato’ – in gergo product placement – di CR7 è di diverse centinaia di migliaia di euro. Che si tratti di cibo, bevande, vestiario, accessori, auto… Se Cristiano Ronaldo accetta di promuovere una cosa, l’azienda che la produce lo coprirà d’oro.

Vedi anche: Come spende i soldi Ronaldo? Le spese più o meno pazze di CR7

Il primo che investì in questo senso fu Pelé che chiuse la sua carriera a New York nel Cosmos e lì guadagnò in tre anni più di quanto riuscì ad accumulare nel Santos vincendo tutti, anche tre titoli mondiali.

Anche Maradona, quando arrivò al Barcellona, creò la Maradona Producciones, un’agenzia commerciale destinata a monetizzare l’immagine del Pibe de Oro che per almeno trent’anni è stato il testimonial più conteso del Sudamerica di lingua spagnola.

Vedi anche: Ronaldo-Juventus: quanti goal ha fatto CR7 con la maglia della Juve

Affari di famiglia

CR7 è determinante sul campo almeno quanto lo è per il suo business. Uno dei pochissimi sportivi a guadagnare più dall’indotto delle sue aziende e dai suoi marchi di quanto non percepisca di ingaggio dalla Juventus. Che per altro è uno dei più ricchi del mondo.

Al momento è al terzo posto tra gli sportivi in attività in termini di guadagni e properties, secondo le stime ufficiali di Forbes: dietro a Lionel Messi e al pugile Floyd Mayweather. Ma le tante società che Cristiano Ronaldo controlla, almeno una decina, con sedi diverse tra Portogallo, Italia, Lussemburgo e oltre, diversificano un patrimonio immenso che ogni anno aumenta in modo esponenziale.

E tutti gli affari per Cristiano Ronaldo devono restare assolutamente in segreto: e in famiglia.

Vedi anche: I 10 gol più belli di Cristiano Ronaldo

 

Articoli correlati

Related Posts

Ben tornato!