Pallavolo, l’Italia maschile in finale all’Europeo: strapazzata la Serbia

Prosegue la stagione straordinaria dello sport italiano che dopo avere festeggiato il titolo europeo di calcio, le vittorie del tennis e il titolo europeo della squadra di pallavolo femminile si appresta a un’altra grande impresa

Italia di nuovo in finale all’Europeo di pallavolo maschile. Era dal 2013 che gli azzurri non riuscivano ad ottenere questo obiettivo ed è stata proprio la Serbia, avversaria storica che nel corso degli ultimi anni c’era costata molte delusioni, a consegnare all’Italia il passaggio decisivo al termine di una partita semplicemente dominata dalla squadra di Fefé De Giorgi.

Pallavolo Italia
L’Italia torna in finale all’Europeo dopo otto anni (Foto CEV)

Italia, in finale all’Europeo di pallavolo

La Serbia, campione in carica, da tempo viene considerata una sorta di bestia nera per la squadra azzurra. Sono tante le partite in cui Italia stata costretta ad inchinarsi ha una squadra che non sempre si è dimostrata più forte ma che mi momenti decisivi alla sempre trovato i punti fondamentali. Stavolta le parti si sono decisamente invertite. L’Italia dei giovanissimi, quella di un irresistibile Michieletto, ma anche di Lavia, Pinali del suo regista Simone Giannelli riesce a fare la differenza nei momenti decisivi con la forza di una personalità dirompente.

Una vittoria in quattro set (29-27, 25-23, 23-25, 25-18) nel corso dei quali l’Italia dimostra tutta la sua caparbietà, ostinazione e forza mentale. I primi due set sono una guerra di nervi che l’Italia riesce a girare a proprio vantaggio. Tuttonegli scambi decisivi, grazie a una prestazione di straordinario carattere, al muro e a un servizio quasi sempre efficacissimo. E se nel terzo set, di fronte un calo fisiologico più che comprensibile degli azzurri la Serbia riesce a rialzare la testa nel tentativo di riaprire una partita che sembrava già chiusa, la quarta frazione dimostra una volta di più la straordinaria qualità di gioco degli Azzurri che non concedono assolutamente nulla alla squadra avversaria.

Difficile trovare altri aggettivi per la nuova Italia di Fefé De Giorgi. Una squadra che vince alla sua prima esperienza internazionale con tantissime novità e molti esordienti. Che dimostra di essere all’altezza delle aspettative e in grado di puntare fin dall’inizio agli obiettivi più importanti e prestigiosi.

In finale con la Slovenia

L’ultimo capitolo del torneo è la finale contro la Slovenia, ancora una volta grande sorpresa del torneo europeo. Proprio come quattro anni fa, ma in quell’occasione la Slovenia giocava in casa di fronte al pubblico da record, la squadra di Alberto Giuliani riesce a conquistare di passaggio decisivo alla partita più importante attendo nientemeno che la Polonia proprio di fronte al suo pubblico.

Un’impresa di straordinario valore e, vista la partita vinta 1-3 (25-17, 30-32, 16-25, 35-37) assolutamente meritato. La Slovenia che deve molto al campionato italiano che ha formato quasi tutti i suoi campioni l’ultimo ostacolo verso un trofeo che potrebbe risultare storico. L’Italia vanta sei titoli europei, l’ultimo risale al 2005, vittoria in finale contro la Russia (3-2). Si gioca questa sera alle ore 20.30, con diretta su RAITre.

Articoli correlati

Related Posts

Ben tornato!