Juventus-Roma 1-0, buona la quinta dei bianconeri: e tante polemiche

Decisivo un gol di Kean nella quinta vittoria consecutiva della Juventus, ma ci sono anche molte polemiche per alcune decisioni dell’arbitro Orsato

La Juventus batte 1-0 la Roma e conquista una vittoria importantissima pur giocando certo non una delle sue migliori partite. Pesano le assenze della squadra bianconera che, in poche ore, deve rinunciare a de Ligt e Dybala. Anche se a incidere sulla partita sono state, soprattutto, alcune decisioni dell’arbitro Orsato, molto criticato dalla Roma e Protagonista di un vero e proprio caso negli spogliatoi, per via di una sua dichiarazione.

Juventus Roma Kean
La Juventus festeggia Kean dopo il gol decisivo (Juventus Official Twitter)

Juventus-Roma, la partita

La Juventus si affida a un Chiesa affaticato, a Kean, alla solita difesa con Bonucci e Chiellini a fare da diga. Ma anche a Bernardeschi e De Sciglio, schierati da Allegri tra i titolari. Al termine della partita il tecnico porterà a casa anche questa scommessa: i migliori in campo saranno proprio gli outsider. Un po’ com’era accaduto nel Milan vincente con Castillejo.

La Roma parte meglio. Ma non è davvero serata. La Juventus trova un vantaggio un po’ fortunoso alla prima vera occasione in area di rigore: cross di De Sciglio, pallone che carambola tra la testa di Bennacer, quella di Kean e si insacca, sorprendendo Rui Patricio. La Roma non ha neanche il tempo di reagire che deve rinunciare a Zaniolo, costretto a lasciare il campo per infortunio.

Poi, l’episodio più discusso: quello che segna tutto il resto della gara. Abraham si presenta in area e viene steso fallosamente da Danilo, ma la palla arriva a Mkhitaryan, anche lui atterrato da Szczesny. L’arbitro Orsato, qui, fischia forse con troppo tempismo perché una frazione di secondo dopo la palla finisce in gol.  Le regole del campetto e dell’oratorio (rigore su gol è gol) non valgono ai tempi della VAR. Che sancisce il penalty per la Roma. Una grande occasione lo stesso: solo che Veretout se la fa parare da Szczesny. Inevitabile la polemica, fin dal momento del rientro negli spogliatoi all’intervallo quando Orsato, Rivolgendosi ai giocatori della Roma, difende la sua decisione sostenendo che in caso di rigore la norma del vantaggio non deve essere considerata. Cosa del tutto in contrasto con il regolamento del gioco del calcio.

Con una Juventus molto concentrata a difendersi e capace di azzerare le fonti di gioco giallorosse, la Roma fatica molto. Nel secondo tempo la squadra di Mourinho prende gradualmente il sopravvento e si rende anche pericolosa. A salvare la Juve e Allegri sono i cambi, forze fresche che ridanno equilibrio e solidità a una squadra stanca.

Grande fair play in campo, comportamento esemplare da parte dei giocatori all’uscita del campo: ma le polemiche restano. E saranno attuali anche per i prossimi giorni.

 RISULTATI DELLA OTTAVA GIORNATA DI SERIE A

LA CLASSIFICA AGGIORNATA DEL CAMPIONATO

Il tabellino

JUVENTUS – ROMA 1-0
16’ Kean
Juventus: Szczesny; Danilo, Bonucci, Chiellini, De Sciglio (87′ Alex Sandro); Cuadrado, Bentancur, Locatelli, Bernardeschi (75′ Arthur); Chiesa (70′ Kulusevski), Kean (70′ Morata).
Roma: Rui Patricio; Karsdorp, Mancini, Ibanez, Vina; Veretout (80′ Shomourodov), Cristante; Zaniolo (26′ El Shaarawy), Pellegrini, Mkhitaryan; Abraham.
Ammoniti: Szczesny, Abraham, De Sciglio, El Shaarawy, Shomurodov, Danilo

VEDI ANCHE:
Quando gioca la Juve Calendario partite serie A

 

Articoli correlati

Related Posts

Ben tornato!