Nazionale Uefa Nations League 2023, partite e avversarie dell’Italia

Nazionale italiana Uefa Nations League, terza edizione. Programma partite e chi sono le avversarie degli azzurri

Uefa Nations League 2023. Dopo il trionfo estivo con la conquista dell’Europeo, per l’Italia è arrivata la delusione per la mancata qualificazione al prossimo Mondiale in programma in Qatar.

Fra pochi giorni scatta la Nations League, competizione per nazionali che va assolutamente vista come un punto di partenza per provare ad aprire un nuovo ciclo con il Ct Roberto Mancini.

roberto mancini
2022 FIFA World Cup Roberto Mancini ( Ipa)

LEGGI ANCHE: Cosa è l’Uefa Nations League

Come si svolge la Nations League: il caso della Russia

Il regolamento con retrocessioni e promozioni è rimasto invariato rispetto alla precedente edizione, vinta dalla Francia, con l’unica variazione che riguarda la Russia.

Come ben sappiamo la Federazione Russa ha ricevuto sanzioni dopo aver invaso l’Ucraina, e anche lo sport non ha fatto eccezioni. Per questa edizione della Nations League l’Uefa ha deciso che la Russia, inserita nel Girone B2 della Lega B, si classificherà d’ufficio al quarto ed ultimo posto con conseguente retrocessione in Lega C come da regolamento.

Lista convocati  Nazionale italiana di calcio

Per i primi impegni di Nations League, il commissario tecnico Roberto Mancini ha convocato un sostanzioso numero di giocatori, fra confermati, ritorni, novità e giovani.

Ci sarà invece ancora Giorgio Chiellini che, dopo aver annunciato la chiusura del proprio rapporto con la Juventus, è stato convocato per gli impegni di giugno.

Fra le novità ci sono il difensore dell’Atalanta Giorgio Scalvini, classe 2003, l’attaccante dell’Empoli Andrea Pinamonti e il centrocampista del Sassuolo Davide Frattesi. Tornano anche il romanista Leonardo Spinazzola e il veronese Gianluca Caprari.

LEGGI ANCHE: Rosa e formazione Italia 2022

Chi sono le avversarie dell’Italia, quando gioca, dove vedere le gare gratis

L’Italia milita in Lega A, l’equivalente della Serie A europea per nazionali, ed è stata inserita nel Girone 3 con Germania, Inghilterra e Ungheria.

L’esordio della Nazionale avverrà sabato 4 giugno alle 20.45 contro la Germania a Bologna, poi gli Azzurri affronteranno l’Ungheria a Cesena sabato 7 giugno alle 20.45, mentre il match contro l‘Inghilterra è programmato per sabato 11 giugno a Wolverhampton sempre alle 20.45. Martedì 14 si chiuderà invece la prima fase di gare con il nuovo confronto con la Germania a Moechengladbach alle 20.45.

Tutti gli incontri della Nazionale italiana saranno trasmessi in diretta in chiaro, quindi gratis, da Rai 1.

Chi gioca nella  Germania

Per il confronto contro l’Italia, il commissario tecnico Hansi Flick ha scelto di puntare su un gruppo ben più ristretto di quello azzurro, ma comunque ricco di qualità e di nomi altisonanti.

Fra i portieri spiccano le presenze di Neuer del Bayern Monaco, ma anche di Trapp, fresco vincitore dell’Europa League con l’Eintracht Francoforte. Fra i difensori non c’è il nome dell’interista Gosens, ma c’è quello del Blues Rudiger, mentre da centrocampo in su non mancano i nomi forti: da Muller a Sané, da Reus a Werner, da Havertz a Gundogan, Gnabry… Insomma ci sarà da prestare molta attenzione.

Chi gioca nella nazionale Inglese

Come la Germania, anche il ct inglese Southgate ha chiamato meno di una trentina di elementi per gli impegni di giugno, fra cui quello contro l’Italia.

Fra i difensori c’è anche Tomori, scudettato con il Milan, ma non mancano il Red Alexander-Arnold, i Citizens Stones e Walker, oltre a Maguire dello United. Per la fase d’attacco spazio a Mason Mount del Chelsea, che contenderà una maglia da titolare al trio del City Foden, Grealish e Sterling, oltre al bomber del Tottenham Kane.

Giocatori Ungheria

La nazionale ungherese è quella che probabilmente conosciamo meno, nonostante al timone ci sia l’italiano Marco Rossi. Nomi meno altisonanti, ma comunque da non sottovalutare.

In primis si nota la presenza del trio di giocatori del Lipsia composto dal portiere Gulacsi, dall’esperto difensore Orban e dal giovane trequartista Szoboszlai, ma anche del centrocampista del Pisa Adam Nagy. In attacco attenzione a Szalai, capitano dell’Ungheria e punto fermo del Magonza.

Related Posts

Ben tornato!