Calcio femminile Euro 2022: le 5 giocatrici più forti e importanti

Calcio femminile – Sono almeno una ventina le giocatrici degne di nota nel campionato europeo femminile di calcio, 5 quelle più forti. Ecco chi sono

Il campionato europeo 2022 è uno dei tornei in assoluto più importanti nella storia del calcio femminile. Livello altissimo, molto equilibrato.  Ma quali sono le cinque stelle assolute di questa edizione del campionato europeo 2022?

Abbiamo provato ad elencarle: non in ordine di importanza, semplicemente alfabetico. E a loro si aggiungono alcuni nomi che dovranno essere seguiti con grande attenzione.

Per scelta escludiamo da questo elenco le giocatrici italiane delle quali parleremo ampiamente per tutta la durata del torneo.

Le cinque giocatrici più forti di Euro 2022

Lucy Bronze

Lucy Bronze

Beniamina del pubblico di casa, pur non giocando in un ruolo categoricamente offensivo, Lucy Bronze è un treno in corsa. Terzino destro dell’Inghilterra favorita alla vittoria finale è sicuramente il punto di forza più consistente di una squadra che ha tutto per vincere. Ma che è reduce da tre eliminazioni in semifinali in tutti gli ultimi tornei internazionali.

Ada Hegerberg

Ada Hegerberg norvegia

La Norvegia ha sempre avuto squadre forti, credibili, solidi, estremamente concrete e intense. Il ritorno in nazionale di Ada Hegerberg, attaccante 26enne del Lione che nel 2017 aveva litigato con la federazione per una questione di premi e di soldi abbandonando la rappresentativa, è una svolta forse decisiva. Tornata in squadra dopo cinque anni di assenza ha immediatamente assunto l’impronta del leader segnando una tripletta al Kosovo. Negli ultimi due anni ha giocato poco, risultando tuttavia devastante. Impossibile non candidarla tra le top player di questa stagione.

Pernille Harder

É il fulcro intorno al quale il Chelsea ha costruito le sue ultime fortune. É vero, arriva da una stagione non straordinaria considerando l’uscita di scena dalla Champions League. Ma dal punto di vista offensivo l’attaccante è una vera sentenza: 15 gol in 27 presenze con i Blues. Punta tutto su questo Europeo che, considerando i suoi 29 anni, potrebbe anche essere l’ultimo. Ha la rabbia della delusione nella sconfitta in finale di cinque anni fa in Olanda. E un patentino da 68 gol in 132 partite.

Lauren Hemp

L’Inghilterra merita senza dubbio una seconda nomination che spetta di diritto a Lauren Hemp. La giovane attaccante del Manchester City è un’autentica scheggia impazzita nella nazionale delle Leonesse che la vedono decisiva non solo in fase realizzativa (21 gol) ma anche propositiva (10 assist) con il City solo in questa ultima stagione. Ha vinto il premio per la miglior giovane del calcio inglese per il quarto anno consecutivo. Ha una corsa splendida, elegantissima, un possesso palla sontuoso e un cross micidiale.

Vivianne Miedema

Vivianne Miedema

Letale, velocissima. Mai così in forma. E pensare che nel 2015 stava per lasciare il calcio dopo la delusione per l’eliminazione dell’Olanda dalla Coppa del Mondo. Da allora ha vinto l’Europeo in casa nel 2017 realizzando un incredibile score di 94 gol in 111 presenze. In finale, cinque anni fa, due gol alla Danimarca. Forse l’attaccante più forte in assoluto. Con Mertens una coppia davvero micidiale.

Le grandi assenti

Purtroppo ci sono anche le assenze che non passano inosservate: l’infortunio di Alexia Putellas a sole 24 ore dall’inizio dell’Europeo (lesione al legamento crociato in allenamento) priva il torneo di una grandissima protagonista. Era lei la protagonista più attesa, tanto più che alla Spagna mancherà anche la Hermoso, infortunata anche lei. Un caso ben diverso da quello della Francia che ha deciso per scelta tecnica di tagliare giocatrici simbolo come Amandine Henry ed Eugene Le Sommer.

 Le calciatrici da tenere d’occhio

L’inglese Ellen White è considerata una delle favorite per vincere la Scarpa d’Oro del torneo. Claudia Pina, anche lei del Barcellona, è una giocatrice straordinaria che potrebbe conquistare spazio nella prima squadra. La svedese Hanna Bennison, 19 anni, è forse una delle giovani da seguire con maggiore interesse. Lauren Hemp è la classica ala sinistra che piace e diverte: ma segna anche, 20 gol per il Manchester City la scorsa stagione.
La tedesca Jule Brand, 19 anni, è un altro nome da sottolineare. Non parte da titolare ma ha la personalità di una veterana.

Vedi anche: Le 10 calciatrici più forti e migliori

Articoli correlati

Related Posts

Ben tornato!