Carlos Sainz Junior, chi è il nuovo pilota della Ferrari

Carlos Sainz Junior, chi è il nuovo pilota della Ferrari e come è arrivato a Maranello. Bio, stipendio e vita privata del pilota spagnolo scelto per la rossa.

Carlos Sainz

Chi è Carlos Sainz  –  In un momento davvero drammatico per la Ferrari, a quanto pare l’unica buona notizia è la grande competitività del pilota spagnolo, che ha già firmato per la prossima stagione con la Rossa.

Vedi anche: Crisi Ferrari Tutti i motivi della crisi di Maranello

Chi è Carlos Sainz

Figlio del leggendario e omonimo fuoriclasse che ha dominato per diversi anni nel rally e nei rally raid come la Dakar, Carlos Sainz junior – 26 anni spagnolo di Madrid – è il classico predestinato. Un pilota destinato a diventare tale non solo per una questione di cognome e di DNA.

È una matricola, non c’è dubbio, ma nel corso degli ultimi anni ha maturato esperienze davvero significative: basti pensare che sono ormai ben 109 i gran premi che lo hanno già visto partire nella griglia della Formula 1. Prima con Toro Rosso, poi con Renault e la McLaren motorizzata dalla casa francese.

Sainz, un cognome pesante

Un cognome tanto ingombrante non lo ha bloccato ma non lo ha certamente agevolato perché in Spagna, dove suo padre è una delle personalità sportive più famose del paese, è sempre stato atteso al varco, un destino che molti figli d’arte conoscono bene. Carlos, però, ha sempre risposto alle aspettative con una straordinaria determinazione e un orgoglio quasi cocciuto. Che gli sono valsi l’appellativo di Cabrón, il testone.

Un orgoglio e una determinazione feroce di cui la Ferrari avranno un disperato bisogno fin da subito vista la situazione pesante disastrosa che vede una scuderia in disarmo e due piloti quasi demotivati di fronte al disastro. Arriva secondo a Monza in lacrime, un pianto quasi rabbioso per come aveva inseguito fino all’ultima curva Pierre Gasly senza riuscire a raggiungerlo e superarlo prima del traguardo. Primo posto a Gasly, solo seconda piazza per Sainz che In Formula 1 non ha mai vinto, ma la sua gara nell’autodromo di Villa Reale vale quasi quanto una vittoria.

La lunga gavetta  di Carlos Sainz Junior

Un esordio nei kart quando era poco più di un bambino, sette anni: a 14 vince il suo primo campionato, l’Asia-Pacific poi partecipa al prestigioso Junior Monaco Kart Cup. Immediatamente dopo, a soli 15 anni, arriva la prima monoposto seria nella Formula Bmw. Era un guest driver, un pilota ingaggiato a titolo quasi gratuito dalle scuderie che non poteva nemmeno accumulare punti nella classifica generale.

Carlos sapeva benissimo di essere lì per merito del suo cognome e di molti degli sponsor che lo appoggiavano fin dall’inizio della sua carriera. Ma alla fine si è guadagnato il rispetto di tutti spazzando via, uno dopo l’altro, tutti i pregiudizi sul suo cognome. Fa il suo esordio sono in Formula 3, a 19 anni, ma è campionato GP 3 che si mette in luce di fronte a piloti molto più esperti e sulla carta quotati di lui. È lì che comincia imparare alcuni segreti del mestiere da piloti destinati alla Formula 1 o di ritorno dal massimo campionato.

Leclerc e Sainz

Carlos Sainz Junior: l’esordio in Formula 1

É  questione di un paio d’anni e la Renault lo chiama in Formula 1 dove fa il suo esordio a 21 anni, nel 2014 con la Toro Rosso. Poi la Renault e infine la McLaren dove la sua qualità fatta di traiettorie chirurgiche, aggressività e grande combattività viene fuori. Sa farsi rispettare, è un pignolo, un ambizioso, uno che non vuole mai perdere qualsiasi sia il suo obiettivo.

Il massimo campionato, dove ci sono altri figli d’arte e altri piloti con interessi anche più miliardari dei suoi alle spalle, è uno come tutti gli altri che deve farsi rispettare guadagnandosi il proprio spazio.

Veste il #55: un numero doppio. Bene augurante come il 44 di Hamilton, il 33 di Vestappen o il 77 di Bottas. Anche se dietro la scelta c’è un ragionamento strategico, di posizionamento e di marketing: i due 5 servono a sostituire la doppia “esse” – quella finale di Carlos e quella iniziale di Sainz – negli hashtag e in grafica.

Quello di Monza è il suo secondo podio, il suo miglior risultato di sempre: in Ferrari guadagnerà 7 milioni di euro netti a stagione, il doppio del suo attuale ingaggio in McLaren: contratto biennale.

Le cinque migliori gare di Carlos Sainz in Formula 1 prima del meraviglioso secondo posto di Monza.

Questa la bio in sintesi del nuovo pilota Ferrari Carlos Sainz Junior che vedremo in pista la prossima stagione e con il secondo posto conquistato a Monza ha acceso le speranze dei tanti fans della rossa.

Vedi anche:

Articoli Correlati

Add New Playlist