Elezioni: programma Movimento 5 stelle 2022

Programma elettorale Movimento 5 Stelle alle elezioni. Quali sono i 9 punti di Conte e cosa vuole fare il M5S su reddito di cittadinanza, famiglie, lavoro e tasse.

Conte nuova manovra

 

Il programma elettorale M5S prende forma in vista delle elezioni in programma il 25 settembre 2022. Il movimento guidato dall’ex premier Giuseppe Conte correrà da solo, senza formare coalizioni e per cercare di ottenere consensi in campagna elettorale ha già preparato una lista di proposte. Vi anticipiamo subito che si va dal reddito di cittadinanza al salario minimo, passando per transizione ecologica e superbonus. Ecco quali sono i punti del programma del movimento 5 Stelle.

VEDI ANCHE: QUANTI SONO I PARTITI IN ITALIA NEL 2022

Giuseppe Conte programma elettorale 2022

Anche se ufficialmente è ancora in via di definizione, il programma politico del M5S è stato già anticipato da Conte quando presentò i 9 punti al governo Draghi. Questo prima di provocare la caduta dell’esecutivo. Vediamo quindi cosa conteneva il documento:

  1. Difesa del reddito di cittadinanza, il sussidio introdotto dal M5S, che Conte non intende modificare o ridimensionare, se non per quanto riguarda le politiche attive per il lavoro.
  2. Aiuti a famiglie e imprese, con nuovi scostamenti di bilancio per aiutare famiglie, lavoratori autonomi e imprese, vista l’inflazione.
  3. Superbonus 110% con lo sblocco della cessione dei crediti.
  4. Introduzione del salario minimo per la platea di lavoratori con stipendi bassi.
  5. Incentivi per favorire le assunzioni a tempo indeterminato e contrastare il precariato.
  6. Favorire la transizione ecologica, con investimenti in fonti rinnovabili.
  7. Cashback fiscale, con trasformazione di alcune detrazioni in rimborsi direttamente sui conti correnti.
  8. Rateizzazione dei debiti fiscali.
  9. Maggiore coinvolgimento del Parlamento sulle decisioni di Governo.

Quali sono le idee politiche del Movimento 5 Stelle?

Come visto ci sono differenze significative fra il programma elettorale del movimento 5 stelle e quello del centrodestra o di altre coalizioni. Tuttavia, dopo la definizione dei candidati M5S tramite le parlamentarie ( il sistema di voto online che decide chi correrà per diventare deputato e senatore pentastellato) ci saranno ulteriori novità.

Ad esempio potrebbe essere riproposta la flat tax Movimento 5 stelle, idea già avanzata in passato da questo partito, ma che risulta difficilmente applicabile per le casse dello stato. Stesso discorso per le proposte fiscali prima citate. Senza dimenticare che il capo politico grillino è stato uno dei protagonisti della fine del governo Draghi. Quindi, come da lui dichiarato intende attuare politiche diverse rispetto all’esecutivo precedente e si candida a guidare il prossimo

Conte M5S, controversie

Ci sono però alcune contraddizioni sottolineate dalla stampa italiana ed estera nei confronti di Conte. Ovvero:

  • rapporti non sempre chiari con i russi (sulle sanzioni applicate a Mosca, ma non solo)
  • l’euroscetticismo talvolta manifestato dal Movimento 5 stelle
  • i dubbi di alcuni esponenti grillini sui vaccini covid
  • la contrarietà alla nascita di nuovi termovalorizzatori in Italia. Emblematico il caso della città di Roma, che tuttavia da parecchio tempo è sommersa dai rifiuti.

Abbiamo visto in sintesi quali sono i punti programmatici di Giuseppe Conte e del Movimento 5 Stelle ad oggi. In attesa di saperne di più, i pentastellati andranno alle elezioni politiche 2022 da soli, visto che non hanno trovato intese con altre forze politiche. Ma questo aspetto non rappresenta una novità nel voto nazionale per il partito fondato da Beppe Grillo e Gianroberto Casaleggio.

VEDI ANCHE: ROSATELLUM COME FUNZIONA LA LEGGE ELETTORALE

 

Articoli correlati

Related Posts

Ben tornato!