Irene Grandi”Finalmente io” Testo e significato

Irene Grandi “Finalmente io” testo e significato della canzone di Sanremo scritta da Vasco Rossi

Irene Grandi è una dei 24 big in gara per aggiudicarsi la vittoria del Festival di Sanremo 2020. La cantante fiorentina si riaffaccia sul palco dell’Ariston, da cui mancava dal 2015, proponendo la canzone dal titolo: “Finalmente io”.

Il testo di questo brano è stato scritto da Vasco Rossi e Gaetano Curreri, una collaborazione che si rinnova, visto che non è la prima volta che il “comandante” riesce a scrivere un testo su misura per lei.

Approfondiamo allora tutti gli aspetti che riguardano testo e significato di un brano che si annuncia come uno dei più interessanti di tutta la competizione.

Vedi anche: Festival di Sanremo canzoni e cantanti favoriti

Sanremo 2020: Irene Grandi “Finalmente io”  Il significato della canzone

Questo pezzo, arrivo perfetta per festeggiare i 25 anni di carriera della cantante italiana, che porta sul palco sanremese personalità e la sua grande voce.

Il significato del brano, stando a quanto dichiarato dalla stessa artista, riguarda gli errori, i limiti e le mancanze della vita, messe nero su bianco. Ma su tutto questo spicca l’amore per la musica e per la libertà, dopo che la vita l’ha spinta a perdere ogni forma di pazienza e fragilità.

Ciò si riscontra in modo chiaro all’interno di queste frasi presenti nel brano:

“Perdo le chiavi di casa,

e perdo quasi ogni partita,

gli amori miei buttati alla rinfusa,

non mi ricordo mai dove li metto,

gettati con la lista della spesa nell’ultimo cassetto disordinata come una risata,

e anche più viva della vita innamorata della libertà,

ho perso ogni pazienza e ogni fragilità.”

Finalmente io: la ricerca dell’autonomia nella vita e nell’amore

Inoltre, la canzone tratta la ricerca dell’autonomia, nei confronti della vita e anche nell’amore. C’è un tu, infatti, nel brano a cui si rivolge la cantante e a cui detta le sue regole senza esitare. E con quasi un grido di liberazione, si lascia andare, invitandolo perfino a dar sfogo alla sessualità. Tutto questo utilizzando le seguenti parole:

“Se non ti ho mai detto si,

se vuoi fare sesso,

facciamolo adesso,

qui”.

I precedenti di Irene Grandi al Festival di Sanremo

Non è certa la prima partecipazione di Irene Grandi al festival delle canzoni italiane, infatti, ha partecipato alla competizione canora cinque volte.

Oltre alla già citata partecipazione del 2015, quando presentò il brano intitolato “Un vento senza nome”, ha partecipato a Sanremo nel 2010. In questo caso ebbe un discreto successo proponendo la canzone “La cometa di Halley”.

Nel 2000, Irene cantò un altro brano scritto per lei da Vasco Rossi, stiamo parlando di “La tua ragazza sempre”. Canzone che si classificò seconda in quella edizione, ma che ebbe un successo ancor più grande fra il pubblico. Se non vi ricordate di questo successo, vi rinfreschiamo la memoria con il suo video, buon ascolto:

Infine, le altre partecipazioni risalgono al 1994 con il brano “Fuori” e al 1993 con la canzone “Un motivo maledetto”. Eccovi riproposto quest’ultimo brano con video da Youtube:

In questi frangenti Irene Grandi era ancora all’inizio della sua carriera, ma successivamente ha collezionato una serie di successi, che le hanno consentito di essere una delle artiste più apprezzate nel panorama italiano.

Abbiamo finito con le novità sul brano con cui Irene Grandi si esibirà a Sanremo 2020. Non perderti tutte le altre news sulla musica e sulle date dei concerti in Italia e in Europa, seguendo la nostra sezione a ciò dedicata.

Vedi anche:

 

Articoli correlati

Related Posts

Ben tornato!