Intervista a Micaela per il suo nuovo singolo Buongiorno amore

Abbiamo fatto quattro chiacchiere con Micaela, talento del pop italiano, in occasione del suo nuovo singolo “Buongiorno amore”.

Una voce che sulla scia della tradizione melodica italiana intraprende un suo percorso influenzato dal pop e dal R&B americano e, chissà, forse anche dalla sua terra d’origine, ovvero la bellissima Calabria. Micaela, talento precoce, si fa notare a soli 15 anni nel programma di Rai 1 “Ti lascio una canzone”.

Successivamente fa uscire diversi singoli e due anni dopo, a 17 anni, partecipa al festival di Sanremo, dove risulta la più votata al televoto tra i giovani e arriva seconda dietro a Raphael Gualazzi.

COVER BUONGIORNO AMORE - MICAELA

Seguono anni di collaborazioni, tour, nuovi singoli di grande successo come “Splendida stupida”, fino al 2019, quando Micaela decide di mettersi in gioco partecipando a “The Voice of Italy” facendosi ancora una volta notare con la sua personalità artistica e la sua voce.

E arriviamo al 2021, con un nuovo pezzo che riprende stili e tematiche già affrontate dall’artista, ma portate a un nuovo livello di maturità. La canzone è “Buongiorno amore”, una canzone pop sull’amore dal testo profondo e autentico, capace di parlare al cuore di tutti, e dall’interpretazione intensa e al contempo misurata di Micaela.

Micaela – Buongiorno amore

Notevole e originale il video che vede protagonisti gli attori Francesco Bomenuto e Alessandra Carrillo. Con la cantante calabrese abbiamo parlato delle sue esperienze tra musica e tv, dei pro e contro dei talent, delle sue influenze musicali, del suo presente e del suo futuro, e di cosa conta veramente nella vita. Buona lettura e buon ascolto.

Intervista a Micaela Foti, in arte Micaela

Che ricordi hai della partecipazione a Sanremo, a soli 17 anni? E’ stata un’esperienza formativa?

Ho partecipato al Festival di Sanremo nel 2011 con il brano “Fuoco e cenere”, orami 10 anni fa… Sembra ieri! E’ stata una delle esperienze più significative della mia vita. Ho imparato tantissimo e credo di essermi spinta oltre ogni limite. Una volta salita sul palco, ho preso un grosso respiro e messo da parte la mia paura di non essere all’altezza, mi sono fatta forza da sola. Il brano mi ha dato molta sicurezza perché sembra un abito cucito su misura per me.

Micaela – Fuoco e cenere

Cosa ne pensi dei talent show? Vuoi provare a dirci quali sono secondo te i pregi e i difetti di questo tipo di format?

Guardo molto spesso i talent e potrei dire di essere nata con quello dei bambini, condotto da Antonella Clerici su Rai1, “Ti lascio Una canzone”. Nel 2019, dopo i singoli e i dischi, mi sono voluta mettere in gioco e ho preso parte a The Voice of Italy, entrando nel team di Gue Pequeno. Ammiro tanto i ragazzi che partecipano a questi format perché affrontano sfide interessanti. Si studia e si fa un percorso professionale, quello che impari lì non lo apprendi da nessuna parte. I contro sono tantissimi ma se hai un obiettivo nella vita, anche questi diventeranno dei pro.

Riprendendo i versi di Buongiorno amore, “Ricominciare da zero, e quel che sarà sarà”… Come pensi cambierà l’attività musicale dopo questo lungo periodo di pandemia?

Il mondo dello spettacolo è cambiato profondamente dal 2019. Ci sono tantissimi eventi live streaming che permettono di seguire i concerti in un’altra modalità. Personalmente credo non sia la stessa cosa, perché durante un’esibizione ho bisogno del contatto delle persone, ma anche solo dello sguardo. Si crea una connessione molto intima e condividere un momento così speciale con un fan è qualcosa che non si può riprodurre in streaming. Vedremo il 2021 cosa ha in serbo per noi artisti…

Quali sono gli artisti e le artiste che ti hanno più ispirato e influenzato?

Ho subito molte influenze musicali, apprendendo e facendo mio uno stile. Gli artisti che seguo fin da bambina sono tantissimi, di vario genere che vanno dal pop al soul passando per il R&b e il Jazz. Durante i live mi piace spaziare e divertirmi con la mia band facendo anche bossa nova e puro rock!

Quali sono i cantanti e le cantanti contemporanei, italiani e stranieri, che più ti piacciono?

Mi piace ascoltare nuovi artisti e attualmente i reels di Instagram mi stanno facendo scoprire tantissime voci super interessanti. Un’artista con la quale sogno di poter duettare un giorno è Alicia Keys, anche se può sembrare una risposta stupida… ma ci spero vivamente!

Se guardiamo le tre canzoni più ascoltate sul tuo smartphone cosa troviamo?

Ho aperto il mio account Spotify e sono comparse tantissime playlist! Tra le mie canzoni preferite “Say so” di PJ Morton e JoJo.

Tu continui a esercitarti col canto ogni giorno? Qual è il tuo metodo, la tua pratica come cantante?

Mi esercito ma non così spesso… Il mio maestro di canto Franco Dattola, mi farà una sfuriata dopo questa dichiarazione! Ho studiato tanto, fin da ragazzina e prima di un evento importante inizio l’allenamento serio… un po’ come gli atleti.

Puoi dirci qualcosa sulla tua passione per la danza?

Credo che la danza sia un’arte affascinante e coinvolgente. Per gioco all’età di 15 anni ho preso parte al ballo delle debuttanti di Roma, vincendolo, e scelta dall’Ambasciata Austriaca ho avuto l’onore di rappresentare l’Italia all’Operaball di Vienna, il famoso ballo delle debuttanti. E’ stata un’esperienza incredibile, condivisa con persone meravigliose. Sono stata a Vienna per più di una settimana per imparare le coreografie e perfezionare il valzer. Uno dei viaggi più belli della mia vita.

Visti anche i tuoi studi, se guardi nel tuo futuro ti vedi solo cantante o ti piacerebbe allargare la tua attività anche ad altro?

Tre anni fa ho conseguito la laurea magistrale in Giurisprudenza con una tesi in diritto d’autore. Sono una persona a cui piacciono fare più cose contemporaneamente, cerco di essere multitasking. Ho tanti progetti per il futuro, riguardanti anche il settore giuridico.

In cosa consiste la tua attività come ambasciatrice della Calabria e il tuo impegno nel sociale?

In passato ho ricevuto dei premi prestigiosi, soprattutto nella mia amata terra, la Calabria. La porto sempre con me, ovunque io vada. Sono fiera delle mie origini e dei valori che la mia terra mi ha donato e cerco il più possibile di portare in alto il nome della mia regione e in maniera particolare della mia città Reggio Calabria.

Secondo te qual è la cosa più importante in assoluto nella vita?

Sono tante le cose importanti: la famiglia, gli amici veri, un lavoro soddisfacente. Ma in questo periodo così difficile per tutti, direi semplicemente la salute e la felicità.

Ringraziamo Micaela per l’intervista e vi lasciamo con un suo precedente successo, ovvero Splendida stupida:

Potete seguire Micaela su Facebook https://www.facebook.com/micaelaofficial e su Instagram https://www.instagram.com/micaelaofficial

Vedi anche:

Related Posts

Ben tornato!