La cellulite dopo la gravidanza scompare?

La cellulite dopo la gravidanza va via? Diciamo che non scompare come per magia, ma c’è il modo di trattarla. Vediamo come e anche cosa evitare.

Cellulite dopo la gravidanza, un fenomeno naturale e molto comune. Se hai questo problema forse ti interesserà sapere se la cellulite dopo la gravidanza scompare. Diciamo che ahimè non sparisce automaticamente, come invece potrebbe succedere al peso accumulato durante i nove mesi, ma intervenire si può. C’è però qualcosa da sapere su come trattare la cellulite in gravidanza e in allattamento.

La gravidanza fa venire la cellulite?

Tecnicamente no: non è il fatto di essere incinta a causare la cellulite, e non è assolutamente detto che, se non ce l’hai mai avuta prima, ti verrà! Se però vai già soggetta a questo inestetismo, è possibile che durante la gravidanza esso peggiori perché in gestazione la microcircolazione è più difficoltosa, si è più portate alla ritenzione idrica, si aumenta fisiologicamente di peso, gli ormoni cambiano equilibrio e magari si fa un po’ meno attività fisica.

Dopo il parto la cellulite sparisce?

Sarebbe falso dire che la cellulite in gravidanza poi passa da sola, perché si tratta comunque di un accumulo di grasso che non svanisce per magia appena nasce il bambino. Niente panico però: il problema si può prevenire, tenere sotto controllo e ridimensionare, con qualche precauzione che più avanti potrai leggere.

Come tenere sotto controllo in modo naturale la cellulite in gravidanza

Il segreto sta nel tenere controllato il peso (l’aumento di peso fisiologico è normale e utile, si tratta solo di non esagerare) e contemporaneamente favorire il ritorno venoso:

  • Se hai una gravidanza nella norma, continuare a fare attività fisica è la prima regola per limitare l’accumulo di adipe e la cattiva circolazione, amica della cellulite.
  • Bevi molta acqua e mangia sano.
  • Evita indumenti “costrittivi” con elastici stretti, pantaloni attillati, scarpe strette e tacchi molto alti.
  • Quando ne hai la possibilità, stenditi con i piedi leggermente più in alto del bacino; di tanto in tanto, esegui un semplice esercizio: fai alternativamente la punta e il piede a martello, con le gambe distese (per esempio sul divano o semplicemente allungando le gambe sotto la scrivania dell’ufficio).
  • Massaggiarti delicatamente cosce, glutei e braccia con un olio naturale (per esempio l’olio di mandorle) dopo la doccia costituisce un piccolo aiuto per tonificare i tessuti e stimolare la circolazione superficiale.

Si possono usare le creme anti cellulite in gravidanza?

Tendenzialmente no.

Le migliori creme anti cellulite hanno una base ormonale, e alcune contengono anche iodio: si tratta di componenti che possono essere assorbiti attraverso la cute, entrare in circolo e diventare pericolosi per il feto, quindi queste creme non devono essere usate in gravidanza, né, preferibilmente, durante l’allattamento al seno.

Alcune creme non contengono ormoni, ma nella composizione ci sono stimolanti naturali come la caffeina, che è meglio evitare per precauzione, anche se è meno probabile che siano assorbiti a livello profondo.

Stesso discorso per i fanghi anti cellulite in gravidanza: quelli contenenti iodio devono essere evitati, per il resto è bene chiedere consiglio al proprio medico, ma generalmente non danno problemi.

Le creme puramente cosmetiche per l’elasticità superficiale della pelle, invece, non hanno grosse controindicazioni. Purtroppo, però, non hanno nemmeno una grande efficacia: la cellulite è un problema che sta… sotto alla pelle, dove le creme cosmetiche non arriveranno mai.

Meglio aspettare qualche mese per un intervento riparatore più invasivo, piuttosto che correre rischi o quantomeno spendere soldi inutilmente!

Si possono fare i massaggi in gravidanza?

Bisogna considerare che nei nove mesi il tuo corpo è particolarmente sensibile ed è “connesso” a quello del tuo bambino: no ai massaggi vigorosi, che potrebbero in certi casi indurre contrazioni, ma un massaggio linfodrenante dolce, eseguito da persone competenti in un centro specializzato, aiuta senz’altro a tenere sotto controllo la situazione.

Si possono fare i trattamenti estetici contro la cellulite in gravidanza?

Sono assolutamente sconsigliati sauna, idromassaggio ad alta vibrazione, interventi aggressivi come l’elettrolipolisi, i trattamenti con il laser, gli ultrasuoni, la radiofrequenza, la mesoterapia o la carbossiterapia. Sarebbe inoltre abbastanza inutile farli nel periodo in cui ci sono le condizioni più favorevoli per l’insorgenza della cellulite: ha molto più senso aspettare dopo e impegnarsi, piuttosto, in uno stile di vita salutare durante la gravidanza e l’allattamento, con beneficio anche del bambino!

Quindi la cellulite dopo la gravidanza scompare sì o no?

Riassumendo: non scompare per magia. E’ un accumulo di grasso – non per forza causato dalla gravidanza – che richiede tempo e pazienza per essere gestito. Di sicuro si può almeno in parte prevenire prima e durante la gravidanza, nei modi che abbiamo appena visto. Sconsigliamo invece l’utilizzo di creme anti cellulite durante la gravidanza e anche altri trattamenti estetici potenzialmente dannosi. L’invito è di vivere i cambiamenti del proprio corpo con naturalezza, soprattutto in un momento così bello e importante come la gravidanza.

Vedi anche:

 

Articoli correlati

Related Posts

Ben tornato!