Come sposare un principe senza essere una principessa

Sposare un uomo ricco è possibile? Quali sono i modi per raggiungere le vette della società attraverso un matrimonio vantaggioso? Ma poi, siete sicure che sposare un milionario sia davvero la cosa giusta da fare? Vediamo alcuni esempi.

Sofia Hellqvist

Fin da bambine il sogno di tutte – o di molte- è quello di sposare un principe. Si immagina di vederlo arrivare a cavallo, per poi rapire l’amata che, estasiata, viene portata via in groppa a un destriero dalle fulve criniere. E se non è un proprio un principe, ci si accontenta anche di un milionario. Un imprenditore. Uno che abbia dei soldi e ci assicuri una vita apparentemente “senza problemi”. Ma è così semplice? Ed è tutto così bello come sembra? Non esattamente. Vediamo la questione da diversi punti di vista.

L’esempio di Kate Middleton

Se si guarda la biografia di Kate Middleton, attuale moglie del principe William d’Inghilterra, si rimane a bocca aperta nel vedere quanto tempo la giovane Kate abbia impiegato per conquistare il cuore del reale inglese. Kate Middleton è stata fin da piccola “scelta” dai suoi genitori: il loro obbiettivo era che la bambina diventasse la moglie del Figlio d’Inghilterra. Proveniente da una famiglia della classe media, Kate infatti ha frequentato le scuole, la St. Andrews in particolare, dove si sapeva avrebbe incontrato il giovane Will.

Kate Middleton

E in effetti così è successo, i due si sono incontrati, lei ha iniziato a frequentare i “giri” dei reali, si sono fidanzati (poi lasciati, e poi di nuovo riconciliati), fino ad arrivare ad uno sfarzoso matrimonio e ad essere genitori. I due infatti hanno due figli, George e Charlotte. Ma per arrivare dove è arrivata ora, Kate ha impiegato tutta la vita, e forse non è bastata neanche quella, perché ancor prima di nascere chissà che i genitori, due assistenti di volo, non avessero già deciso per lei.

Sposare un uomo ricco è un vero lavoro

Sposare un principe o un uomo ricco è infatti molto più impegnativo di quanto si possa pensare. Non basta qualche mese per portare a termine la caccia, ma molto di più: i Middleton c’hanno impiegato parecchi anni. Dunque se è vero che ci sono dei pro, è indiscutibile che ci sono anche numerosi contro.

Innanzitutto è un lavoro a tempo pieno: se si vuole sposare un uomo ricco, bisogna dedicarsi solo a quello. Fare una cernita dei posti dove si è sicuri di incontrarne uno – considerato che alcuni di loro però sono posti esclusivi – dedicare tutto il tempo della propria giornata ad imbellettarsi, perché, cliché vuole, che agli uomini ricchi piacciano solo le donne belle, e soprattutto sconfiggere le innumerevoli rivali.

Sì, perché se quello che volete fare è sposare un milionario, non credete sia facile. E’ una lotta all’ultimo sangue tra un gruppo di affamate lupacchiotte pronta ad una caccia sfrenata, in cui ognuna cerca di farsi notare e di scavalcare le concorrenti. Inutile dire che dispendio di energie possa essere. Ci sono tanti casi in cui cameriere o giornaliste hanno incantato reali, nobili, capi di stato, miliardari e milionari. Ma là è il caso che ha fatto la maggior parte del lavoro, mettiamola così.

E poi, come la mettiamo con quella cosa che chiamano amore? Una volta trovato il milionario, bisogna però anche innamorarsene. E una vita su aerei privati e villa con piscina può diventare molto miserabile accanto ad una persona a cui non si vuole bene.

E se fosse meglio fare il contrario? L’esempio del film “Joy”

Quindi probabilmente la migliore cosa da fare è un’altra: se quello che una donna vuole è a tutti i costi fare la vita da nababba, è molto più conveniente che lo diventi per suo conto. Cercare un matrimonio con un ricco può diventare una ricerca snervante e fallimentare, quindi tanto vale usare quel tempo per studiare qualcosa e applicare le proprie conoscenze in un’attività che si sa essere redditizia.

Dopotutto non siamo più negli anni ’50, non ci sono più scuse: se una donna vuole emanciparsi lo deve fare davvero, a partire dal tipo di mentalità. Se pensate che l’unico modo di avere una vita stabile sia sposare un uomo ricco, sposare un milionario, una persona famosa o il principe delle favole, state sbagliando. E’ più difficile (e faticoso, come abbiamo spiegato) riuscire a sposare un uomo ricco di rimboccarsi le maniche e trovare la propria indipendenza, anche economica.

A volte basta solo un’idea, come insegna il recente film Joy con una brava Jennifer Lawrence. Una casalinga, scontenta della sua vita, ha un’idea su un mocio innovativo che le frutta milioni di dollari. Certo, per farsi ascoltare c’è voluta un po’ di fatica, ma ora ha fondato un impero, tanto che di milionari che le girano intorno ne ha fin troppi. A voi la scelta.

Vedi anche: 5 donne normali che hanno sposato un reale

Articoli correlati

Related Posts

Ben tornato!