Bonus pos 2020. Come funziona il rimborso

Bonus pos decreto agosto 2020. Ecco come funziona il rimborso previsto dal bonus pagamento bancomat e carte.

Bonus pos 2020, è l’incentivo che restituisce parte delle spese sostenute dai cittadini tramite carte di credito o bancomat. L’iniziativa voluta dal governo rientra nel cosiddetto piano cashless, che include anche un concorso a premi.

Scopriamo quindi come funziona il rimborso previsto dal nuovo bonus sui pagamenti elettronici.

Vedi anche: Bonus bancomat, spese incluse e spese escluse

Bonus pagamenti elettronici rimborso, come funziona

In base a quanto si legge su ilsole24ore, il rimborso previsto per chi effettua pagamenti tramite carta, ammonta al 10% delle spese sostenute. Tale somma può arrivare fino a 3.000 euro, quindi il rimborso massimo può arrivare a 300 euro per ogni singolo cittadino.

Il cashback dovrebbe avvenire semestralmente ed essere riconosciuto solo se si realizzano almeno 50 transazioni ogni 6 mesi. Tale meccanismo dovrebbe partire dal 1°dicembre 2020 e concludere il primo semestre a fine maggio 2021.

Quindi al termine del semestre i cittadini probabilmente riceveranno il rimborso sui pagamenti fatti con pos, tramite bonifico.

Rimborso pagamenti pos e concorso a premi

Per accedere al piano cashless del governo e ricevere il rimborso bisognerà registrarsi sull’App Io della Pubblica amministrazione. Qui bisognerà associare il proprio codice fiscale e le carte, per il calcolo delle transazioni effettuate. Inoltre, è probabile che bisognerà inserire il proprio IBAN, per ricevere l’accredito del cashback semestrale.

Tuttavia, parallelamente al rimborso di cui vi abbiamo parlato, il governo ha previsto anche un concorso a premi, sempre in favore di chi paga con carta. Stando a quanto riporta Il sole 24 ore, l’idea è di riconoscere un premio di 3.000 € ciascuno, alle prime 100.000 persone che avranno effettuato più transazioni nel semestre.

Bonus pos 2020, manca il decreto attuativo

Queste le indicazioni su cui sta lavorando il governo per il piano cashless. Alcuni dettagli, come ad esempio le percentuali e le cifre potrebbero variare, ma il funzionamento di rimborsi e premi è ormai tracciato.

Tutte le indicazioni dettagliate arriveranno in un decreto attuativo relativo al dl agosto. Secondo fonti di stampa questo decreto dovrebbe arrivare a breve, forse ad ottobre. Questo perché, una volta chiarita la normativa, bisognerà adeguare le infrastrutture degli operatori che gestiscono i pagamenti. Inoltre, bisognerà ridurre o azzerare le commissioni a carico dei commercianti che accettano i pagamenti tramite pos.

Insomma, sono ancora molte le operazioni da realizzare, ma il tempo stringe se si vuole far partire l’incentivo già dal prossimo dicembre.

Queste le ultime notizie su come funziona il rimborso previsto dal bonus pos 2020. In attesa dell’arrivo del decreto attuativo che definirà nel dettaglio ogni aspetto operativo del cashback.

Vedi anche: Bonus 2020, lista di tutti gli incentivi

Articoli correlati

Related Posts

Ben tornato!