Bonus famiglia 2020 come si prende e a chi spetta veramente

Bonus famiglia 2020, carta famiglie numerose e bonus terzo figlio qual è la differenza? Qui trovi tutto quello che devi sapere per fare la domanda.

Il bonus famiglia 2020, destinato ad assumere la denominazione assegno unico per la famiglia nel prossimo anno, è di fatto già operativo. Esso infatti, grazie a quanto stabilito dal governo all’interno della nuova Legge di bilancio, comprende le risorse di:

  • bonus asilo nido 2020, il cui ammontare giungerà fino a 3.000 € per i redditi fino a 25.000 € e a 2.500 per quelli compresi fra 25.000 e 40.000 €.
  • Bonus mamma domani 2020, ossia una somma di 800 euro per sostenere le spese di diagnostica necessarie dopo la nascita di un figlio.
  • Bonus bebè, che prevede importi di 160, 120 e 80 euro in base al reddito familiare.
  • Altri incentivi.

Tutti questi incentivi saranno poi raggruppati in unico bonus, il già citato assegno unico per la famiglia.

Vedi anche: Bonus Bebe 2020 quando arrivano i pagamenti

Requisiti per ricevere il bonus natalità 2020

Entrando più nel dettaglio il bonus famiglia, relativo alla natalità (ossia il bonus bebè) spetta a quei nuclei che hanno:

  • almeno un figlio a carico nato da gennaio 2020.
  • Indicato il proprio reddito. Esso non possiede dei limiti, cioè il bonus spetta a tutti, ma la sua cifra determina l’importo spettante (decrescente in proporzione al reddito).

Ma non è tutto, infatti sempre per agevolare le esigenze familiari, il Governo ha previsto l’estensione del congedo di paternità a 7 giorni. Il tutto per testimoniare una rinnovata attenzione verso quelle nuove famiglie che stanno allargando il proprio nucleo, cosa di cui il nostro paese ha molto bisogno.

Bonus famiglie numerose 2020

Gli incentivi fin qui elencati riguardano tutte le famiglie, ma nel 2020 ne esistono altri che possono essere richiesti in modo specifico dalle famiglie numerose. In particolare chi ha 3 o più figli, può richiedere la cosiddetta carta famiglia numerosa.

Essa consente di avere vari sconti e deve essere richiesta direttamente al proprio comune di residenza, tramite un apposito modulo di domanda (rivolgetevi ad un caaf se non sapete come fare). Tale carta fornisce riduzioni nei seguenti ambiti:

  • Negozi convenzionati.
  • Abbonamenti famiglia per i trasporti.
  • Biglietti di entrata ad eventi culturali e turistici.
  • Tariffe applicate dai gestori di servizi pubblici e privati.
  • Partecipazione a gruppi di acquisto solidale, GAS e gruppi GAF.

Bonus terzo figlio 2020: come funziona e a chi spetta

Sempre legato ai bonus per le famiglie numerose, vi segnaliamo quello relativo al terzo figlio. Si tratta di un assegno concesso esclusivamente dai comuni, ma erogato dall’Inps, destinato alle famiglie che hanno tre figli minori e redditi limitati.

Nello specifico il reddito ISEE non deve essere maggiore di 8.745,26 €, mentre i figli devono essere residenti in Italia, con cittadinanza del nostro paese, comunitaria o extracomunitaria, se in possesso di permesso di soggiorno.

La domanda di conseguimento al comune deve essere inviata entro il 31 gennaio, allegando una dichiarazione sostituiva unica valida, che attesti la situazione economica del nucleo familiare del richiedente. Potete reperire il modulo di domanda direttamente nei caaf della vostra zona.

Una volta ottenuto, tale assegno viene erogato per 13 mensilità, secondo un importo rivalutato ogni anno dall’ISTAT. L’assegno varia in base al numero dei componenti del nucleo e del reddito, ma se corrisposto per intero ammonta a 144,42 € al mese.

E’ tutto per quanto riguarda il quadro generale dei bonus famiglia 2020, sia per la natalità che per quelle numerose. Vi ricordiamo che l’esecutivo Conte sta lavorando ad una riforma da questo punto di vista, che verrà definita puntualmente nei prossimi mesi, per questo vi consigliamo di restare informati.

Vedi anche: Tutti i bonus 2020

Articoli Correlati

Add New Playlist