L’imperdibile mostra di Goya a Basilea, da ottobre fino al gennaio 2022

Una mostra imperdibile quella dedicata a Goya a Basilea, in Svizzera. Un’occasione per vedere tantissimi dipinti del geniale artista e anche per visitare una delle città svizzere più belle.

Un’occasione per visitare la bellissima cittadina di Basilea è la mostra dedicata a Francisco de Goya. Un vero e proprio evento, dato che si tratta di una delle più importanti mostre sul grandissimo pittore spagnolo fuori dalla Spagna.

Sarà possibile vedere oltre 70 dipinti, più circa 50 disegni magistrali e circa 50 incisioni del geniale artista aragonese. Un artista che spesso viene considerato il primo pittore moderno, quasi il primo artista “novecentesco” potremmo dire, se non fosse che è nato nel 1746 e morto nel 1828. Dunque un genio in totale anticipo sui tempi che non a caso ha influenzato molta arte successiva, soprattutto del Novecento.

La mostra è organizzata dalla Fondazione Beyeler in occasione del 275° anno della nascita di Goya e sarà visitabile dal 10 ottobre 2021 al 23 gennaio 2022.

Come spiega la stessa Fondazione “dipinti di proprietà privata spagnola raramente esposti in pubblico saranno accostati per la prima volta a capolavori provenienti dalle più rinomate sedi museali e collezioni private europee e americane”.

Goya fu sia un pittore di corte sia un artista indipendente che portò avanti un suo personalissimo percorso creativo. Dunque tra ritratti di nobili e dipinti più classici, tra i quali quelli di molte donne famose, troviamo anche autoritratti, dipinti enigmatici e misteriosi, disegni di manicomi, sabba di streghe, manicomi, corride e molto altro.

La mostra “Goya”, ideata da Isabela Mora e Sam Keller, è organizzata dalla Fondation Beyeler in cooperazione con il Museo Nacional del Prado, Madrid. A Martin Schwander, curatore at large, si deve la curatela della mostra insieme con Ioana Jimborean, curatrice associata, e Gudrun Maurer, consulente scientifica.

Il biglietto, prenotabile online dal sito della Fondation Beyeler costa circa 28 euro per gli adulti.

Questi sono alcuni dei dipinti che sarà possibile ammirare dal vivo nella mostra:

Autorretrato, 1815
Dona Maria del Pilar duquesa de Alba, 1795
El Aquelerre, 1797-98
El Pelele, 1792
La maja vestida, 1800-1807
La famiglia dell’infante don Luis, 1783-84
Procesión de disciplinantes, 1808-12
Still Life with Golden Bream, 1808–1812

La mostra è anche un’occasione per visitare la bella Basilea

Avete voglia di un bel viaggio? Come dicevamo all’inizio la mostra su Goya è anche un’ottima occasione per visitare Basilea, considerata la “capitale culturale” della Svizzera. Capitale del Canton Basilea Città è famosa per i tanti musei e in generale per l’arte.

Molto famosi il caratteristico municipio rosso, la Cattedrale romanica (con, all’interno, la tomba di Erasmo da Rotterdam), il Castello di Gundeldingen, la Fontana del Basilisco, il celebre museo Kunstmuseum, il Museo d’arte contemporanea di Basilea e il bellissimo e caratteristico centro storico. La città è attraversata dal fiume Reno ed è davvero splendido passeggiare tra il centro e il lungo fiume, in ogni periodo dell’anno.

Se arrivate a Basilea in aereo sappiate che i voli non costano tanto: ad esempio un diretto Roma-Basilea costa solo 54 euro. Poco di più, sui 120 euro, da Milano con Lufthansa. Ma Basilea è facilmente raggiungibile da nord Italia anche in automobile o in treno, in circa 4 ore.

Insomma la mostra di Goya può essere una splendida occasione per un weekend o per una settimana da dedicare a una delle più belle città culturali d’Europa, per un viaggio romantico di coppia o con la famiglia, da dedicare a passeggiate, tour di monumenti e musei e ovviamente alla cucina svizzera.

Articoli Correlati

Add New Playlist