Coronavirus chiusura regioni restrizioni e lockdown

Coronavirus chiusura regioni, restrizioni, spostamenti tra regioni coprifuoco e lockdown. Elenco chiusura regioni covid aggiornato.

Coronavirus chiusura regioni– In Italia tutti si chiedono se ci sarà un nuovo lockdown. Secondo Conte per ora no, ma lo stesso Conte non lo esclude. Il governo per ora ha dato alle regioni la facoltà di applicare restrizioni. Ed ecco che scattano chiusure, divieti, coprifuoco e lockdown regionali, oltre le zone rosse. Mentre il Viminale  ha già preparato le nuove autocertificazioni per gli spostamenti. Ecco l’elenco aggiornato di tutte le chiusure e coprifuoco in Italia in attesa di un nuovo possibile Dpcm.

Coronavirus restrizioni regioni
@iPa Press Milano

Coronavirus chiusura regioni

Lombardia:  23 ottobre 13 novembre

Coprifuoco dalle 23 alle 5 del mattino, quindi divieto di circolazione e spostamenti anche tra regioni. Si può circolare, per motivi di lavoro o salute, si  può tornare al proprio domicilio o spostarsi in altre regioni ma solo con autocertificazione.

In tutta la Lombardia e in particolare a Milano chiudono i centri commerciali nei fine settimana, quindi  chiusura dei negozi al dettaglio ad eccezione di generi alimentari, prodotti per animali, cosmetici igiene personale, oltre a farmacie e parafarmacie. Ecco intanto il video della prima sera di coprifuoco a Milano.

Sempre a Milano e in Lombardia, da lunedì 25 ottobre scatta la didattica a distanza per le scuole secondarie superiori.

Vedi anche: Coronavirus Italia ultime notizie

Lazio chiusura scuole e coprifuoco 30 giorni

Nella regione governata da Zingaretti il coprifuoco scatta sempre dal 23 ottobre dalle ore 24 alle 5 del mattino e dura fino a fine novembre. Chiuse a Roma le piazze della movida. Le scuole nel Lazio non saranno chiuse, ma è prevista la didattica a distanza per le superiori e le università.

Vedi anche Bollettino covid Lazio

Campania

La Campania è stata la prima regione a imporre divieti e chiusure. Dal 23 ottobre è vietato spostarsi all’interno della regione. Sono consentiti, esclusivamente spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative, familiari, scolastiche,  situazioni di necessità o d’urgenza ovvero motivi di salute, oltre il rientro presso il proprio domicilio, o residenza dal luogo di lavoro. L’ordinanza non prevede limiti agli spostamenti tra regioni.

Sardegna lockdown Stop&Go

Lockdown parziale per quindici giorni è quello che sta concordando il governatore Solinas con il Cts  per bloccare l’incremento dei contagi covid nell’isola. Le date nono sono ancora state definite, ma l’ordinanza è attesa a breve e comprende chiusure di porti e aeroporti.

Piemonte chiusure

In Piemonte saranno chiusi tutti i centri commerciali e i servizi non essenziali nel fine settimana. praticamente i negozi aperti sono gli alimentari, le farmacie monopoli e giornalai. Stretta sulla movida a Torino, mentre secondo Ansa news, nella città di Asti è in arrivo il coprifuoco.

Toscana chiusure

In Toscana  è prevista la chiusura dei centri commerciali sabato e domenica. Tuttavia il governatore Giani è più propenso ad allegerire la capienza dei mezzi pubblici e agire sugli assembramenti. L’ordinanza dovrebbe arrivare entro tre giorni.

Marche restrizioni

Nella regione Marche scuola a distantza per le superiori, trasporti al 60% della capienza, stop ai campionati di calcio dilettanti e limiti nei centri commerciali. Queste per ora le direttive della regione fino al 15 novembre.

Calabria coronavirus e restrizioni

Non c’è ancora l’ordinanza, ma il governatore della regione sembra orientato a dare una stretta per arginare i contagi covid in Calabria.

Coprifuoco e orari come funziona.

Gli orari del coprifuoco possono scattare alle 10 della sera, alle 23:00 così come a mezzanotte a secondo delle regioni, dopo tale ora ci si sposta solo con autocertificazione che potete scaricare dal Viminale. Quindi gli spostamenti devono essere giustificati, per esempio vi potete muovere per motivi di lavoro o salute, e per chi trasgredisce ci sono multe e sanzioni.

Nuovo Dpcm Conte

Il governo vista la situazione dei contagi ha confermato che è pronto ad intervenire di nuovo. Per ora si parla di nuove chiusure come le palestre e di coprifuoco in tutta Italia. Palazzo Chigi smentisce, ma allo stesso tempo conferma che Conte e i suoi ministri saranno pronti ad agire per cercare di arginare i contagi covid. Come? E’ tutto da vedere.

Questa per ora è la mappa di tutte le chiusure, restrizioni coronavirus delle regioni e coprifuoco in Italia. Restano tutti i divieti in essere sugli assembramenti ecc  matrimoni e ristoranti..come da Dpcm del 13 e 18 ottobre scorso, oltre la raccomandazione di evitare le feste private a casa.

Vedi anche:

 

 

Articoli correlati

Related Posts

Ben tornato!