Ferrari, chi sarà il nuovo AD della rossa

Ferrari: dopo le dimissioni di Louis Camilleri, John Elkann prende il controllo. Ecco chi potrebbe diventare nuovo amministratore delegato della rossa

Proprio mentre la Ferrari si prepara a vivere il suo ultimo gran premio al termine di una stagione a dir poco disastrosa, irrompe la notizia di un clamoroso cambio ai vertici dell ‘azienda. L’amministratore delegato Louis Camey Camilleri si è dimesso per ragioni di carattere strettamente personali. Ma chi sostituisce Camilleri. Vediamo i nomi possibili.

Ferrari
Il logo della Ferrari su uno dei modelli più recenti (Foto Ferrari)

John Elkann assume il ruolo a interim

La notizia delle dimissioni di Camilleri si è diffusa giovedì notte dopo che le borse erano chiuse. L’impatto sui mercati è stato minimo: il titolo aveva aperto a 174.9 scendendo fino a metà mattina per poi riguadagnare e chiudere con un rialzo del di 0.5€, pari allo 0.31%. Molto sulla reazione della Borsa e degli investitori ha influito la presa di posizione di John Elkann, amministratore delegato della EXOR, la holding della famiglia Agnelli.

Elkann ha subito assunto la carica di amministratore delegato ad interim in attesa di individuare il nome giusto per un ruolo che dovrà essere manageriale e globale, non solo attento dunque all’aspetto sportivo legato alla scuderia corse e alla Formula 1. Elkann ha anche informato del cambiamento tutti i dipendenti e gli azionisti con una lettera, ringraziando Camilleri per il suo lavoro e confermando che la società proseguirà alcuni dei suoi progetti. Tra tutti quello della produzione del primo SUV sportivo di casa Maranello.

VEDI ANCHE – Di chi è la ferrari oggi

Chi sostituirà Camilleri

Le voci sul possibile nuovo amministratore delegato che sostituirà Camilleri si sono subito moltiplicate. Il nome perfetto poteva essere quello di Stefano Domenicali, un uomo che conosce molto bene la Ferrari. Ma Domenicali ha appena assunto il ruolo di presidente e amministratore delegato della Formula 1 ed è quinti escluso. Si parla di Davide Grasso, amministratore delegato della Maserati, azienda del gruppo FCA, anche lui profondo conoscitore delle dinamiche interne a Maranello. Ma non è un mistero che John Elkann vorrebbe evitare di ‘indebolire’ altre aziende del gruppo, e punti dunque a una forte soluzione esterna.

Ad esempio al ritorno nel gruppo di Alfredo Altavilla, braccio destro di Marchionne, attualmente presidente della casa farmaceutica Recordati e consigliere di amministrazione della Ambienta SGR. Altavilla è un grande appassionato di automobilismo. Altri nomi che si fanno sono quelli di Jonathan Paul Ive e Luca Maestri, italiano e uomo forte del consiglio di amministrazione del colosso Apple.

Ferrari, perché si è dimesso  Camilleri

La notizia delle dimissioni di Louis Camilleri è stata quanto meno sorprendente, anche se non è un mistero che le condizioni di salute del manager fossero un motivo di preoccupazione per l’azienda. Camilleri, 65 anni, da tempo non presenziava ad eventi pubblici e nelle ultime settimane aveva contratto il Coronavirus restando per diverse settimane in ospedale.

camilleri ferrari

Camilleri era amministratore delegato in Ferrari dal 2018. Aveva preso il posto di Sergio Marchionne, tragicamente scomparso al termine di una breve malattia. Camilleri ha assunto una decisione molto forte: ha lasciato non solo il consiglio di amministrazione della Ferrari, ma anche quello del colosso del tabacco Philip Morris dove era ai vertici della multinazionale da diversi anni. In definitiva il suo sarà un vero e proprio pensionamento.

 

Appassionato di viaggi Camilleri si godrà la splendida e chiacchieratissima compagna Natalie Oliveiros, i tre figli, i nipoti ma soprattutto le sue numerose residenze tra Toscana, Bahamas, Montecarlo, Dubai, Bahamas, Egitto e Malta oltre al meraviglioso appartamento di Manhattan che è considerata una delle più belle di New York.

Di fatto un vero e proprio ribaltone che John Elkann ha stabilizzato mettendosi in prima linea e in prima persona. Ora starà a lui trovare la persona giusta, in un momento storicamente molto complicato.

Vedi anche: Crisi Ferrari

Related Posts

Ben tornato!