Partite Champions prima giornata: Juve a rischio, opportunità Milan

La prima giornata di Champions League vede l’esordio di Juventus e Milan. Previsioni e dove vedere la Champions stasera

Si apre la stagione 2022/23 di Champions League dopo il successo nel maggio scorso del Real Madrid di Carlo Ancelotti in una stagione atipica per via di un calendario spostato dalle esigenze del Mondiale 2022 in Qatar.

Juventus Vlahovic
Vlahovic guida la Juventus nella prima gara europea della stagione a Parigi (Juventus Official Twitter)

Partite Champions, Paris Saint Germain-Juventus

Il girone della Juventus, Gruppo H, è duro. Ma non impossibile. L’urna di Istanbul ha portato alla squadra di Massimiliano Allegri, alle prese con un avvio di stagione complicato da infortuni e risultati al di sotto delle aspettative, ha riservato Paris Saint Germain, i portoghesi del Benfica e gli israeliani del Maccabi Haifa.

L’inizio al Parco dei Principi contro il Paris Saint Germain è il peggiore possibile ma come sostiene qualcuno “tanto vale togliersi subito il dente”. Il PSG è un colosso miliardario che da anni domina in Francia tentando inutilmente l’assalto alla Champions League.

Ha riconfermato Mbappé a peso d’oro e lasciato partire Di Maria che sarà il grande assente proprio in quella che era la sua partita più attesa, quella del ritorno a Parigi. Allegri ha molti problemi di formazione. Di poche ore fa la notizia che il tecnico sarà costretto a rinunciare a Pogba per due mesi dopo la decisione del giocatore di andare sotto i ferri per la lesione al menisco rimediata nel tour americano prestagionale. La scelta di una ‘terapia conservativa’ non ha funzionato. E il mercato ormai è chiuso.

La Juventus imbattuta in campionato, ma solo sesta con tre pareggi in cinque partite, rischia grosso contro il colosso parigino. PSG primo in classifica in Francia, 16 punti in sei partite, cinque vittorie e un pareggio con 24 gol segnati. Una macchina offensiva mostruosa. Ultima vittoria a Nantes (0-3). Queste le probabili formazioni.

Paris Saint Germain: Donnarumma; Sergio Ramos, Marquinhos, Kimpembe; Hakimi, Verratti, Vitinha, Nuno

Juventus: Perin; Danilo, Bonucci, Bremer, Alex Sandro; Locatelli, Paredes, Rabiot; Cuadrado, Vlahović, Kostić

Alla Juventus servirà una partita attenta contro una squadra tecnicamente straordinaria. Si gioca alle ore 21. Diretta in chiaro su Canale 5, streaming su Infinity Plus.

Partite Champions, Red Bull Salisburgo-Milan

Milan
Il Milan all’esordio in Champions League sul campo del Salisburgo (Milan Official Twitter)

Il Milan era l’unica squadra italiana inserita nell’urna delle teste di serie di Champions League considerando il titolo italiano vinto a maggio. Il Chelsea, ex campione d’Europa e la Dinamo Zagabria possono attendere. Il primo avversario è il Salisburgo, patrocinato dal colosso Red Bull che in pochi anni ha costruito una squadra capace non solo di dominare il campionato austriaco, francamente modesto, ma anche di affacciarsi alle coppe europee.

Il Salisburgo è una buona squadra, con alcune individualità interessanti modulate dal tecnico Matthias Jaissle che lo scorso anno ha sfoggiato bel gioco in un girone molto equilibrato ma con avversari più alla sua portata (Lille, Siviglia e Wolfsburg). Squadra ordinata e organizzata che nelle ultime tre giornate di campionate non ha subito nemmeno un gol. Perso Benjamin Sesko, passato al Lipsia (anch’esso patrocinato dal colosso dei soft drink energetici), la squadra si affida a Okafor, attaccante fisicamente intenso e di grande dinamismo. Queste le probabili formazioni.

Red Bull Salisburgo: Köhn; Dedić, Solet, Wöber, Ulmer; Seiwald; Capaldo, Kameri, Kjærgaard; Okafor, Fernando
Milan: Maignan; Calabria, Kalulu, Tomori, Theo Hernández; Tonali, Bennacer; Messias, De Ketelaere, Rafael Leão; Giroud

Un test interessante ma non impossibile per il Milan reduce da una splendida vittoria nel derby. Si gioca alle ore 21. Diretta in chiaro su SKY Sport, streaming su SKY Go e Infinity Plus.

La seconda giornata per Juventus e Milan sarà in casa, mercoledì 14 settembre. Bianconeri all’Allianz Stadium contro il Benfica. Il rossoneri ospiteranno la Dinamo Zagabria. Domani sarà invece il turno di Napoli, in casa alle 21 contro il Liverpool, e Inter che ospita a San Siro il Bayern Monaco in un grande classico del calcio europeo.

La prima fase, con le 32 squadre qualificate impegnate nella fase a gironi, sarà molto più breve e compatta del solito. Sei gare in poco più di due mesi. Entro il Mondiale che inizia a novembre avremo già le sedici squadre iscritte agli ottavi di finale. Nella speranza che Milan, Inter, Napoli e Juventus riescano a centrare l’obiettivo minimo di accedere alla seconda fase.

Articoli correlati

Related Posts

Ben tornato!