La Juventus femminile perde, Montemurro spiega perché

La sconfitta della Juve donne nella Supercoppa femminile contro la Roma rappresenta la prima vera battuta a vuoto di una squadra che ha vinto tutto. Parla il tecnico Montemurro

I primi complimenti alla Roma femminile dopo la finale di Supercoppa sono quelli del tecnico della Juventus Joe Montemurro. Sottolineati da un tweet cavalleresco di felicitazioni pubblicato dal club bianconero poco dopo il rigore sbagliato da Cantore che ha decretato la vittoria delle giallorosse.

Juventus femminile
Seconda finale di Supercoppa femminile per Joe Montemurro, la prima vinta, l’altra persa (Juventus Women Official)

Juventus sconfitta: Montemurro spiega i motivi

“Abbiamo perso perché abbiamo giocato contro una grande squadra, che ha meritato di vincere e cui vanno i miei più sinceri complimenti – ha detto Montemurroavevo detto prima della partita che la Roma è una autorevolissima candidata per lo scudetto e che i suoi progressi sono tanto importanti quanto evidenti. Ci sono mancati pochi dettagli. Il gol, tanto per cominciare. Abbiamo creato tanto ma se non si segna diventa difficile. In questo forse abbiamo avuto anche un pochino di sfortuna”.

Alla Juventus mancavano anche pedine importanti. Gama in difesa, Gunnarsdottir in regia, Nilden (frattura a piede) in attacco: “Chi c’era non ha fatto rimpiangere l’assenza di nessuno – dice Montemurro rifiutando qualsiasi alibi – posso solo dire che sono molto orgoglioso di come abbiamo giocato e della prestazione delle ragazze. Ci sono molte indicazioni positive anche da una sconfitta così”.

“Impareremo anche da una sconfitta”

Il primo aspetto positivo è il fatto che si può imparare: “Abbiamo sbagliato qualcosa in attacco, è mancata un po’ di lucidità. Poi arrivi ai rigori e va come va. Nessun rimpianto”. Nemmeno dopo i due rigori sbagliati da giocatrici di esperienza e qualità come Girelli e Cantore: “Ho dedicato loro un sorriso, le ho consolate, gli ho detto che non era colpa loro. Sbagliare in una partita del genere fa parte del gioco. Va detto che nel secondo tempo quando abbiamo cambiato modulo proprio loro hanno giocato una partita eccezionale”.

La As Roma femminile diventa un’avversaria autorevole: “Per la verità lo era già. Lo è stata lo scorso anno fino alla fine della stagione e nella finale di Coppa Italia. Questa vittoria, oltre che meritata, aumenterà sicuramente la loro confidenza. Vincere aiuta sempre. Ma anche perdere: si può imparare molto da una sconfitta. É stata una bella partita che credo abbia dimostrato la qualità del calcio femminile in Italia e del suo campionato”.

VEDI ANCHE: Roma a punteggio pieno in Champions League

VEDI ANCHE: Juventus imbattuta in Europa, 4 punti in due partite

Juventus e Roma attendono ora di tornare a concentrarsi su Serie A, che riprende il 19 novembre, e Champions League. Bianconere giovedì 24 novembre all’Allianz Stadium contro l’Arsenal (ore 21), ex squadra di Montemurro; Roma mercoledì 23 a Latina (sempre alle 21) contro le tedesche del Wolfsburg.

Articoli correlati

Related Posts

Ben tornato!