Champions League femminile: Juventus, missione compiuta, battuto il St.Polten

Una vittoria netta, e assolutamente meritata: la Juventus raggiunge i play off di Champions League femminile battendo le austriache del St.Polten 4-1

Champions League femminile, Juventus-St.Polten 4-1 – Anche il secondo scoglio è passato. La Juventus è ai playoff di Champions League femminile dopo avere battuto le austriache del St.Polten e adesso attende con ansia l’esito del sorteggio, sperando in un abbinamento non proibitivo. La Juve punta di nuovo all’Olimpo europeo del calcio femminile.

Juventus Femminile Bonansea
Bonansea, due gol e un assist (Juventus Official Twitter)

Juventus-St.Polten 4-1

Non era un abbinamento semplice quello con le campionesse austriache del St.Polten, sicuramente una squadra alla portata delle bianconere, sulla carta superiori. Ma la squadra campione d’Austria aveva una preparazione più lunga rispetto a quella della Juventus e aveva puntato gran parte della propria stagione proprio su questa partita.

La netta vittoria (12-0) contro le nord-macedoni del Kamenica Sasa poteva essere considerato un buon prologo, un ottimo allenamento, ma non una garanzia. In una partita che non consentiva margini di errore, Montemurro decide di non cambiare quasi nulla. Inserisce Hyyrynen al posto di Lundorf e proprio dai piedi della finlandese nasce il gol del vantaggio: lancio per Caruso, assist per Bonansea e all’8’ la Juve è in vantaggio.

Bianconere che controllano bene la reazione delle avversarie che si rendono pericolose con un calcio di punizione di Zver che colpisce la parte alta della trasferta. Nel secondo tempo la Juve raccoglie il mandato del suo tecnico di chiudere la partita al più presto: al 54’ un lancio di Zamanian spalanca la porta davanti a Bonansea che con un delizioso pallonetto raddoppia. Bonansea offre la palla del 3-0 a Cristiana Girelli e nonostante la rete del St.Polten con Enzinger al 66’, la gara non è mai in discussione. Prima ancora che le austriache possano creare qualche altro rischio le bianconere controllano e puntano a ristabilire il netto vantaggio. Ci riesce Hurtig allo scadere, su un bell’assist di Staskova.

Ora tocca alle urne. Che purtroppo non includeranno il Milan, sconfitto nella finale del suo girone dall’Hoffenheim, 2-0.

 

St. Polten – Juventus 1 – 4

8’ pt Bonansea (J), 8’ st Bonansea (J), 18’ st Girelli (J), 21’ st Enzinger (S), 47’ Hurtig (J)
St. Polten: Kresche, Balog, Mikolajova, Meyer, Biroova, Hamidovic, Brunnthaler (13’ st Makas), Tabotta (13’ st Bereuter), Enzinger, Zver, Eder (37’ st Klein). A disposizione: Messner, Abiral, Sauer, Grec, Mak, Zagor, Krznaric. Allenatrice: Tanja Andrea Schulte
Juventus: Peyraud-Magnin, Hyyrynen (27’ st Lundorf), Gama, Cernoia (41’ st Bonfantini), Rosucci, Girelli, Bonansea (27’ st Hurtig), Boattin, Zamanian (27’ st Pedersen), Caruso (41’ st Staskova), Salvai. A disposizione: Aprile, Soggiu, Nilden, Caiazzo, Giai, Beccari, Lenzini. Allenatore: Joseph Montemurro
Ammonite: 33’ pt Bonansea (J), 16’ st Eder (S), 40’ st Meyer (S), 43’ st Rosucci (J)

Juventus Femminile
A fine gara festeggiata per le sue 100 presenze Boattin (Juventus Official Twitter)

Articoli correlati

Related Posts

Ben tornato!