Formula 1, Hamilton domina le qualifiche del Losail in Qatar

Domani (ore 15) terz’ultimo appuntamento del Mondiale di Formula 1 con Hamilton costantemente all’inseguimento di Verstappen

É davvero attacco totale quello di Lewis Hamilton nei confronti di Max Verstappen sulla strada verso il titolo mondiale di Formula Uno. Ancora tre tappe prima dell’assegnazione del titolo che mai questi ultimi anni ha offerto  una situazione tanto incerta.

Lewis Hamilton
Ancora una pole position per Lewis Hamilton

Formula 1 Qatar, Hamilton in pole position

C’era curiosità per vedere i primi dati ufficiali del Losail che per la prima volta ospita anche la Formula 1 dopo 17 anni di attività di Moto GP.


Ma anche le qualifiche del Gran Premio del Qatar sulla pista del Losail, hanno confermato le condizioni straordinarie della Mercedes di Lewis Hamilton che, fin dalle prime battute, già nella Q1, si è dimostrata non soltanto aggressiva ma anche estremamente performante rispetto a una Red Bull, ancora una volta, meno convincente del solito punto Hamilton ha fatto la voce grossa cercando di tenere sempre il controllo delle prove con un crono costantemente in miglioramento chiudendo in modo straordinariamente autorevole e senza alcuna incertezza.

Quasi mezzo secondo di vantaggio per la Mercedes di Hamilton su un Verstappen che non ha mai dato l’impressione di poter essere davvero competitivo rispetto al campione del mondo. A fare da terzo incomodo, come al solito, Valtteri Bottas, provvisoriamente terzo sulla griglia di partenza.

VEDI ANCHE: Formula 1 Calendario Mondiale

Inchiesta dei commissari

Provvisoriamente. É proprio il caso di sottolinearlo. Perché a cronometro ormai esaurito, quando mancavano poche curve alla bandiera a scacchi, Verstappen ha commesso un errore estremamente ingenuo che potrebbe costargli molto caro. A causa di un incidente occorso a Gasly, che perde alcuni frammenti della sua AlphaTauri sul circuito, vengono esposte le bandiere gialle. Il regolamento è chiaro: in regime di bandiera gialla bisogna alzare il piede dall’acceleratore. Verstappen non l’ha fatto, così come Bottas, che era sulla sua scia. Le immagini sono adesso al vaglio della commissione che potrebbe decidere di infliggere cinque posizioni di squalifica a entrambi i piloti rendendo la vita ancora più facile in fase in attesa delle decisioni a tavolino dei commissari. Non bene la Ferrari che registra il modesto settimo tempo di Sainz, mentre Leclerc chiude addirittura tredicesimo.

Male Sergio Perez, solo undicesimo: un dato significativo per capire su quali aiuti potrà contare  Verstappen  nella lotta a Lewis Hamilton che vale sia il titolo piloti che quello costruttori.  Anche peggio invece le Alfa Romeo: Raikkonen e Giovinazzi, infatti virgola non passano il taglio della Q1 e chiudono rispettivamente al sedicesimo e diciottesimo posto.

Alle 15, domani, la partenza di uno dei gran premi più attesi, ennesimo capitolo di una resa dei conti che sembra infinita tra Lewis Hamilton, che deve recuperare 14 punti nella classifica piloti, e Max Verstappen leader, ma sempre più in difficoltà, sulla corsa al titolo. Diretta su SKY (canale 207) con differita su TV8 a partire dalle ore 18.

FORMULA 1 - CLASSIFICA PILOTI 
Max Verstappen395.5
Lewis Hamilton387.5
Valtteri Bottas226
Sergio Perez190
Carlos Sainz164.5
Lando Norris160
Charles Leclerc159
David Ricciardo115
Pierre Gasly110
Fernando Alonso81

Articoli correlati

Related Posts

Ben tornato!