Pensione, aumento pensioni minime. Come e quando

Pensioni minime importo aumento. Notizie pensione ultima ora ultime news manovra pensioni

Di aumento delle pensioni minime si parla da tempo e il governo ha già ricevuto alcune proposte, per incrementare gli importi più bassi della pensione. Tuttavia l’Italia in questo momento deve affrontare l’emergenza economica e sociale causata dal covid-19, quindi il tema è attualmente passato in secondo piano.

Nonostante ciò i pensionati italiani che percepiscono l’assegno minimo, vorrebbero capire come e quando potrebbe verificarsi l’aumento della pensione. Facciamo allora il punto della situazione, in questo articolo, su un tema che resta delicato.

Vedi anche: Data pagamento pensioni maggio 2020

Aumento pensione minima, ultime notizie

Nei primi mesi del 2020 il governo e il Ministro del lavoro Catalfo, hanno incontrato i sindacati per raccogliere proposte sulla riforma delle pensioni. Fra queste quella che prevede l’aumento delle pensioni minime da 515 a 780 euro, equiparandole alla somma erogata con il reddito di cittadinanza.

In base alle statistiche sono oltre 4 milioni i pensionati che percepiscono una somma inferiore a 780 euro al mese. Quindi un aumento di questo tipo porterebbe un beneficio economico rilevante a una buona fetta della popolazione italiana.

pagamento pensioni maggio

Tuttavia compiere questa operazione comporterebbe un costo per le casse dello stato di almeno 10 miliardi di euro ogni anno, secondo i calcoli degli esperti. Insomma, si tratta di una spesa troppo elevata da sostenere, in questo momento in cui si faticano a reperire risorse per fronteggiare l’emergenza nell’immediato.

Mettere in atto misure come le indennità per le partite iva, i professionisti e i lavoratori autonomi, ma anche la cassa integrazione per i dipendenti e via dicendo, richiede molte risorse. Per questo la cosa più probabile è che nei prossimi mesi non ci sarà spazio per una nuova voce di bilancio così consistente.

In altri termini il dibattito sull’aumento delle pensioni minime è stato scavalcato dai problemi creati dalla pandemia. L’unica novità recente sugli assegni previdenziali, riguarda l’anticipo e la suddivisione in ordine alfabetico, per il ritiro della pensione presso gli uffici di Poste italiane fino a giugno.

Vedi anche: Calendario date pagamento pensioni 2020

Riforma pensioni 2020, quando?

Al momento la priorità del governo è come affrontare la fase due dell’emergenza coronavirus. Visto che l’economia è completamente bloccata, è difficile pensare che l’esecutivo possa lavorare adesso ad una riforma che aumenti le pensioni minime.

Anzi c’è chi teme che l’eventuale adesione dell’Italia al Mes, per ottenere nuove risorse, comporti l’impossibilità di alzare gli assegni più bassi. Si tratta però solo di ipotesi, la realtà è che al momento le pensioni non subiranno variazioni, almeno fino a quando non si uscirà dall’emergenza.

Nonostante questo i sindacati chiedono al governo di prendere in considerazione l’aumento del trattamento minimo, perché i pensionati possano aiutare le famiglie a reggere l’attuale crisi. Inoltre, le parti sociali e gli esperti del lavoro chiedono di valutare entro settembre una nuova riforma delle pensioni.

Al suo interno, stando alle recenti dichiarazioni di un giuslavorista come Cazzola, si potrebbe riconsiderare l’utilità di una misura come quota 100, in questa fase. Visto che lo scivolo pensionistico potrebbe aiutare a contenere la disoccupazione, favorendo i lavoratori nel ricevere in anticipo il sostegno economico di cui hanno bisogno.

Insomma, l’aumento delle pensioni minime quasi certamente non avverrà in tempi brevi, ma potrebbe rientrare nella riforma delle pensioni. Essa dovrebbe tornare al centro dell’agenda di governo non appena la lunga emergenza legata al covid-19 terminerà, magari nel prossimo autunno. In presenza di novità vi terremo comunque sempre aggiornati.

Vedi anche: Pensioni quota 100 ultimissime news

Articoli correlati

Related Posts

Ben tornato!