Decreto capodanno 2022. Nuove restrizioni in tutte le regioni

Decreto capodanno. Dai tamponi al green pass, ecco nuove regole divieti che ha deciso il governo. Elenco restrizioni delle regioni.

Decreto capodanno 2022. L’aumento dei contagi degli ultimi giorni nel nostro paese e la preoccupazione per la variante Omicron, inducono il governo a fare delle restrizioni a iniziare dalle discoteche, i bar gli stadi ma anche il possibile obbligo vaccinale. Ecco cosa cambia con il nuovo decreto.

decreto capodanno 2022

Come confermato dal premier Draghi, nella conferenza stampa di fine anno, all’interno del nuovo decreto ci sono molte restrizioni. Ecco quali spiegate nel video.

Vediamo anche quali sono invece quelle già prese dalle regioni.

VEDI ANCHE: CAPODANNO ZONA ARANCIONE? COSA CAMBIA

Elenco chiusure e restrizioni decise delle regioni

Se da un lato sono in arrivo nuove restrizioni in tutta Italia con il nuovo decreto del governo, dall’altra alcune regioni hanno già introdotto obblighi.

Vediamo brevemente l’elenco delle principali e quali regioni riguarda:

  • Lazio, con ordinanza regionale è previsto l’obbligo di mascherina all’aperto dal 23 dicembre e test da effettuare ai sanitari ogni 10 giorni.
  • Campania, l’ordinanza del governatore De Luca oltre all’obbligo di mascherina all’aperto, prevede il divieto di feste nei locali fino al primo gennaio 2022. E’ inoltre vietato il consumo di cibo e bevande nelle aree pubbliche.
  • Lombardia,  il governatore Fontana ha confermato con una nota ufficiale che la regione” sarà inserita nel nuovo Decreto Legge che il Governo ha varato, quindi  sarà obbligatorio usare la mascherina all’aperto”. La regione governata da Fontana ha il più alto numero di casi Covid rivenienti dalla variante Omicron.

Decreto capodanno 2022 restrizioni

Con il nuovo decreto covid tutte le regioni italiane dovranno adeguarsi a quanto deciso dal Consiglio dei Ministri, quindi molte limitazioni non sono solo regionali ma sono decisioni del governo. Resta comunque ai governatori la facoltà di applicare ulteriori limiti a secondo dell’andamento dell’epidemia nel territorio.

Non ci saranno feste in piazza ed è vietato farle a Capodanno. Il divieto è valido fino al 31 gennaio.

Le discoteche restano chiuse fino a fine gennaio. Stessa cosa vale per i locali da ballo, feste e concerti

Niente consumazioni al bar per chi non ha il green pass. Chi non possiede il certificato verde non potrà più entrare al bar per prendere un caffè al bancone. Lo stabilisce il nuovo decreto Covid.

Palestre, centri benessere, terme, parchi tematici, sport di squadra o divertimento sono consentiti solo a chi ha il super green pass.

Tra le novità ci sono anche i tamponi che verranno fatti a campione in porti o aeroporti e chi risulta positivo sarà obbligato a fare la quarantena nei Covid Hotel con tutte le segnalazioni del caso.

VEDI: ELENCO NUOVE RESTRIZIONI

Zone gialle e mappa dei contagi

Ricordiamo che alcune regioni sono in zona gialla, dove ci sono ulteriori restrizioni che scattano in automatico, su tutti l’uso obbligatorio della mascherina all’aperto. Alcune di queste rischiano perfino di passare in arancione, vista la crescita dei dati su contagi e ospedalizzazioni.

Per comprendere meglio la situazione attuale, potete osservare la seguente mappa dei contagi da covid-19 nel nostro paese.

Mappa Coronavirus

Insomma, ormai è chiaro che nel decreto capodanno 2022 il governo ha approvato nuove regole e restrizioni. Saranno valide in tutta Italia dal 25 dicembre, stando alle ultime news. Senza dimenticare che alcune regioni hanno già introdotto limitazioni per arginare la crescita dei contagi.

VEDI ANCHE:

Articoli correlati

Related Posts

Ben tornato!