Albachiara, testo e significato del capolavoro di Vasco

Albachiara ha il testo forse più famoso di Vasco Rossi. Ma cosa vuol dire? E qual è la sua vera storia?

Cosa ci vuole dire Vasco Rossi con una delle sue canzoni più leggendarie? Ecco il testo e il significato di Albachiara di Vasco Rossi. Ma intanto, ascoltiamola…

Vasco Rossi – Albachiara

Autore di decine di canzoni leggendarie, Vasco con questo brano ha toccato davvero vette di poesia incredibili. Ecco il testo:

Albachiara (testo)

Respiri piano per non far rumore
Ti addormenti di sera
Ti risvegli con il sole
Sei chiara come un’alba
Sei fresca come l’aria
Diventi rossa se qualcuno ti guarda
E sei fantastica quando sei assorta
Nei tuoi problemi
Nei tuoi pensieri
Ti vesti svogliatamente
Non metti mai niente
Che possa attirare attenzione
Un particolare
Solo per farti guardare
Respiri piano per non far rumore
Ti addormenti di sera
Ti risvegli con il sole
Sei chiara come un’alba
Sei fresca come l’aria
Diventi rossa se qualcuno ti guarda
E sei fantastica quando sei assorta
Nei tuoi problemi
Nei tuoi pensieri
Ti vesti svogliatamente
Non metti mai niente
Che possa attirare attenzione
Un particolare
Solo per farti guardare
E con la faccia pulita
Cammini per strada mangiando una
Mela coi libri di scuola
Ti piace studiare
Non te ne devi vergognare
E quando guardi con quegli occhi grandi
Forse un po’ troppo sinceri, sinceri
Si vede quello che pensi
Quello che sogni
Qualche volta fai pensieri strani
Con una mano, una mano, ti sfiori
Tu sola dentro la stanza
E tutto il mondo fuori

Vedi anche: Frasi Vasco Rossi. Le più belle da cantare o dedicare

Significato di Albachiara

Sono davvero tante le canzoni di Vasco Rossi che ormai sono diventati brani davvero iconici. tra questi però, forse il più noto e il più amato rimane Albachiara. Non è un caso che il rocker di Zocca lo usi spesso come canzone finale ai suoi concerti. Ma perché questo brano ci colpisce così tanto? Cosa ci vuole dire Vasco Rossi con questa canzone?

Albachiara racconta di una giovane donna

Vasco Rossi è un maestro nel raccontare storie di donne, nel riuscire a cogliere l’essenza di una persona. Con Albachiara forse raggiunge l’apice: racconta la semplicità di una ragazza giovane, un po’ fuori dagli schemi, avvolta di luce e di candore, ma anche di forza.

Il Blasco scrive questa canzone, racconta, ispirandosi ad una giovane ragazzina che vedeva prendere l’autobus per andare a scuola, nella sua città natale, Zocca. Ed è proprio la purezza, anche il pizzico di ingenuità che contraddistingue la giovinezza di una giovane ragazza che Vasco ci vuole raccontare.

“Respiri piano per non far rumore/ti addormenti di sera e ti risvegli con il sole”, è il verso con cui esordisce la canzone. Già da questi prima versi si intuisce la delicatezza di questa protagonista, la semplicità senza pretese che la contraddistingue e, di fatto, la distingue.

Vedi anche: 5 canzoni sottovalutate di Vasco

Sì, perché questa ragazza probabilmente colpisce Vasco per la sua diversità: non assomiglia forse all’esuberanti coetanea, è avvolta da un alone di mistero e di luce, di chiarezza, proprio com’è chiaro lo splendore dell’alba.

Intanto la sua differenza è nelle sue abitudini: come ci racconta il rocker, non ama mettersi in mostra, non passa ore davanti allo specchio a farsi bella, va in giro con pensierosa con i libri in mano, e sembra voglia passare il più possibile inosservata.

Quest’albachiara è timida, un’introversa, che “diventa rossa se qualcuno ti guarda”. Insomma, una creatura delicata, che però, dietro alla fronte distesa e agli occhi chiari ed ingenui, nasconde un suo mondo.

Vedi anche: 15 canzoni rock anni 70

Ed è proprio questo mondo che Vasco riesce a cogliere con grande profondità e umanità. L’ultima strofa della canzone, infatti, è un esplicito riferimento alla masturbazione femminile.

Quello che ci vuole dire Vasco, che propone un modello di donna finalmente fuori dagli schemi, non lineare, è che proprio l’universo di una giovane donna che si affaccia sulla vita, che sta diventando se stessa, senza preoccuparsi di quello che pensano gli anni.

Questa sua dolce scoperta, questa sua ricerca tutta personale, include anche lo schiudersi della sessualità, l’esplorazione del proprio corpo, delle sensazioni che questo ci suscita. La freschezza dell’alba consiste proprio in questo, nello spalancarsi delle porte della vita.

Vedi anche: 5 concerti storici di Vasco Rossi

La (vera) storia di Albachiara

Albachiara è un brano del 1979, un singolo dell’album del rocker emiliano “Non siamo mica gli americani”. Come racconta lo stesso Vasco, le parole vengono scritte di getto in cucina nella casa della madre, ispirate dalla visione di questa giovane ragazza che prendeva l’autobus vicino alla casa del cantante per andare a scuola.

vasco rossi non siamo mica gli americani

Vedi anche: 15 canzoni italiane anni 70, le più belle e famose

Vasco racconta di aver contattato, dopo anni, la ragazza, per dirle che Albachiara era ispirata a lei. A quanto pare però, l’ignara protagonista non rimase molto colpita dalla notizia. La canzone, tuttavia, grazie alla sua immensa dolcezza, riesce a rapire milioni di persone, tanto che segna l’inizio del grandissimo successo che accompagnerà Vasco per il resto della sua carriera.

Musicalmente, la canzone alterna parti più morbide a parti più rockettare, come tanti altri brani del Blasco. E’ proprio questo alternarsi tra delicatezza ed energia, anche da un punto di vista musicale, che ben incornicia la protagonista della canzone.

Vedi anche: Vasco Rossi: le 10 canzoni d’amore più belle

Come un mondo fantastico che si nasconde dietro ad un paio di occhi limpidi e sinceri, così le note delle chitarre e della batteria sembrano evocare perfettamente quest’universo magico, che ben si sposa alla voce potente ma anche capace di morbidezza del grandissimo cantautore modenese.

Insomma, Albachiara si colloca sicuramente nel pantheon dei capolavori della musica italiana, un brano senza tempo che continuerà ad allietarci, a farci riflettere, a trasmetterci gioia, nonostante gli anni passino. Un inno alla vita in tutto il suo splendore.

Vedi anche altri Testi di Vasco:

Articoli Correlati

Add New Playlist