Bonus connettività 2022. Voucher imprese internet, cosa sono

Bonus connettività Mise. Come funziona il contributo per la digitalizzazione delle imprese fino a 2.500 euro. Requisiti, tabella importi e come richiederlo.

Bonus connettività 2022. A partire dal mese di marzo il Ministero dello sviluppo economico eroga contributi per favorire la digitalizzazione delle imprese. In altre parole si tratta di un voucher fino a 2.500 euro da utilizzare in abbonamenti a internet ultraveloce.

Bonus connettività 2022

Di seguito tutte le informazioni sul bonus digitalizzazione 2022 per imprese: in base a quanto riportato dal sito ufficiale del Mise.

VEDI ANCHE: BONUS 2022 ELENCO AGGIORNATO

Cosa sono i voucher digitalizzazione per le imprese

Rappresentano un aiuto finanziato dalle risorse statali del Fondo Sviluppo e Coesione, stabilito con decreto Mise del 23 dicembre 2021. Nel dettaglio la misura prevede l’erogazione di un contributo di importo compreso fra un minimo di 300 € un massimo di 2.500 euro.

L’importo varia in base alle caratteristiche di connettività e all’aumento della velocità ottenuto, rispetto a quella già disponibile nella propria impresa. In altre parole lo scopo di questo incentivo è quello di migliorare la capacità e la velocità di lavorare in rete da parte delle PMI. Di seguito la tabella completa con tutti gli importi del progetto voucher nazionale.

tabella importi bonus connettività 2022

Bonus connettività 2022 a chi spetta

L’incentivo spetta alle piccole e medie imprese, regolarmente iscritte al Registro delle Imprese, che installano la fibra, ovvero la connessione ad internet veloce. Come visto il voucher si può utilizzare per abbonamenti ad internet con una velocità in download da 30 Mbit/s ad 1 Gbit/s (o maggiori). Ovvero la cosiddetta banda ultra larga.

La durata del contratto stipulato con un operatore del settore deve avere una lunghezza di almeno 18 o 24 mesi. Ad ogni beneficiario individuato con una Partita Iva o Codice Fiscale impresa, verrà erogato un solo voucher. Questo vale anche per le imprese che hanno più sedi.

Bonus internet 2022 come richiederlo

Il buono può essere richiesto dalle imprese ad un qualsiasi degli operatori accreditati, fino al 15 dicembre 2022 (salvo esaurimento delle risorse in data precedente). L’incentivo potrà essere rinnovato per un ulteriore anno, secondo quanto riporta il piano Voucher nazionale, ma solo a seguito di un parere positivo da parte della Commissione Europea.

L’attuazione dell’intervento è affidata a Infratel Italia S.p.A., quindi potete verificare sul suo sito internet gli operatori che hanno aderito all’iniziativa e permettono di ricevere il contributo. In alternativa potete chiedere direttamente a chi fornisce il servizio, se permette alla vostra impresa di ricevere questa agevolazione.

Di seguito invece tutte le altre informazioni approfondite sul progetto Voucher per le imprese, realizzato dal Mise per il 2022.

Ricapitolando, le PMI possono ottenere un voucher fino a 2.500 euro, sottoscrivendo un contratto per avere internet veloce con un operatore abilitato. Tramite questo bonus connettività nel 2022 le aziende possono modernizzare i servizi offerti grazie alla connessione a banda larga.

VEDI ANCHE:

Articoli correlati

Related Posts

Ben tornato!