Quanto guadagna un medico? Stipendi e guadagni

Quanto guadagna un medico? La retribuzione è variabile. Lo stipendio varia tra medico di base, medico ospedaliero e via dicendo. Vediamo i vari guadagni.

Quanto guadagna un medico? Se siete allettati dalle professioni sanitarie, tanto più ora che si parla di una cancellazione del numero chiuso di accesso alle università di Medicina, magari vi può essere utile sapere quanto guadagna un medico nel 2019. Si va dai 1600 euro di un medico specializzando agli oltre 4500 euro di un primario ospedaliero. Ma vediamo nel dettaglio.

Una lunghissima trafila di studio

Un premessa doverosa: per diventare medico la trafila di studio è molto lunga, tra le più lunghe tra le varie professionalità sul mercato. Dopo gli studi superiori si deve portare a termine la facoltà universitaria di medicina e chirurgia e poi ottenere la specializzazione.

In tutta questa trafila, fino alla laurea non si guadagna nulla, c’è l’obbligo di frequenza e col passare del tempo la richiesta di presenza temporale in corsia è sempre più lunga. Si inizia a guadagnare qualcosa con la scuola di specialità, a fronte però di responsabilità sempre crescenti: non è raro che specializzandi coprano reparti anche da soli, soprattutto la notte o nei giorni festivi. Quindi la premessa è: il guadagno del medico è connesso anche alla fatica e alle “spese” che ha affrontato per formarsi.

Vedi anche: Agevolazioni assunzioni 2019: bonus per donne, uomini, sud, giovani.

Quale medico? I guadagni cambiano molto

Per capire quanto guadagna un medico non possiamo fare un discorso generale ma dobbiamo entrare nel merito delle singole tipologie, dato che esistono i primari, gli internisti, i libero professionisti, i medici del lavoro, i medici di base… La lista naturalmente è lunga e variegata e gli stipendi variano con le differenti professionalità e gli anni di esperienza (o banalmente con la riconoscibilità e “fama” sociale del singolo medico, in particolare se specialista).

Vedi anche: Quanto guadagna una ginecologa

Quanto guadagna un medico specializzando

La retribuzione del grado più “basso” della catena delle professioni mediche è di circa 1600-1700 euro mensili. Lo specializzando è già un medico che opera nei reparti ma continua a “formarsi”. Se lo stipendio non vi sembra male, tenete però conto che, a fronte di un monte orario “teorico” di 48 ore settimanali, straordinari compresi, le ore di lavoro sono molte di più.

Al giorno uno specializzando non potrebbe lavorare più di 11 ore consecutive. Il riposo di minimo 24 ore dovrebbe sempre essere garantito nell’arco settimanale. Parliamo di “teoria” perché le ore che fa normalmente uno specializzando sono molte, molte di più (e non è prevista la tredicesima).

Vedi anche: Quanto guadagna Salvini?

Quanto guadagna un medico di base

Qual è lo stipendio di un medico di base o medico di famiglia? Anche qui l’iter di assunzione è lungo, laurea, specializzazione in medicina generale, inserimento nelle graduatorie regionali con nel mezzo molti turni di sostituzione o alla guardia medica. Un medico di base non ha uno stipendio fisso ma la sua retribuzione dipende dal numero di pazienti che lo scelgono. A paziente un medico percepisce da un minimo di circa 40 ad un massimo di 70 euro. La cifra più alta è percepita in presenza di un numero totale di pazienti inferiori alle 500 unità, più si sale e meno si percepisce a “malato”. Ci sono poi una serie di altri criteri di maggiorazione, es. il numero di over 75 per cui vengono riconosciuti 16,43 euro, e gli scatti di anzianità. In media un medico percepisce sui 65 euro a malato.

Molto a spanne possiamo dire che un medico arriva a percepire tra i 3500 e gli 8 mila euro (lordi) al mese. Lo stipendio netto naturalmente è inferiore, vanno poi calcolati i costi dello studio (se ricorre ad uno studio privato), dell’eventuale servizio di segreteria, le assicurazioni, gli spostamenti vari per visite a domicilio ecc. Possiamo quindi dire che quel lordo può tranquillamente dimezzarsi.

Proviamo a fare una media: un medico con circa 1000 pazienti (il massimo è 1500) prenderà circa 70 mila euro lordo l’anno. Lo stipendio è comunque anche variabile da regione a regione.

Vedi anche: Quanto guadagna un infermiere?

Quanto guadagna un medico ospedaliero e un primario

La retribuzione dipende da vari fattori, tra cui l’anzianità di servizio: ci muoviamo dai 2000 ai 3500 euro di media. Naturalmente più si sale di “grado” e più lo stipendio diventa maggiore. Un primario arriva a prendere non meno di 4500 euro al mese.

Quanto guadagna un medico legale?

Il medico legale è quello che si occupa di capire le cause di morte e fare autopsie (ma non solo si occupa anche di certificazioni, visite di controllo, esami di capacità lavorative, partecipazioni a commissioni pubbliche ecc.). Il suo stipendio medio è molto variabile, dai 4-5 mila euro a salire. Poi può prendere parte a perizie e consulenze tecniche nei tribunali, e anche questo accresce la busta paga.

Quanto guadagna un medico del lavoro?

Figura molto importante, sia per la verifica della correttezza dal punto di vista legale delle pratiche nei luoghi di lavoro, sia per perizie e svariate tipologie di interventi sul campo. Il suo stipendio è molto variabile, da settore pubblico a privato, ci muoviamo però intorno allo stipendio medio di un medico ospedaliero.

Quanto guadagna un medico libero professionista

Entriamo nel campo del guadagno che dipende dalla capacità contrattuale del singolo professionista, dalla sua bravura, dalla sua notorietà, dalla sua essenzialità (un anestesista è maggiormente richiesto rispetto ad un dermatologo…). Gli stipendi del privato sono molto variabili, in alcuni casi decisamente più alti del pubblico. Ci sono poi molti medici che costruiscono professionalità negli stati vicini della Ue e in Svizzera a condizioni sicuramente migliori.

Vedi anche: Quanto guadagna il premier Conte? Lo stipendio del Presidente del Consiglio.

© copyright (1/02/2019)

 

Related Posts

Ben tornato!