Reddito di cittadinanza nuova domanda. Guida

Reddito di cittadinanza rinnovo domanda. Come e quando fare una nuova domanda per il rdc, chiarimenti inps.

Reddito di cittadinanza. Chi ha beneficiato di questo sussidio fin dal primo mese di erogazione, vale a dire aprile 2019, potrà presentare la domanda per il rinnovo da ottobre 2020.

reddito nuova domanda

Visto che sono numerosi gli italiani interessati, vediamo come fare la nuova domanda per il reddito di cittadinanza, in base alle spiegazioni fornite dall’Inps.

Vedi anche: Date pagamenti reddito di cittadinanza

Reddito di cittadinanza rinnovo quando

Come spiega il messaggio inps n. 3627/2020 i beneficiari a cui il sussidio è scaduto, perché hanno esaurito i 18 mesi della prima erogazione, potranno ripresentare domanda dal mese successivo alla scadenza.

Quindi i beneficiari che hanno terminato il rdc a settembre, già da ottobre possono richiederlo nuovamente. In caso di esito positivo e possesso dei requisiti previsti, l’erogazione del sussidio riprenderà a decorrere dal mese di novembre 2020.

Vedi anche: Reddito di cittadinanza requisiti

Insomma, il rdc si può rinnovare dopo un mese di interruzione. Quindi chi terminerà i 18 mesi prossimamente, dovrà ripresentare domanda e dopo un mese di stop tornerà a ricevere il sussidio economico.

Rdc nuova domanda come funziona

La richiesta di rinnovo del reddito di cittadinanza può essere presentata tramite:

  • il sito www.redditodicittadinanza.gov.it
  • presso i centri di assistenza fiscale o patronati
  • tramite il sito www.inps.it, accedendo tramite PIN o SPID.

Vedi anche: Spid come si ottiene

Ricordiamo che in base a quanto previsto dall’articolo 4 del D.L. n. 4/2019: “in caso di rinnovo del beneficio deve essere accettata, a pena di
decadenza dal beneficio, la prima offerta utile di lavoro congrua“.

Questo significa che si perderà il diritto a percepire il sussidio qualora si rifiuti la prima offerta lavorativa ricevuta. Ciò a differenza di quanto previsto per il primo periodo di erogazione.

Reddito di cittadinanza chiarimenti inps

Inoltre, l’inps nel suo messaggio precisa che se sono intervenute variazioni dei componenti del nucleo familiare, il limite di 18 mesi di fruizione si applica al nuovo nucleo. In tal caso però bisognerà presentare una nuova domanda, in virtù del cambiamento della DSU ai fini Isee.

Tuttavia se la variazione riguarda un decesso o un nuovo nato, non deve essere presentata una nuova domanda.

Ora è davvero tutto per quanto riguarda le novità sul reddito di cittadinanza e la presentazione di una nuova domanda, per ottenere il rinnovo.

Vedi anche: 

Articoli correlati

Related Posts

Ben tornato!