Esonero contributi Inps 2021 artigiani e commercianti. Domanda

Esonero contributivo 2021 artigiani e commercianti. A chi spetta e come richiedere la sospensione dei contributi per l’anno bianco. Circolare Inps.

Esonero contributi 2021. Il Decreto Interministeriale 17 maggio 2021, pubblicato a fine luglio sul sito del Ministero del lavoro, ha ufficializzato la misura del cosiddetto anno bianco contributivo. Questo significa che determinate categorie lavorative, come artigiani e commercianti, iscritti nelle apposite gestioni Inps, sono parzialmente esonerate dal pagamento dei versamenti obbligatori.

esonero contributi inps

Lo scopo di questa misura è quella di sostenere le attività più in difficoltà a causa delle chiusure dovute all’emergenza covid. Vediamo allora come funziona questa misura, chi può beneficiarne, termini e modalità di presentazione della domanda, in base alle informazioni fornite dall’Inps.

VEDI ANCHE: SCADENZA TASSE UNICO 2021 RINVIO VERSAMENTI

Esonero contributi artigiani e commercianti 2021 requisiti

Gli artigiani e i commercianti iscritti alle gestioni previdenziali Inps, possono essere esonerati dal versamento dei contributi previdenziali fino ad un massimo di 3.000 euro. In altre parole per quest’anno potranno non versare i contributi previdenziali dovuti, che saranno a carico dello Stato.

Ciò a patto di possedere i seguenti 6 requisiti nel momento in cui si richiede l’esonero:

  1. non avere avuto un contratto di lavoro subordinato (tranne quelli di lavoro intermittente) per il periodo oggetto di esonero
  2. non essere titolare di pensione diretta
  3. avere un reddito non superiore a 50.000 euro nell’anno di imposta 2019
  4. aver conseguito un calo del fatturato 2020 di almeno il 33% rispetto a quello del 2019
  5. essere in regola con il versamento dei contributi obbligatori
  6. non presentare la stessa domanda per l’esonero, ad altre forme di previdenza.

Come fare domanda esonero contributi Inps 2021

Per ottenere dall’Inps l’approvazione del beneficio bisogna farne apposita domanda entro il 30 settembre 2021. Questa quindi la scadenza da cerchiare in rosso sul calendario. Essa riguarda gli iscritti alle gestioni dell’ente di previdenza, mentre chi è iscritto a casse private, dovrà attenersi a regole e scadenze indicate dalle stesse.

Attualmente le modalità di presentazione dell’istanza non sono ancora state comunicate. Le informazioni al riguardo arriveranno tramite apposita circolare pubblicata dall’Inps sul suo sito internet. Insomma, resta ancora da capire quale sarà la procedura da seguire, per ricevere l’abbuono dei versamenti solitamente effettuati tramite F24.

Per ogni altra informazione vi invitiamo a consultare il messaggio n.2761 dell’Inps, di seguito allegato ed eventuali altri circolari che usciranno sul portale.

Queste in sintesi tutte le informazioni sull’esonero contributivo Inps 2021 per artigiani e commercianti. Ricordiamo che la misura era stata decisa nella Legge di bilancio 2021, ma necessitava di un decreto attuativo per entrare in vigore. Si attendono ora le specifiche per l’invio della domanda, mentre si conosce già la scadenza da rispettare, vale a dire il 30 settembre 2021.

VEDI ANCHE: 

Articoli correlati

Related Posts

Ben tornato!