Scadenza tasse unico 2021. Rinvio versamenti

Scadenza tasse 2021 partite iva. Proroga pagamenti imposte a settembre. Nuove date e ultime notizie su fisco.

Scadenza tasse, approvata la proroga dei termini per il pagamento delle imposte 2021 per i titolari di partite iva soggette agli Isa. Grazie, ad un emendamento al decreto sostegni bis, approvato dalla commissione bilancio, le tasse da pagare in base al modello unico annuale, slittano praticamente di 2 mesi.

Ecco allora il nuovo calendario delle scadenze fiscali per partite iva, a seguito di questa novità e chi sono i beneficiari della proroga.

tasse 2021

 

VEDI ANCHE: QUANTI SONO I TIPI DI PARTITE IVA

Quando si pagano le tasse dell’Unico?

L’emendamento a firma Gusmeroli-Bitonci al dl 73/2021, approvato dalla Commisione Bilancio della Camera, proroga le date per il versamento delle tasse. In particolare, per le partite iva soggette a isa (ovvero che esercitano attività economiche per le quali sono previsti indici di affidabilità fiscale).

Tali categorie potranno pagare la imposte entro il 15 settembre 2021 senza alcun maggiorazione. Entro questa data si dovranno versare IVA, IRPEF, IRAP e IRES, scaturenti dalle dichiarazioni presentate annualmente. Non sarà invece possibile saldare quanto dovuto al fisco nei 30 giorni successivi la scadenza con maggiorazione dello 0,4%.

In sostanza la scadenza dei versamenti slitta dal 20 luglio al 15 settembre 2021. In questo modo i contribuenti interessati potranno pagare le tasse a fine estate, senza l’applicazione di interessi.

Proroga tasse 2021 partite iva destinatari

Come detto la nuova scadenza di metà settembre riguarda le partite iva a cui si applicano gli Isa. Tuttavia questi devono dichiarare ricavi per una somma minore o uguale a quelli previsti da ciascun indice. Inoltre, in base a quanto previsto dall’emendamento, beneficiano della proroga anche:

  • i soggetti che adottano il regime forfettario
  • chi partecipa a società e imprese che attribuiscono ai soci il reddito imponibile, con le regole della cosiddetta trasparenza

Ma attenzione perché per le partite iva non soggette a Isa, che presentano il modello unico dei redditi, il termine per i versamenti senza maggiorazione è scaduto il 30 giugno 2021. Sarà comunque ancora possibile saldare le imposte scaturite dalla dichiarazione, entro il 30 luglio con maggiorazione dello 0,4%.

E’ tutto per quanto riguarda le ultime news sulla proroga tasse unico 2021. In pratica per le partite iva soggette ad Isa e rientranti nelle categorie prima citate, la scadenza slitta al 15 settembre, senza l’applicazione di maggiorazioni. Per le altre categorie invece i termini fiscali da rispettare non cambiano.

VEDI ANCHE:

Articoli Correlati

Add New Playlist