Reddito cittadinanza, quando il pagamento in settembre 2019?

Reddito di cittadinanza, la data della ricarica in settembre e altri aggiornamenti.

In settembre il pagamento avverrà a fine mese, tra il 24 e il 27 settembre 2019, come previsto dal calendario dei pagamenti del reddito di cittadinanza. Questo per chi ha già presentato le domande prima di agosto: per le nuove domande i tempi probabilmente saranno diversi.

Si dovrà infatti attendere la consegna della carta di Poste Italiane dove avverrà la ricarica mensile della cifra spettante. La domanda del reddito di cittadinanza deve intanto essere approvata, l’INPS si accerta che i requisiti siano rispettati. Solo a quel punto inizia l’effettiva procedura.

La data per i neo richiedenti è diversa

Ricordiamo che la risposta positiva o negativa viene comunicata dall’INPS dal quindicesimo giorno del mese successivo a quello in cui avete fatto la richiesta.

Per i primi richiedenti invece questa sarebbe la sesta ricarica. Nonostante i problemi politici legati alla crisi di governo per il momento il reddito di cittadinanza continuerà. Anzi, si è entrati nella cosiddetta “fase due”, quella in cui iniziano le convocazioni.

Ma non da subito ci saranno proposte di lavoro: i tempi si allungano, probabilmente le vere proposte lavorative arriveranno solo in ottobre. Intanto, come ogni mese, chi ne ha diritto riceverà la ricarica mensile, come detto sopra tra il 24 il 27 settembre.

Ma in cosa consistono queste convocazioni? E’ molto semplice: i beneficiari del Reddito, individuati dall’INPS (circa 704.000 persone) saranno contattati e convocati nei centri per l’impiego.

La chiamata riguarda tutti i cittadini e le cittadine che hanno iniziato a percepire il sussidio tra i mesi di aprile e luglio, e che dovranno sottoscrivere il cosiddetto patto per il lavoro. Ovvero si impegneranno a collaborare per trovare un’offerta lavorativa congrua. A quel punto seguiranno i colloqui (ma, come già detto, i tempi potrebbero allungarsi).

Nel frattempo proseguono i controlli per  verificare che le persone che usufruiscono del reddito di cittadinanza rispettino effettivamente i requisiti. Sono stati scoperti diversi casi di persone che percepivano il reddito ma lavoravano in nero, ad esempio.

Per altri dubbi sul reddito di cittadinanza leggi anche:

Articoli correlati

Related Posts

Ben tornato!