Modello richiesta bonus 200 euro. Pdf consulenti del lavoro

Fondazione studi consulenti del lavoro bonus 200 euro per dipendenti. Ecco il modello autocertificazione per ricevere i 200 euro una tantum. Pdf in formato da scaricare.

Bonus 200 euro, il modello richiesta serve anche per i dipendenti. Come già scritto da Donnesulweb.it nel precedente articolo, in base agli art. 31 e 32 del dl n.50/2022 i lavoratori dipendenti devono rilasciare un’autocertificazione per ottenere il contributo di 200 euro destinato a redditi fino a 35.000 euro.

Modello richiesta bonus 200 euro pdfNon si tratta quindi di una domanda, ma di un’autodichiarazione del lavoratore tramite un modulo, dove afferma di non percepire Rdc o trattamenti pensionistici. Il motivo è di evitare di percepire due volte l’aiuto, che è una tantum. Ma dove si trova il modello per la dichiarazione bonus 200 euro? Vediamolo qui di seguito.

VEDI ANCHE: BONUS 2022 ELENCO AGGIORNATO

Bonus 200 euro pdf modulo consulenti del lavoro

Per i lavoratori dipendenti il bonus 200 euro viene corrisposto in busta paga nel mese di luglio 2022, se si possiedono i requisiti previsti dalla misura. Il datore di lavoro procede automaticamente ad erogare questa somma che poi recupera come credito fiscale. Ma prima il lavoratore deve rilasciare un’autodichiarazione.

Al momento l’Inps non ha rilasciato un modello, che invece è già presente sotto forma di fac-simile sulla piattaforma online della fondazione studi consulenti del lavoro. Pertanto questo modello si può già scaricare, in formato pdf, da stampare e da completare in ogni sua parte. Trovare qui allegato il documento rilasciato dai consulenti del lavoro. L’autocertificazione per il bonus 200 euro si trova nell’ultima pagina del file.

Bonus 200 euro per lavoratori dipendenti: istruzioni Inps

Intanto l’Inps, tramite il messaggio 13 giugno 2022 n.2397, ha comunicato cosa deve fare il datore di lavoro per erogare il bonus una tantum da 200 euro. In sintesi, in assenza di una dichiarazione contraria da parte dei lavoratori dipendenti, devono erogare il bonus 200 euro nelle busta paga di luglio 2022. Questo contributo spetta ad ogni lavoratore subordinato una sola volta.

Dopo averlo pagato i datori di lavoro potranno recuperare l’importo tramite Uniemens, ossia la denuncia obbligatoria che il datore di lavoro invia mensilmente all’Inps in quanto sostituto d’imposta. Così facendo matura un credito fiscale, che potrà utilizzare in diminuzione delle tasse da pagare.

Bonus 200 € luglio autonomi e altre categorie

Abbiamo visto come si ottiene il bonus 200 euro per i lavoratori dipendenti e il modulo da utilizzare per l’autodichiarazione. Ma per gli altri beneficiari? Al momento l’unica certezza riguarda pensionati, disoccupati e percettori del reddito di cittadinanza, che riceveranno in automatico dall’Inps il contributo, se ne hanno diritto.

Per i lavoratori autonomi, i domestici e le altre categorie interessate, si attende ancora il decreto del Ministero del lavoro. Al suo interno si conosceranno requisiti, modalità di richiesta e di erogazione del contributo introdotto dal governo Draghi. Ricordiamo che questo incentivo mira a compensare almeno in parte l’inflazione in forte aumento negli ultimi mesi. La crescita del prezzo della benzina ne è un chiaro esempio, ma certamente non l’unico.

Ricapitolando, per il bonus 200 euro i dipendenti devono presentare un’autodichiarazione tramite un modulo. Attualmente è disponibile in formato pdf, il fac simile realizzato dalla fondazione studi dei consulenti del lavoro che abbiamo visto. In attesa che l’Inps fornisca ulteriori novità al riguardo, potete già scaricare questo documento necessario per ricevere il beneficio in busta paga.

VEDI ANCHE:

Related Posts

Ben tornato!