Enea bonus casa 2020 Domanda guida

Enea bonus casa 2020 guida alla domanda per ottenere bonus e superbonus

Enea (Ente nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile) si occupa delle comunicazioni per ricevere il bonus casa 2020. In particolare Enea tratta gli interventi che comportano un efficientamento energetico degli edifici (ecobonus) e quelle per le ristrutturazioni (bonus casa).

Novità: Bonus Casa 2022

Tali interventi sono oggetto di detrazioni fiscali, ossia di un incentivo sulle spese sostenute dal 1 gennaio al 31 dicembre 2020. Vediamo allora quali sono gli interventi che vi accedono e come inviare le comunicazioni necessarie all’Enea.

Vedi anche Bonus 2020 elenco di tutti i bonus casa e famiglia

Bonus casa e ristrutturazioni 2020 Enea

Il bonus casa 2020 è una delle misure più importanti introdotte dal governo tramite il decreto rilancio, per fronteggiare le difficoltà economiche causate dal covid. Fra queste il superbonus 110% sulle ristrutturazioni delle case e una serie di ecobonus, per la sostituzione di impianti e garantire l’efficienza energetica.

Oltre ad effettuare i lavori durante il 2020, i cittadini devono conservare la documentazione che attesti i lavori effettuati, per ottenere il bonus. Inoltre è obbligatorio inviare le dichiarazioni e i dati sui lavori all’Enea, per via telematica.

Gli interventi che accedono al bonus casa, soggetti all’obbligo dell’invio ad Enea di comunicazione riguardano:

  • le strutture edilizie (ristrutturazioni, facciate ecc.).
  • Gli infissi di un’abitazione.
  • Impianti tecnologici e di efficientamento energetico.
  • Gli elettrodomestici, per migliorarne per classe energetica.

Bonus casa Enea, come inviare comunicazioni

Enea ha individuato 5 fasi da seguire per inviare le dichiarazioni utili a ricevere la detrazione fiscale sul sito bonuscasa2020.enea.it.

1. Registrazione dell’utente

In questa fase preliminare bisogna registrarsi sul sito per ottenere le credenziali d’accesso e perfezionare l’invio telematico dei dati.

2. Inserimento dati del beneficiario

Accedendo con le proprie credenziali si possono inserire i dati anagrafici del beneficiario della detrazione, quindi:

  • Nome e cognome
  • sesso
  • residenza
  • luogo di nascita
  • codice fiscale
  • partita iva o sede legale per professionisti o società
  • recapito telefonico

3. Dati dell’immobile

Qui bisogna inserire i seguenti dati sull’immobile:

  • Indirizzo e ubicazione dell’immobile oggetto dell’intervento.
  • Superficie utile (ossia quella netta calpestabile).
  • Dati catastali.
  • Numero di unità immobiliari che compongono l’intero edificio.
  • Titolo di possesso (se il beneficiario è proprietario, condomino ecc.)
  • Anno di costruzione.
  • Tipologia edilizia.
  • Destinazione d’uso generale (per gli edifici residenziali).

4. Dati dell’intervento

Qui bisogna inserire tutti i campi riportati nella seguente schermata che vi troverete davanti.

Una volta fatto questo, in base all’intervento ci saranno altri campi da inserire, che variano di caso in caso. I dati da immettere qui sono numerosi, quindi il consiglio è di munirvi di pazienza ed inserire tutte le voci richieste dal sito.

5. Verifica, invio e stampa

Una volta terminata questa procedura non vi resta che ricontrollare i dati immessi e premere invio per confermare tutto. Poi bisogna stampare la ricevuta della comunicazione all’Enea, necessaria per ricevere l’incentivo.

Ora è davvero tutto per quanto riguarda il bonus casa 2020 e le comunicazioni da fare sui lavori svolti per riceverlo.

Vedi anche: Coronavirus bonus aiuti agevolazioni famiglie

Articoli correlati

Related Posts

Ben tornato!