Il fascino delle rosse

Julianne_Moore_2011Sexy, passionale, voluttuoso. Il rosso è un colore molto amato dagli stilisti e dai make up arstist. Christian Dior lo associava alle emozioni della vita, Valentino ne ha creato un simbolo, il famoso “rosso Valentino”, Yves Saint Laurent, il primo a ideare lo smoking femminile, lo abbinava a un rossetto rosso fuoco perché lo considerava un colore eroico. Infatti i capelli rossi non sono facili da portare e solo donne con una forte personalità e che non vogliono passare inosservate possono permetterselo.  Qualche esempio? Il magistrato Ilda Bocassini, rossa di capelli e di partito (come ha dichiarato lei stessa), l’incubo del nostro presidente del Consiglio. La giornalista Monica Maggioni, premiata in Francia per il suo documentario Ward 54, sui danni psicologici riportati dai soldati americani di ritorno dall’Iraq. Il ministro del turismo Michela Vittoria Brambilla e la lady di ferro, Margareth Thatcher. Nel mondo dello spettacolo ci sono tantissimi esempi di “redheaded”, a cominciare da Gilda, alias Rita Hayworth, dalle attrici Lucille Ball e Maureen O’Hara,fino a quelli attuali come la brava Julianne Moore, la cantante Rihanna con una chioma arancione fluo, la casalinga disperata Marcia Cross., l’eterea Nicole Kidman, la ragazza prodigio Miley Cirus.  In passato il color carota era sinonimo di sciagura ed è stato vittima di molti pregiudizi. Gli Egiziani lo consideravano il colore più sfortunato, durante l’Inquisizione spagnola era associato all’inferno e le rosse venivano bruciate perché considerate streghe. Hitler aveva vietato i matrimoni fra persone con i capelli rossi, perché temeva che i loro figli potessero avere personalità deviate. Oggi il rosso, a dispetto di queste credenze, sta tornando di moda e sono molte le donne che si sono convertite al colore rosso fuoco sui capelli. Del resto le naturali sono pochissime, si calcola che siano solo il 3% delle persone, la maggior parte concentrata nel Regno Unito, Irlanda e Australia, le altre ricorrono alla tintura. Le vendite dei kit per la colorazione rossa, negli ultimi anni, sono aumentate del 17 per cento. Il gruppo L’Orèal Professional ha creato la gamma “Rossi Proibiti”, diverse nuance che spaziano dal rosso più freddo a quello più caldo, dai nomi suadenti: Orchidea incantata, Rosa mistica, Rossi Papaveri. Il rosso è un passaggio facile per i capelli biondi e castani, mentre le more dovranno fare prima una decolorazione. Ma qual è il rosso più adatto? Tiziano, ramato, mogano, ciliegia? Chi ha la pelle chiara e i capelli biondi starà bene con i capelli rosso ramati, se i capelli sono castani la nuance più adatta è quella prugna o mogano. Il rosso crea qualche difficoltà a chi ha i capelli molto scuri e la pelle olivastra, in questo caso è meglio fare un riflessante color ciliegia o mogano, da poter ripetere senza aggredire troppo il cuoio capelluto.

Related Posts

Ben tornato!