Dal bar Mario al “bel Mario”

Mario Gomez arriva alla Fiorentina e fa impazzire i tifosi, ops, le tifose

Se il bar Mario cantato da Ligabue è il club per eccellenza dei patiti di aperitivi e momenti conviviali, c’è da scommettere che il “bel Mario” porterà anche le non tifose fiorentine ad appassionarsi alle gesta del campo da undici. Insomma, se fino ad oggi donzelle dalla “acca” aspirata hanno sempre rifiutato l’invito di amici e fidanzati di trascorrere una serata davanti allo schermo della Tv per vedere la partita della Fiorentina, c’è da scommettere che da oggi in poi saranno le prime ad ordinare un cocktail per sedersi comode in pole position e godersi lo spettacolo del campionato 2013/2014. Maschietti contenti? Macché, le signorine lo saranno ancora di più.
Sì perché in città è arrivato il bel Mario.
A Firenze, in queste ore, ha fatto il suo ingresso trionfale il 28 enne, ex del Bayern Monaco, Mario Gomez, l’uomo che il presidente Della Valle non ha voluto lasciarsi soffiare in questa calda stagione di calciomercato.
Capello scuro sbarazzino da sex symbol, occhio celeste assassino, il “bel Mario” ha già fatto centro nel cuore dei fan (e delle fan!) sin dal primo giorno di arrivo sotto il Campanile di Giotto, neanche fosse stato Lorenzo de’ Medici.
“Questo è un giorno bellissimo da ricordare anche per me, sono molto felice di essere qui”, è stata la sua prima dichiarazione una volta sommerso dai tifosi, ed ha proseguito: “Grazie. Cercherò di farvi felici, ora mi sento fiorentino”. Felice lui? Vedesse le signorine… Hanno già prenotato il tavolo per l’aperitivo per la prima partita!

Articoli correlati

Related Posts

Ben tornato!