Chievo Verona femminile: rosa 2021-2022.

Chievo Verona femminile, rosa  2021-2022. Ruoli e caratteristiche tecniche delle giocatrici della SSD Chievo Verona Women FM. Stadio, allenatore e presidente del club.

Chievo Verona femminile rosa 2022
@Instagram

Il Chievo Verona Women è la continuazione – in campo femminile -della squadra maschile, che aveva compiuto una memorabile scalata dalle serie minori fino all’approdo in Champions League.

La Società Sportiva Dilettantistica Chievo Verona Women FM, che ha sede a San Zeno di Mozzecane (Verona), milita attualmente nel campionato di serie B 2021-2022, ma l’obiettivo delle clivensi è chiaro: puntare a riconquistare un posto nel gotha del calcio femminile italiano, dopo l’estemporanea (e finora unica) apparizione in serie A risalente alla stagione 2012-2013.

L’organico allestito per il torneo cadetto è senz’altro di prim’ordine: il Chievo è una squadra equilibrata e competitiva in ogni reparto, e ha tutte le carte in regola per ambire al sospirato ritorno in massima divisione.

Rosa giocatrici SSD Chievo Verona femminile FM 2021-2022

Andiamo a scoprire le componenti dell’organico della SSD Chievo Verona Women FM, esaminando le singole giocatrici ruolo per ruolo.

Portieri

Francesca Olivieri – Classe 1998, reattiva e affidabile tra i pali, veste la maglia numero 17.

Linda Fenzi – Giovanissima (classe 2001), è nota per la sua abilità nell’intuire e nel parare i calci di rigore. Veste la maglia numero 39.

Serena Boaglio – Diciannovenne, gioca con la maglia numero 77. Cresce all’ombra di Olivieri e Fenzi.

Difensori

Giulia Caliari Ha militato per una vita nella Fortitudo Mozzecane, antesignana del Chievo Verona. Classe 1995, indossa la maglia numero 3.

Chiara Mele – Appena diciannovenne, è una giovane promessa della retroguardia clivense. Veloce e disinvolta, gioca con la maglia numero 4.

Irina Alexandra Tunoaia – Ventunenne romena, dotata di notevole senso della posizione, scende in campo con la maglia numero 6.

Alessia Pecchini – Navigata ventinovenne con alle spalle una lunga militanza nella Fortitudo Mozzecane, veste la maglia numero 13.

Camilla Ronca – E’ la mascotte del gruppo, coi suoi diciassette anni ancora da compiere. Gioca con la maglia numero 15.

Francesca Salaorni – Classe 1994, anche lei vanta un lungo passato tra le file della Fortitudo Mozzecane. Rocciosa centrale di difesa, scende in campo con la maglia numero 23.

Stefania Zanoletti – Una delle senatrici della compagine gialloblù. Classe 1990, ha militato in squadre di primo piano in campo nazionale, come ad esempio il Brescia (con cui ha conquistato anche uno scudetto). Veste la maglia numero 27.

Alessandra Piergallini – Ventuno anni, porta sulle spalle la maglia numero 99.

Centrocampiste

Gaia Bolognini – Giovanissima (classe 2003), è comunque dotata di piedi raffinati e di una buona tecnica di base. Porta la maglia numero 8.

Valentina Boni – Totem della formazione clivense e del calcio femminile italiano, ex Nazionale azzurra, capitana e leader indiscussa della squadra, Boni (classe 1983) è una centrocampista totale con un innato feeling con il gol. Ispira la manovra offensiva delle veronesi, oltre a rappresentare il cuore pulsante del centrocampo. A lei è riservata, naturalmente, la maglia numero 10.

Daiana Mascanzoni – Ormai da anni in orbita Chievo, è una centrocampista che può fungere con profitto anche da attaccante. Nata nel 1993, veste la maglia numero 11.

Jessica Zanoni – Vent’anni, dinamica, abile negli inserimenti e con una buona propensione a cercare la via del gol, scende in campo con la maglia numero 21.

Sara Tardini – Venticinque anni, centrocampista poliedrica con discrete attitudini in fase realizzativa, gioca con la maglia numero 25.

Lucrezia Salimbeni –  Classe 2000, garantisce quantità e qualità. Macina chilometri e in campo non si risparmia mai. Porta la maglia numero 26.

Nicole Fabbroni – Centrocampista riciclabile anche come difensore, ha nella versatilità e nella duttilità tattica il suo punto di forza. Classe 2001, veste la maglia numero 88.

Attaccanti

Rachele Peretti – Ventinove anni, a lungo bandiera della Fortitudo Mozzecane, è una realizzatrice prolifica e completa, capace di disimpegnarsi egregiamente anche a centrocampo. Gioca con la maglia numero 7.

Giulia Verrino – Bomber in erba, classe 2004, scende in campo con la maglia numero 9.

Flavia Fancellu – Classe 2004, è un’ala guizzante e tecnicamente estrosa. Prospetto molto interessante e promettente. Veste la maglia numero 19.

Virginia Gidoni – Diciottenne centravanti “futuribile”, indossa la maglia numero 22.

Stefania Dallagiacoma – Classe 1993, può giocare da terminale offensivo ma anche essere arretrata a centrocampo, a ridosso delle punte. Prolifica e fantasiosa, gioca con la maglia numero 29.

Jelena Marenic – Ex cannoniera della Torres, trent’anni, ha alle spalle una carriera vincente e prestigiosa, vissuta da protagonista anche in Women’s Champions League. Coniuga prestanza fisica e qualità tecnica, ed è il punto di riferimento dell’attacco gialloblù. Veste la maglia numero 80.

Allenatore, presidente e stadio della SSD Chievo Verona Women FM

Il club clivense è allenato dal tecnico Giacomo Venturi, mister che ha maturato svariate esperienze in Italia e in Spagna – anche come match analyst – prima di approdare per la prima volta, con la chiamata sulla panchina gialloblù, nel mondo del calcio femminile.

La presidente del Chievo Verona femminile FM è Alice Bianchini, mentre l’impianto che ospita le partite delle clivensi è lo stadio Aldo Olivieri di Verona, dotato di una capienza di quasi 3000 spettatori.

VEDI ANCHE:
Pink Bari calcio serie B giocatrici

Related Posts

Ben tornato!