Sassuolo-Inter 1-2, i nerazzurri imitano la Juve: tre punti non convincenti

l’Inter conquista una vittoria non scontata dopo un primo tempo sofferto e grazie ai cambi di Inzaghi. Migliore in campo Samir Handanovic.

Serie A, settima giornata – Vittoria importantissima dell’Inter Fc su un Sassuolo apparentemente ridimensionato rispetto allo scorso anno. Ma dopo un primo tempo non brillante da parte dei nerazzurri e condizionato anche da alcuni episodi favorevoli. 

Inter Dzeko e Lautaro
Dzeko e Lautaro, undici gol in due per l’Inter (Official Inter Twitter)

Sassuolo-Inter 1-2  la partita

Se c’è un giocatore che merita la palma del migliore in campo nel corso del primo tempo, questo è certamente Samir Handanovic. Sono almeno tre gli interventi decisivi nel portiere dell’Inter nel corso della prima frazione di gara a fermare un Sassuolo intraprendente e in crescita. L’Inter per quasi un’ora fatica a creare il suo gioco: Dumfries non affonda, Calhanoglu incappa in un’altra serata poco ispirata e la squadra nerazzurra vive un brutto primo tempo al termine del quale lo svantaggio di misura è il meno peggio.

Al gol di Berardi, su calcio di rigore concesso per un atterramento di Skriniar su Boga, segue un episodio molto discusso. Handanovic stende Defrel lanciato a rete, sembra un intervento in chiara occasione da gol degno del rosso. Il portiere nerazzurro se la cava con molto mestiere e una gestualità da manuale: alza le braccia, quasi a far vedere di volere evitare il contatto, che c’è… eccome. Pairetto esamina la vicenda alla VAR e grazia Handanovic lasciando l’Inter in parità numerica.

Nel secondo tempo anche questo episodio risulterà determinante: Inzaghi inserisce quattro cambi (Dzeko, Dimarco, Vidal e Darmian) e l’inerzia della partita cambia completamente. Dopo un minuto un lungo cross di Perisic trova pronto Dzeko al colpo di testa vincente. E in poco tempo arrivano un rigore provocato da un’uscita azzardata di Consigli, sempre su Dzeko, trasformato da Lautaro Martinez, e un terzo gol ancora di Dzeko annullato per fuorigioco. Il Sassuolo ha dato tutto e nel finale nemmeno con gli inserimenti di Raspadori e Scamacca riesce a riprendere in mano il controllo.

L’Inter incamera tre punti che valgono momentaneamente il secondo posto in classifica e che vanno forse ai di là dei meriti della squadra, per lo meno di quella che si è vista in campo per la prima ora di gioco.

LA SETTIMA GIORNATA DI SERIE A: RISULTATI E CALENDARIO
LA CLASSIFICA AGGIORNATA DI SERIE A

Il tabellino

SASSUOLO – INTER 1-2
21′ Berardi su rigore; 58′ Dzeko, 77′ Lautaro su rigore
SASSUOLO (4-2-3-1): Consigli; Muldur, Chiriches, Ferrari, Rogerio; Frattesi  (86′ Scamacca), Lopez; Berardi, Djuricic (75′ Traore), Boga; Defrel (64′ Raspadori).
INTER (3-5-2): Handanovic; Skriniar, De Vrij, Bastoni (57′ Dimarco); Dumfries (57′ Darmian), Barella, Brozovic, Calhanoglu (57′ Vidal), Perisic; Lautaro (88′ D’Ambrosio), Correa (57′ Dzezko).
Ammoniti: Muldur, Maxime Lopez, Consigli, Raspadori, Perisic, Barella, Inzaghi

Articoli correlati

Related Posts

Ben tornato!