Milan-Juventus, la partitissima in posticipo serale su DAZN

La 23esima giornata di Serie A, si chiude con la partita di stasera delle 20.45 a San Siro tra Milan e Juventus. Fomazioni e news

Il 23esimo turno di Serie A si chiude con il piatto forte. Il posticipo tra Milan e Juventus diventa estremamente interessante per la classifica. Soprattutto dopo la brutta sconfitta interna dei rossoneri con lo Spezia di domenica scorsa. Ma anche perché per quanto lontana dalle posizioni di vertice, sette punti sotto i rossoneri, la Juventus ha recuperato parecchio nel corso delle ultime settimane.

Juventus
McKennie, pronto dal primo minuto contro il Milan (Juventus Official Twitter)

Se si eccettua la sconfitta di Supercoppa ai limiti dei tempi supplementari, la Juventus non perde dal 27 novembre, contro l’Atalanta: i pareggi con Venezia e Napoli, completano un quadro di sei vittorie in otto partite. Solo l’Inter ha saputo fare di meglio. La Juventus è ormai a ridosso delle posizioni che valgono la Champions League.

Milan-Juventus, ultime news

Formazione Milan

Il Milan rispetto alla Juventus ha un vantaggio: una squadra più riposata che non ha dovuto recuperare dalle fatiche di Coppa Italia. Contrariamente alla Juve che ha battuto nei 90’ la Sampdoria accedendo ai quarti di finale della seconda competizione di Lega. Il Milan potrà contare anche su Romagnoli, reduce dal Covid. Le difficoltà in difesa impongono subito la sua presenza in campo. É rientrato anche Bennacer, clamorosamente eliminato con l’Algeria, campione in carica, fin dalla fase a gironi della Coppa d’Africa. Ballottaggio tra Giroud e Ibrahimovic, con lo svedese favorito nella scelta. Centrocampo a tre con Saelemakeres, Brahim Diaz e Rafael Leao.

MILAN (4-2-3-1): Maignan; Calabria, Kalulu, Romagnoli, Theo Hernandez; Tonali, Bakayoko; Saelemaekers, Brahim Diaz, Leao; Ibrahimovic.

Formazione Juventus

Juventus quasi completamente riconfermata rispetto alla partita vinta contro l’Udinese. Riconfermato anche Rabiot, dopo la buona prova contro la Sampdoria. Formazioni speculari: e dunque anche per i bianconeri attacco a una punta, affidato a Morata, con Dybala e Cuadrado a sostegno. McKennie dovrebbe essere preferito a Kulusevski. Chiellini torna al centro della difesa.

JUVENTUS (4-2-3-1): Szczesny; De Sciglio, de Ligt, Chiellini, Pellegrini; Locatelli, Rabiot; Cuadrado, Dybala, McKennie; Morata.

CALENDARIO SERIE A
QUESTA LA CLASSIFICA AGGIORNATA DI SERIE A

Statistiche e curiosità

La classicissima della massima serie offre un database ricco di spunti. In tutto sono 173 le sfide, con 567 vittorie bianconere, 55 pareggi e 51 successi del Milan. Che è la squadra che ha battuto più di chiunque altra la Juventus. All’andata, all’Allianz Stadium finì 1-1: si giocava il 19 settembre. In questo il calendario di ritorno, asimettrico, sembra essere stato rispettoso del sorteggio che anche nel girone d’andata prevedeva una sfida nelle primissime giornate. Considerando il pareggio della gara d’andata sono trent’anni esatti che Milan e Juventus non pareggiano entrambe le gare stagionali. Milan che deve ripartire, Juventus imbattuta nelle ultime otto giornate di Serie A.

Inevitabilmente il confronto passa attraverso il confronto di due uomini simbolo: Ibrahimovic e Dybala.

Ibra ex di turno: 23 gol in 70 presenze con i bianconeri, ha già segnato alla Juve. Ma se segnasse domenica diventerebbe il giocatore più anziano (40 anni) a fare gol alla Vecchia Signora dopo Silvio Piola (39).

Paulo Dybala, sette gol e cinque assist contro il Milan: ma non ha mai segnato un gol al Meazza contro i rossoneri.

Milan-Juventus si gioca domenica 23 gennaio alle 20.45 allo stadio “Giuseppe Meazza” di San Siro, Milano. Arbitra Marco Di Bello. Diretta in esclusiva sulla piattaforma DAZN.

Related Posts

Ben tornato!