L’Inter vince ma non basta: lo scudetto è del Milan

L’Inter batte la Sampdoria, tuttavia il successo del Milan vanifica il tutto. La Serie A 2021/2022 si tinge di rossonero.

L’Inter batte la Sampdoria, ma è il Milan la squadra campione d’Italia 2021/2022: la vittoria dei rossoneri nella sfida contro il Sassuolo ha infatti permesso al Diavolo di cucirsi sul petto uno degli scudetti più combattuti di sempre.

Vittoria amara dunque per gli uomini di Inzaghi, i quali pagano carissimi un febbraio terribile (due punti in quattro partite) e alcuni passi falsi inaspettati come quello di Bolognainter sampdoria 3 0 serie a 2021 2021

Inter-Sampdoria, primo tempo

L’Inter può solo vincere, quindi il canovaccio della sfida del Meazza non può che prevedere i nerazzurri costantemente proiettati in avanti e una Sampdoria che si difende e riparte.

Al 17′ arriva però una doccia fredda da Reggio Emilia: Giroud infatti ha appena portato in vantaggio il Milan. I nerazzurri in campo comunque provano a non pensarci e, nella speranza di una rimonta del Sassuolo, spingono alla ricerca del gol con Martinez che incorna vicino al palo.

Attorno alla mezz’ora sempre Lautaro sfiora il gol con Yoshida che però salva sulla riga, ma al contempo dal Mapei Stadium arriva la doppia mazzata del secondo gol di Giroud e di quello di Kessie che di fatto renderanno irrilevante il risultato dei nerazzurri, proiettando il Milan verso lo scudetto.

Nonostante due pericolosi colpi di testa di Dumfries (38′ e 44′), il primo tempo si chiude comunque a reti inviolate.

Inter-Sampdoria, secondo tempo

Il risultato del Milan, vanificando di fatto le possibilità di scudetto interiste, sembra in un certo qual modo liberare di tutta la pressione i nerazzurri, i quali nel primo quarto d’ora della ripresa giocano più sciolti e trovano ben tre reti: ad aprire le danze è Perisic (49′), con Correa che nell’arco di due minuti (55′ e 57′) trova poi una doppietta personale che mette in ghiaccio la sfida.

Eccezion fatta per un altro salvataggio sulla linea di Yoshida su Martinez (68′), la gara scorre dunque tranquilla fino al 90′, quando il triplice fischio mette fine alla gara.

Nonostante la delusione sia palpabile, la sfida si conclude con applausi e cori dei tifosi nerazzurri. A Reggio Emilia, nel frattempo, si festeggia invece il diciannovesimo scudetto del Milan.

Vedi anche: classifica finale Serie A 2021/2022

INTER (3-5-2): Handanovic; Skriniar, De Vrij (73′ Ranocchia), Bastoni (60′ Dimarco); Dumfries, Barella (59′ Vidal), Brozovic, Çalhanoglu, Perisic (59′ Gosens); Martinez, Correa (73′ Caicedo). All.: Inzaghi

SAMPDORIA (4-5-1): Audero; Bereszynski, Ferrari, Yoshida (78′ Magnani), Augello; Candreva (62′ Damsgaard), Rincon (84′ Yepes), Vieira (78′ Askildsen), Thorsby (62′ Trimboli), Sabiri; Caputo. All.: Giampaolo

MARCATORI: 48′ Perisic, 55′ e 57′ Correa

Vedi anche: Inter previsione formazione 2022-2023

Articoli correlati

Related Posts

Ben tornato!