Europeo femminile 2022, Germania-Danimarca: il primo big match

Germania Vs Danimarca, l’Europeo femminile 2022 entra nel vivo con una partita degna di una semifinale.

Nella seconda sfida del gruppo B dell’Europeo femminile c’è moltissimo di quello che è il valore tecnico e qualitativo di un campionato davvero di altissimo livello. Di fronte la Germania Contro Danimarca.

Europeo Femminile Germania 2
Martina Voss Tecklenburg dirige l’ultimo allenamento della Germania (DFB Frauen)

 Chi è la Germania femminile e cosa ha vinto

Con sei titoli europei consecutivi, la Germania ha visto interrompersi la sua serie d’oro in Olanda con una eliminazione bruciante fin dai quarti di finale. Il segnale che la squadra che dominava aveva ceduto il passo ad altre alternative e che forse qualcosa doveva essere cambiato.

Il calcio tedesco vanta  una organizzazione invidiabile che ruota attorno a una federazione ricca, potente ma soprattutto strutturata e a una rete di club invidiabile. Soprattutto per il peso che hanno saputo costruire intorno al loro settore giovanile. La Die Nationalelf tuttavia si misura con un girone durissimo e il primo match, contro la Danimarca, è un vero e proprio test.

Le riconfermano partono da Merle Frohms, in porta e da una consolidata coppia difensiva come quella composta da Kathrin Hendrich e Marina Hegering. Buhl è la miglior alternativa possibile in attacco, soprattutto dopo i tre gol segnati alla Svizzera nel 7-0 amicevole di qualche giorno fa.

Danimarca, realtà solida

Il calendario della Danimarca, avversaria dell’Italia proprio nel girone di qualificazione a questo Europeo, è stato quanto meno molto intenso. Tre amichevoli: due vinte con Austria e Brasile e una persa contro la Norvegia (tutte le partite si sono chiuse 2-1), la prima sconfitta dopo quattro vittorie consecutive.

Una squadra che combina bene talenti giovani e veterane d’esperienza. Esordio tra i pali in un grande torneo internazionale per la promettentissima Lene Christensen. Rispettando una tradizione consolidata Sondergaard utilizzerà una difesa a tre, con Simone Boye, Stine Ballisager Pedersen e Katrine Veje. Indiscutibile la presenza di Pernille Harder, una delle cinque top player di questo Europeo, più difficile capire quali saranno le sue migliori interlocutrici con Larsen e Bruun in questo momento assolutamente favorite per una maglia da titolare.

Si gioca alle 21 (ora italiana) al Brentford Community Stadium di Londra: arbitra la svizzera Esther Staubli.

 

Articoli correlati

Related Posts

Ben tornato!