Scoperto un pianeta d’acqua

071131_F97375D3
Si chiama GJ 1214b ed è molto più grande della Terra, ma più piccolo dei giganti di gas come Giove. Gli astronomi l’avevano scoperto già nel 2009, nella costellazione dell’Ofiuco o Serpentario. Allora, però, si era pensato che fosse avvolto da una densa nebbia di idrogeno ed elio.
Ultimamente, un’osservazione in controluce durante un transito ha permesso agli scienziati di fugare ogni dubbio sulla presenza d’acqua. Il transito è, infatti, una misura grazie alla quale è possibile registrare come l’atmosfera del pianeta filtra la luce proveniente dalla stella madre. E dallo spettro della luce durante il transito i ricercatori sono riusciti a stabilire che GJ 1214b ha una densa atmosfera di vapor d’acqua.
“GJ 1214b è diverso da tutti gli altri pianeti che conosciamo”, ha detto Zachory Berta, dell’Harvard Smithsonian Center for Astrophysics e autore dell’articolo in uscita su The Astrophysical Journal. E’, infatti, il primo esemplare di una classe di pianeti del tutto nuova, quelli composti per la maggior parte d’acqua.

In orbita strettissima attorno a una nana rossa a 40 anni luce da noi, GJ 1214b ha una temperatura superficiale stimata intorno ai 230 gradi. La sua densità è di appena 2 grammi per centimetro cubo. Poiché l’acqua ha una densità di un grammo per centimetro cubo e la densità media della terra è di 5,5 grammi per centimetro cubo, GJ 1214b ha molta più acqua di quanta ce ne sia sul nostro pianeta e molta meno roccia. Ma c’è acqua e acqua. Infatti, le alte temperature e le pressioni elevate potrebbero dare origine a materiali esotici, come il “ghiaccio bollente” o “l’acqua superfluida”.

Fonte: TMNews

Articoli Correlati

Add New Playlist