Pasta funghi e salsiccia. La ricetta

Pasta funghi e salsiccia, la ricetta di un primo piatto autunnale gustoso e sostanzioso.

Cosa c’è di meglio per assaporare appieno il gusto e i profumi del bosco di un piatto autunnale, tipico della tradizione gastronomica italiana come la pasta funghi e salsiccia? La tradizione prevede che possa essere sia in bianco che al pomodoro, che i funghi possano essere di qualsiasi qualità e inoltre consente l’utilizzo sia di pasta fresca all’uovo come pappardelle o tagliatelle ma anche di pasta secca sia corta che lunga: in qualsiasi modo venga realizzata, questa ricetta sarà sempre squisita e appetitosa.

Infatti il piatto è un bouquet di sapori intensi che spaziano tra la fragranza e l’aroma di bosco dei funghi a quello dell’orto del soffritto per arrivare alla sapidità della salsiccia e al gusto della pasta tipicamente mediterraneo e nostrano se la pasta, poi, è quella fatta in casa.
La ricetta è molto sostanziosa, saporita e appagante tanto che la si può considerare anche come piatto unico oltre che semplice primo. Questa versione è senza panna. I funghi abbinati alla salsiccia esprimono il meglio di sè sprigionando sapori che si sposano ottimamente con il gusto ben definito della carne di maiale. Vediamo come si prepara la ricetta della pasta funghi e salsiccia. 

Ingredienti per 4 persone:

  • 350 gr. di pasta
  • 200 gr. di salsiccia tipo luganega
  • 200 gr. di funghi pioppini
  • 100 gr. di champignon
  • mezzo bicchiere di vino bianco secco
  • 2 cucchiai di misto soffritto
  • 1 cucchiaio di olio extravergine di oliva
  • sale rosa q.b.
  • pepe rosa q.b.
  • prezzemolo tritato q.b.

Tempi:

tempo di preparazione: 20 minuti
tempo di cottura: 20 minuti
tempo complessivo: 40 minuti

Preparazione Pasta funghi e salsiccia:

Pasta funghi e salsiccia

Versate 1 cucchiaio di olio extravergine di oliva in una padella antiaderente. Unite il misto soffritto e lasciate rosolare e appassire leggermente. Poi unite la salsiccia luganega senza il budello e sbriciolata e fatele prendere colore mescolando spesso.

Pasta funghi e salsiccia 1

Quando la salsiccia avrà assunto un colore uniforme, aggiungete i funghi puliti ma senza lavarli: la terra eliminatela con un canovaccio pulito.

Pasta funghi e salsiccia 2

Lasciateli cuocere a fiamma dolce per un paio di minuti, mescolando spesso e delicatamente.
Quindi bagnate con il vino bianco secco e fatelo sfumare a fiamma vivace. Il condimento è pronto. Scolate la pasta al dente che nel frattempo avrete fatto cuocere in acqua bollente, abbondante e salata.

Pasta funghi e salsiccia 3

Trasferitela nella padella e mescolate bene a fiamma dolce per 1 minuto.

Distribuite in fondine individuali, spolverizzate con il prezzemolo tritato e servite subito in tavola la pasta, funghi e salsiccia. Buon appetito!!!

Consigli:

Potete usare qualsiasi qualità di funghi preferiate sia singolarmente che in saporiti mix. Quindi potete spaziare da semplici champignon a prelibati porcini, o ancora prataioli, chiodini, pioppini, finferli, cremini, pleurotus etc.

Se usate i porcini che hanno una saporosità forte e decisa portate in tavola parmigiano reggiano grattugiato, se invece usate funghi dal gusto e fragranze meno intense servite la pasta, funghi e salsiccia accompagnandola con pecorino grattugiato.

In molti aggiungono alla fine un po’ di panna, per amalgamare meglio il tutto e aggiungere sapore. In realtà, grazie alla bontà degli ingredienti, è una ricetta molto gustosa di suo, dunque questa versione della pasta funghi e salsiccia è senza panna.

Io consiglio di servire sempre a parte il formaggio grattugiato mettendolo a disposizione dei commensali che potranno così servirsene a piacere oppure non servirsene affatto a seconda dei loro gusti personali.

Il misto soffritto che ho utilizzato è quello surgelato che è formato da sedano, carota e cipolla a cubetti. Potete realizzarlo anche in casa tagliando i tre tipi di verdure a cubetti e miscelandole in parti uguali.

La pasta funghi e salsiccia può essere conservata in frigo e riscalda in padella o al microonde, ma per non più di un giorno.

Vedi altre ricette:

 

0/5 (0 Recensioni)

Articoli correlati

Related Posts

Ben tornato!