Pasta fredda: 9 modi per fare e servire le insalate di pasta

Pasta fredda: 9 ricette di insalate di pasta con pesce,carne e verdure, da preparare per le tante occasioni della bella stagione, dal buffet all’aperto allo spuntino in ufficio.

Possiamo nominare prosciutto e melone, caprese e pasta fredda ricette estive per antonomasia? In effetti sì, con la differenza che le insalate di pasta riescono a essere declinate in tantissime varianti, dai piatti facili e classici a sfiziose creazioni gourmet. Con queste 9  ricette sfiziose cerchiamo di andare un po’ oltre la solita mozzarella e pomodorini, alla scoperta di proposte più gustose e originali. Ma cominciamo da qualche istruzione generale.

Pasta fredda: cottura e dosi

1) La pasta va cotta al dente, scolata, quindi la cottura deve essere interrotta passando il tutto sotto il getto dell’acqua fredda, altrimenti scuocerà.

2) Le dosi della pasta rispecchiano grossomodo quelle di un piatto caldo, ma in genere nelle insalate il condimento prende maggior spazio quindi la dose corretta è 70-80 g di pasta (cruda) a porzione.

3) L’insalata di pasta si può conservare in frigo, ma è meglio estrarla un po’ prima di servirla in modo che sia a temperatura ambiente o fresca, ma non gelata.

4) Le paste fredde alle verdure resistono bene anche nel portapranzo che ti accompagna al lavoro o in gita, ma le paste fredde con pesce crudo, crostacei o ingredienti che si alterano facilmente dovrebbero essere conservate in frigo fino all’uso.

5) Si possono mangiare le paste fredde in gravidanza? Dipende. Se non hai mai fatto la toxoplasmosi, in genere ti vengono sconsigliate frutta e verdura crude e pesce e carne crudi. Per fortuna esistono innumerevoli ricette di insalate di pasta con ingredienti cotti, per esempio la numero 3 del nostro elenco! Puoi adattare anche le ricette cuocendo gli ortaggi che sono indicati come freschi.

Ricette pasta fredda estiva

Pasta fredda al pesto e gamberi

Nelle paste fredde con pesce i crostacei costituiscono un’ottima risorsa perché si conservano sodi a lungo e sono buoni anche a temperatura ambiente.

pasta fredda pesto gamberi

Per questa ricetta dovrai lessare delle penne rigate, raffreddarle sotto il getto dell’acqua corrente, quindi condirle con il pesto (meglio se preparato in casa al momento!); nel frattempo avrai scottato delle code di gamberi in padella con poco olio. Completano il quadro dei pomodorini fatti appassire in forno, a calore moderato, per circa 30 minuti (puoi utilizzarli anche crudi se il tempo stringe). Guarnisci con qualche foglia di basilico fresco.

Pasta fredda sfiziosa con polpo

Pasta fredda con polpoEcco un’idea sofisticata in tema di paste fredde con pesce: spaghetti con polpo e shiso (basilico giapponese). Per prima cosa dovrai cuocere il polpo (considera circa 60 g a testa a crudo; per velocizzare, prova la cottura in pentola pressione . Quando si sarà raffreddato, taglialo a pezzetti. Lessa gli spaghetti capellini, scolali e ferma la cottura sotto il getto dell’acqua fredda, quindi condisci con il polpo e le foglie di shiso tritate; completa con olive nere, cipollotto affettato finemente e olio a crudo. Le foglie di shiso si possono acquistare nei negozi specializzati in alimenti etnici e macrobiotici e possono essere utilizzate crude tritate finemente, come faremmo con il nostro pesto. Se non le trovi, puoi sostituirle con dei semplici spinaci novelli: il sapore è differente, ma la ricetta riesce ugualmente gustosa!

Insalata di pasta senza glutine con verdure

pasta di riso insalataPer svecchiare un’insalata di pasta si può giocare… sulla pasta. Prova a usare quella di riso, adatta anche a chi ha intolleranze (normalmente la pasta di riso è senza glutine): lessa le tagliatelle per il tempo indicato sulla confezione; nel frattempo affetta a listerelle 1 zucchina novella per porzione (o mezza zucchina standard) e fai saltare in padella o wok con olio evo, fagioli rossi precotti e peperoncino fresco. Scola la pasta, mescola con il condimento a fiamma spenta, lascia intiepidire e conserva in frigo o servi subito a temperatura ambiente.

Vedi anche: Tutti i tipi di pasta, ricette e curiosità

Pasta fredda vegetariana: spaghetti di zucchine

spaghetti zucchine feta e pomodoriUna pasta fredda sfiziosa e saporita, grande classico mediterraneo… ma senza la pasta. Si tratta infatti di sostituire i “veri” spaghetti con gli zoodles, ossia gli spaghetti di zucchine: si ottengono semplicemente ricavando dei sottili filamenti dagli ortaggi, con l’aiuto di un apposito attrezzo piuttosto facile da reperire (considera circa 1 zucchina a testa). Affetta a metà 8-10 pomodorini ciliegia a testa ben maturi, disponili sulla placca del forno e lasciali appassire a calore basso per circa 1 ora e mezza. Prepara gli spaghetti di zucchine e condiscili al momento con feta tagliata a cubetti, i pomodorini, olio, sale e basilico. Se preferisci, puoi far saltare gli ortaggi per 1 minuto in padella con poco olio, prima di condirli e lasciarli raffreddare.

VEDI ANCHE: PASTA FREDDA CARCIOFINI MOZZARELLA E POMODORI SECCHI

Pasta fredda ripiena con tonno e verdure

pasta fredda ripienaDi grande effetto, questa pietanza si candida non solo come protagonista fra le paste fredde con pesce, ma anche come regina delle ricette estate e inverno di pasta fredda: perfetta per un pranzo agostano, non sfigura infatti come antipasto freddo in un buffet in tutte le stagioni. Per prepararla lessa al dente 5 grossi maccheroni o lumaconi, ferma la cottura passandoli sotto l’acqua fredda, scolali accuratamente e riempili con tonno in scatola al naturale e un trito di verdure dell’orto (zucchine, carote, pomodori, peperoni crudi…). Completa con erbe aromatiche e, se piace, una spolverata di pecorino.

Tortellini freddi con feta e pomodori secchi

tortellini freddi in insalataMettiamo insieme tre concetti (piatti facili pasta fredda e nutrimento) tutti in questa ricetta che sfrutta come base dei ricchi tortellini (preferibilmente alle verdure). Dopo averli lessati e fatti raffreddare subito sotto l’acqua corrente, condiscili con cubetti di feta, pomodori secchi tagliati a listerelle, basilico tritato grossolanamente e pinoli (puoi farli tostare per 1/2 minuto in una padellina antiaderente senza grassi, per renderli più gustosi). Un filo d’olio a crudo e voilà.

Orecchiette in insalata con mela e maiale

orecchiette in insalata instagramAnche le tradizionali orecchiette si prestano benissimo per un’insalata che in questo caso diventa un vero piatto unico: a completare la pasta lessata e raffreddata sotto il getto dell’acqua corrente saranno infatti spinaci novelli crudi, peperone rosso a cubetti, mela rossa tagliata a dadini, una spolverata di coriandolo e una generosa percentuale di arrosto di maiale ridotto a straccetti. Un ottimo modo anche per riciclare la carne!( photo credits: Instagram)

Spaghetti freddi con tonno e avocado

 spaghetti freddi insalata con tonno e avocadoDimentica l’insalata di pasta col tonno sott’olio e la giardiniera confezionata, orrore di molti picnic. Molto meglio questi spaghetti freddi che, una volta lessati al dente e raffreddati sotto il getto dell’acqua fredda, sono conditi con avocado tagliato a dadini, tonno crudo a cubetti, pepe nero e una spruzzata di limone. Mi raccomando, verifica la provenienza del tonno e preferisci quello “abbattuto” (cioè sottoposto al trattamento della temperatura che impedisce la presenza di parassiti), per esempio quello venduto per il sushi.

Pasta fredda con salmone grigliato

Le paste fredde col salmone affumicato sono buone, ma hanno anche un po’ stufato il gusto. Prova a usare invece il salmone alla piastra. Questa ricetta si può preparare sia calda che fredda, ma la presenza del rafano la rende particolarmente adatta a un’insalata di pasta estiva!

INSALATA DI PASTA CON SALMONELa base è costituita da fusilli lessati e poi fatti raffreddare sotto il getto dell’acqua corrente. Insieme alla pasta puoi far cuocere delle cime di broccolo (aggiungile solo 5 minuti prima di scolare la pasta, in modo che restino sode), mentre a parte dovrai ridurre a dadini il salmone fresco (in genere 1 trancio basta per 2 porzioni), privarlo della pelle e dell’osso centrale, quindi passarlo rapidamente sulla piastra o in padella con pochissimo olio fino a che l’esterno risulta leggermente abbrustolito. Infine, fai appassire in padella per mezzo minuto 1 porro tagliato a rondelle, aggiungi qualche cucchiaiata di panna e spegni la fiamma. Mescola tutti gli ingredienti quando si saranno intiepiditi, quindi aggiungi il rafano affettato sottilmente e un po’ di origano o maggiorana freschi.

Vedi anche:

0/5 (0 Recensioni)

Articoli correlati

Related Posts

Ben tornato!