Acciughe alla povera

 

acciughe alla povera
Acciughe alla povera L’alice o acciuga fa parte della famiglia comunemente detta del “pesce azzurro“. Grazie al valore nutrizionale e al sapore delle sue carni è indicata a soddisfare le esigenze di tutta la famiglia, dai più piccoli ai più anziani. Le sue carni sono ricche di acidi grassi insaturi, alcuni dei quali capaci di ridurre il livello di colesterolo nel sangue e una dieta ricca di questo prezioso alimento allontana il rischio di malattie cardiovascolari.
Attenzione:
La ricetta originale delle acciughe alla povera, prevede il consumo di pesce crudo, pertanto dopo averlo pulito, è i consigliabile congelare il pesce per almeno 4 giorni. Ecco come si preparano
Ingredienti per 4 persone:
500 gr. di acciughe freschissime
2 cipolle rosse
aceto di vino rosso
olio

Acciughe alla povera ricetta

Sfilettare le acciughe: Con le dita tirate la testa all’altezza delle branchie, insieme alla testa verranno via anche le viscere. Fate scorrere un dito lungo la lisca e aprire il pesce a libro facendo attenzione a non romperlo, tirate via la lisca.
Come congelare le alici: Lavate i filetti in acqua e aceto e disponeteli a strati in un contenitore da congelatore, alternando tra uno strato e l’altro della pellicola, congelare le acciughe per almeno 4 giorni.

Preparazione delle acciughe alla povera:

Dopo aver scogelato i filetti di alici, disponeteli a strati in una ciotola, mettendo tra uno strato e l’altro la cipolla tagliata ad anelli molto sottili.
Ricoprite il tutto con l’aceto di vino rosso e lasciate riposare in un luogo fresco per almeno 3-4 ore.
Trascorso questo tempo, controllate che le acciughe siano state ben cotte dall’aceto, il loro colore dovrà essere non più rosso sanguigno, ma tendente al bianco. A questo punto aiutandovi con un piatto appoggiato sulla ciotola eliminate tutto l’aceto e ricoprite con olio extra vergine di oliva; lasciate riposare per circa 2 ore. Servite le acciughe alla povera fresche e accompagnate con un buon pane casalingo.
Sono ottime come antipasto di pesce per la vigilia di Natale o come secondo,fresco e appetitoso nelle torride giornate estive
0/5 (0 Recensioni)

Articoli correlati

Related Posts

Ben tornato!