Musica anni ‘80: 15 classici indimenticabili | Stranieri e italiani

PLAYLIST. Quali sono le canzoni che hanno fatto da colonna sonora per i nostri anni ‘80 e che ci piace ascoltare per fare un tuffo nel passato? Ecco 15 classici indimenticabili della musica anni ‘80.

Gli anni ‘80 tra moda, cinema, televisione, musica, sono un decennio che hanno fatto scuola, in tutti i sensi. Il loro fascino originale e unico continua a ispirare anche le nuove generazione, e far sognare le vecchie, che continuano a cullarsi nella magia di questo decennio colorato, ironico e energetico. Anche la musica prodotta in quegli anni riflette lo spirito di questo decennio così esplosivo e colorato, traducendo perfettamente tutte le sfumature, tra ritmi furiosi e testi che affermano la vita in modo quasi prepotente, senza dimenticarci dell’estetica così riconoscibile e dei tagli di capelli elettrizzanti. Ascoltiamo 15 classiche canzoni anni 80.

Musica anni 80, 15 canzoni straniere e italiane

Every Breath You Take – The Police

Con i Police, Sting firma questo grandissimo classico nel 1983 che parla d’amore e di desiderio. Il giro del contrabbasso che accompagna il brano è uno dei più celebri della storia della musica pop occidentale.

Billie Jean – Michael Jackson

Il re del pop balla sulle note di una delle sue canzoni più famose: Billie Jean. Candidata ad un Grammy Awards all’edizione dei Grammys del 1982, Billie Jean è ormai un classico conosciuto a livello mondiale.

Vedi anche: Canzoni Michael Jackson, le più belle e famose

Girls Just Wanna Have Fun – Cindy Lauper

Cindy Lauper è un’icona indiscussa degli anni ‘80, con il suo fare brioso e il suo aspetto scoppiettante. Nel 1983 ci regala questa canzone ormai inno femminista diventata leggenda.

Time After Time – Cindy Lauper

Con la sua voce brillante e acuta, ecco un altro classico di Cindy Lauper. Questa volta però ci regala una ballata dai toni più soft e romantici, che completa bene invece lo spirito sberluccicante di “Girls Just wanna Have Fun”.

Take On Me – a-ha

Il gruppo degli a-ha è passato alla storia della musica pop grazie a questo singolo del 1985, tratto dall’album Hunting High and Low. La batteria che attacca il brano e il ritornello sognante verrebbero riconosciuti anche in capo al mondo.

Sweet Child of Mine – Guns ‘N’ Roses

Anche i Guns ‘n’ Rose hanno rilasciato numerosi brani indimenticabili. Fra i loro più famosi compare anche Sweet Child Of Mine, del 1987. Impareggiabile l’assolo di chitarra che impreziosisce il brano.

What’s Love Got To Do – Tina Turner

L’ormai 80enne Tina Turner è stata ed tuttora una forza della natura. HA ispirato molte generazioni di giovani cantanti con il suo carisma impareggiabile e la grande forza di spirito, sia nella vita che sul palco. Sua la hit “What’s love Got To Do” del 1984.

With Or Without You – U2

Anche gli U2 hanno fatto la storia degli anni ‘80. La banda irlandese ha firmato numerosi classici. Tra questi, la grande ballata rock With or Without You, in cui la voce potente di Bono racconta l’amore con grande verità.

Don’t Worry, Be Happy – Bobby McFerrin

Il vocalist e grande musicista Bobby McFerrin firma questo inno alla semplicità della gioia, da ascoltare in tutti i momenti di conforto. Uscito nel 1988.

When Doves Cry – Prince

When Doves Cry è un singolo estratto dal famosissimo album dell’artista statunitense Prince, Purple Rain. Il brano è stato pubblicato nel 1984 ed è stato incluso nella lista di Rolling Stone dei 500 brani più belli di sempre.

Liberi Liberi – Vasco Rossi

Anche in Italia abbiamo avuto delle canzoni manifesto degli anni ‘80. Sicuramente Vasco ha popolato e segnato questo decennio più di altri. Il suo Liberi Liberi è infatti del 1988.

Maledetta Primavera – Loretta Goggi

Sulla musica di Gaetano Savio e sul testo Amerigo Cassella, Loretta Goggi intona questa canzone simpatica e ormai entrata nel pantheon dei brani italiani anni ‘80, Maledetta Primavera. Nel 1981 partecipa a Sanremo posizionandosi al secondo posto.

Centro di Gravità Permanente – Franco Battiato

Il grande Franco Battiato cavalca tutti i decenni della storia della musica regalando al suo pubblico sempre la canzone giusta al momento giusto. Lo fa anche nel 1981 con il suo Centro di Gravità Permanente.

Vacanze Romane – Matia Bazar

La canzone dichiarazione d’amore per la nostra capitale viene intonata dalla voce di Antonello Ruggiero. Il brano vince il premio della critica a Sanremo nell’edizione del 1983.

Ci Vorrebbe Un Amico – Antonello Venditti

“Ci vorrebbe un amico, per poterti dimenticare”. Antonello Venditti ci regala questa canzone d’amore che parla di un amore ferito, di un amore che se ne è andato per lasciare l’innamorato in preda al dolore e allo sconforto. Con il suo look da occhialoni neri, capello lungo e voce graffiante, Antonello è un simbolo indiscusso degli anni ‘80.

Insomma, gli anni ‘80 sono stati anni ricchi di musica, di entusiasmo per tempi ricchi e fruttuosi, di tanta speranza per un futuro vicino. La musica ha intercettato queste tendenze, continuando ancora oggi a raccontare la storia di questi anni così particolare come solo la musica può fare.

Vedi anche:

Articoli correlati

Related Posts

Ben tornato!