Sei canzoni italiane su Novembre

Le canzoni su novembre, il più malinconico dei mesi. Pioggia e cielo grigio, ma anche brividi sulla pelle. Non per il freddo, ma per le emozioni. Abbiamo scelto le più belle canzoni italiane che parlano del mese di novembre.

Novembre è il mese che chiude l’autunno e apre l’inverno. Pioggia, inverno, malinconia: i cantanti non potevano stare a guardare. E infatti in tanti si sono cimentati nel racconto poetico, in musica, del mese di novembre, sempre a metà tra meteo e sentimenti. Si tratta quasi sempre di canzoni d’amore, un po’ malinconiche, ma in quel modo piacevole… esattamente come il mese autunnale per eccellenza. Ecco una la nostra selezione di canzoni su novembre scritte e cantante da alcuni famosi artisti italiani, da sentire possibilmente sul divano mentre fuori piove.

Vedi anche: 10 canzoni italiane sulla pioggia

Giusy Ferreri – Novembre

“A novembre la città si spense in un istante”. Così canta Giusy Ferreri in questo grande successo scritto da Roberto Casalino.

Vinicio Capossela – Pioggia di Novembre

Piove piove e ancora piove, in questa torrenziale canzone di Vinicio Capossela: “E venga la pioggia a novembre, a lavarmi i pensieri dal fango e dal mal”. Aprite l’ombrello.

Alice – Una Sera Di Novembre

Anche in questa canzone di Alice del 1980 il malinconico mese di novembre è perfetto per parlare d’amore: “E’ una sera di novembre, fuori piove e un cane abbaia, brividi sulla mia pelle dicono che io ti amo”.

Carmen Consoli – Novembre ’99

“Ti sembrerò nostalgica, metereopatica quanto basta” cantava Carmen Consoli in questo bel pezzo ancora una volta malinconico. Meteo ed emozioni si uniscono inevitabilmente nel mese di novembre.

Ivan Graziani – I giorni di novembre

Le vecchie zie che rammendando calze nei giorni di novembre, ma anche tigri e altre visioni novembrine in questa bella canzone di Ivan Graziani dall’album “Ballata per 4 stagioni”.

Francesco Guccini – Canzone Dei Dodici Mesi

Concludiamo con il grande poeta Francesco Guccini, che per non farsi mancare niente canta tutto il calendario. Novembre compreso: “Cala Novembre e le inquietanti nebbie gravi coprono gli orti, lungo i giardini consacrati al pianto si festeggiano i morti, si festeggiano i morti”. Una bellissima canzone tratta dal suo album “Radici”.

Vedi anche:

Articoli correlati

Related Posts

Ben tornato!