Concepimento – Acido folico e prevenzione

Acido_folico- donna gravidanza Se avete deciso di diventare mamme, o comunque non escludete la possibilità di diventarlo, è fondamentale per la salute del vostro futuro bambino che cominciate ad assumere l’Acido folico, una vitamina del gruppo B, contenuta in molti alimenti, come le verdure a foglia verde, gli asparagi, i broccoli, i meloni,  le banane,  i limoni  le fragole il fegato e il rene.  La prima profilassi da raccomandare quindi, se si è deciso di avere un figlio è quella di assumere ancora prima del concepimento adeguate quantità di acido folico, attraverso un’alimentazione sana con frutta e verdura fresche.

Attraverso l’esame della folatemia è inoltre possibile verificare se ne state assumendo adeguate quantità, ma per avere la certezza che vengano garantiti all’organismo i livelli ottimali di questa preziosa vitamina è consigliabile integrare una dieta sana ed equilibrata con 4 mg al giorno di acido folico; in generale i ginecologi raccomandano di cominciare ad assumerlo almeno tre mesi prima del concepimento.
La carenza di acido folico in gravidanza, infatti, può provocare aborti ripetuti, malformazioni del tubo neurale, labiopalatoschisi (labbro leporino) e ritardi dell’accrescimento in utero del feto. Di recente inoltre è emerso che L’acido folico aiuta a ridurre il rischio di parto prematuro precoce.
Per quanto riguarda le malformazioni del tubo neurale, le cause possono essere molteplici, che vanno dall’assunzione di farmaci durante il periodo gestazione, a fattori ambientali o genetici, ma è ormai da tempo dimostrato che l’assunzione di acido folico prima della gravidanza e nelle sue primissime fasi riduce altamente i casi di difetti del tubo neurale nei neonati. Il tubo neurale da origine al cranio e alla colonna vertebrale, e si chiude entro 30 giorni dal concepimento, i giorni in cui tipicamente la donna con sa ancora di essere incinta. Questo è il motivo fondamentale per cui l’acido folico va assunto prima del concepimento; Infatti i difetti del tubo neurale, spesso sono espressione di uno specifico deficit vitaminico, e quindi è importante la raccomandazione di assumere 4 mg di acido folico al giorno prima della gravidanza e nelle sue primissime fasi, perché iniziare la sua somministrazione a gravidanza iniziata potrebbe essere inefficace.

Articoli correlati

Related Posts

Ben tornato!