Come diventare cantante

Come si diventa cantanti? Vediamo i primi passi da compiere per trasformare la passione per la musica e il canto in una professione.

Che sia in studio, su un palco, a una cena tra amici, per strada, il vostro desiderio è quello di cantare, di imparare a usare questo meraviglioso strumento che è la voce umana e poi di farne la vostra professione. Ma come si diventa cantanti? Bastano solo natura o talento, o bisogna darsi da fare ed imparare a cantare con studio ed esercizio? Come inserirsi poi nel mondo del lavoro per diventare un cantante professionista? Vediamolo insieme.

Come diventare cantanti. Primo punto: come si canta

Prima di intraprendere qualsiasi percorso professionale, la prima cosa da fare per diventare cantanti è imparare a cantare! Ma su cosa si basa il canto?

Il canto parte da un elemento fondamentale: la respirazione. Prima di emettere qualsiasi suono infatti, ogni bravo insegnante di canto vi spiegherà prima come respirare nel modo giusto. La respirazione da usare per il canto, qualsiasi sia il genere in cui volete specializzarvi (lirico, pop, metal, e addirittura rap, anche se non si tratta esattamente di canto) viene detta “diaframmatica”.

Questo significa che si basa sul movimento del muscolo che si trova tra la cavità toracica e quella addominale. Il suo movimento naturale ma allo stesso tempo guidato crea la cosiddetta “colonna d’aria”, che parte appunto dall’addome per arrivare fino alla gola e far vibrare le corde vocali e ci consente così di cantare “sul fiato”.

Complicato? Un po’, ma vedrete che con un buon insegnante e tanto esercizio tutto diventerà subito più chiaro. Non fate l’errore di sottovalutare questo aspetto: è fondamentale.

Dove si impara a cantare?

Per imparare a studiare canto ci sono diverse opzioni a seconda del ramo in cui ci si vuole specializzare. Innanzitutto bisogna guardarsi intorno nella vostra realtà locale. Esistono, anche in province piccole, accademie musicali che tra i vari corsi offrono anche quello di canto. Le accademie sono l’ideale per chi è interessato, ad esempio, al canto pop. Cercare insegnanti di canto privati è un altro buon modo per iniziare. Sono anche le persone giuste a cui chiedere come diventare cantante.

Se vi interessano il canto jazz o il canto lirico invece, il modo migliore per imparare queste discipline è provare ad entrare in conservatorio.

Non bisogna mai scordarsi che un bravo cantante è anche un bravo ascoltatore.

Quindi armatevi di computer e fatevi un giro su Youtube o Spotify, cercando le canzoni che vi piacciono e i vostri cantanti preferiti, così da avere un po’ di “repertorio”, ovvero la conoscenza di tutti i brani che potrebbero andare bene per la vostra voce. Conoscere la musica e il repertorio è un altro elemento indispensabile per diventare buoni cantanti.

Per diventare cantanti bisogna fare esperienza

Una volta imparato a cantare “sul fiato”, è ora di acquisire esperienza per poi potersi inserire nel mondo del lavoro preparati e competenti.

Ogni occasione diventa quindi buona per esibirsi e all’inizio, purtroppo, magari senza neanche essere remunerati. Se iniziate con il pianobar, le tariffe potrebbero essere all’inizio non molto alte, ma presto, più acquisite capacità e più verrete chiamati a suonare.

La cosiddetta “gavetta” parte dai palchi piccoli, magari in locali, oppure per qualche evento formale come un matrimonio, qualche concerto in hotel o ancora nelle sagre, insomma qualsiasi realtà che sia disposta ad accogliere voi e la vostra voce.

Se amate il rock, il pop o il metal, perché non condividere la vostra passione con qualcun altro? Mettete annunci e cercate di formare una band. Fare musica insieme è sempre positivo.

Per i cantanti rap in erba invece, imparate a realizzare le vostre basi da soli: sarete artisti più completi. E poi usate piattaforme come Youtube o Soundcloud per diffondere i vostri pezzi.

Tramite il conservatorio, i cantanti lirici o jazz possono invece sfruttare le occasioni offerte dalla scuola e collaborare con i loro compagni.

Perseverare: questa è la vera arma del cantante

Una volta acquisite tecnica ed esperienza, arriva il momento di insistere. Il segreto infatti del successo è proprio la perseveranza. Perseveranza significa innanzitutto continuare ad esercitarsi, a scrivere canzoni, a fare concerti anche se poco pagati, insomma, ad investire del tempo nella vostra passione, a crederci davvero.

Se diventate bravi, prima o poi ad un vostro concerto vi potrebbe notare un talent scout, che potrebbe procurarvi un agente, che potrebbe trovarvi un produttore, eccetera. Ma se ai primi fallimenti lasciate perdere, allora le probabilità di diventare un cantante professionista diminuiscono.

Sfruttare Youtube

Lo ripetiamo di nuovo, ma Youtube è davvero una piattaforma utilissima per farsi notare. Molti cantanti o rapper famosi – ad esempio Fedez – hanno sì iniziato facendo concerti in giro, ma sono arrivati al grande pubblico grazie proprio a Youtube. Diventare uno youtuber è quindi un modo semplice e veloce, e soprattutto gratuito, per farsi notare da qualcuno. Iniziate pubblicando cover e, appena potete, anche pezzi vostri.

Non tutti sono nati per cantare sul palco

Cantare però non significa solo infuocare i palcoscenici e diventare famosi. Esiste anche un altro modo per diventare cantanti professionisti, ad esempio decidere di diventare cantanti da studio.

Quando sentite dei jingle in radio, le sigle dei cartoni animati della televisione, o ancora le canzoni famose dei grandi cartoni animati del cinema, vi siete mai chieste chi le canta? Sono cantanti professionisti che magari non sono famosi, ma si specializzano in quest’ambito e ne fanno un mestiere.

Per ottenere questi lavori, di solito si fa un provino in cui viene richiesta l’esecuzione di una canzone. Se la vostra voce convince, verrete chiamati per registrarla!

Come diventare cantanti: altri consigli

Riepilogando, diventare cantanti non è semplice e dipende dal vostro talento, dalla vostra determinazione e ovviamente da un po’ di fortuna. Ma soprattutto è importante che abbiate bene in mente cosa esattamente volete fare, quale carriera vorreste intraprendere. Inoltre…

  • I talent show sono considerati un trampolino di lancio per aspiranti cantanti, ma non ci sentiamo di consigliargli. Solo uno su mille ce la fa e inoltre si rischia di “bruciarsi” troppo presto, soprattutto se siete molto giovani.
  • I social network sono importanti: create da subito una rete di amicizie e contatti utili, potenziali fan e sostenitori, ascoltatori, spettatori dei vostri concerti e via dicendo. Non restate isolati.
  • Pratica, pratica, pratica. Insistiamo su questo concetto: non si diventa cantanti senza esercizio, è come voler diventare campioni olimpionici senza allenarsi. Dovete fare pratica, dovete cantare e studiare.
  • Non escludete nulla: le aspirazioni vanno bene, ma per un cantante il palcoscenico dev’essere ovunque. Iniziate a cantare anche nei karaoke, alle feste con amici, con la famiglia, per strada, ai matrimoni, ovunque. Vi abituerete a cantare davanti a un pubblico (se questa è il tipo di carriera che avete in mente).
  • Ascoltate musica: l’abbiamo già detto ma lo ripetiamo. Un cantante deve conoscere la musica, intesa anche come cultura musicale. Non può esistere un cantante che non ascolti gli altri cantanti.

Vedi anche:

Articoli Correlati

Add New Playlist