Vivere tra le montagne del Piemonte. I contributi della regione

Montagna Piemonte estate e inverno. Come vivere fuori dalla città grazie ai contributi della regione. Importo, domanda e requisiti.

La regione Piemonte ha deciso di incentivare chi desidera vivere in montagna. Questo tramite contributi per chi decide di trasferirsi da una città italiana ad uno dei comuni di montagna sulle Alpi piemontesi.

Vivere tra le montagne del Piemonte contributi regionali

Vediamo allora in base al bando regionale, quali sono i requisiti necessari per accedere agli  incentivi, a quanto ammontano e quali sono i paesi del Piemonte che aderiscono all’iniziativa.

VEDI ANCHE: BONUS REGIONE PIEMONTE 2021

Contributi vivere in montagna Piemonte 2021 destinatari

L’iniziativa della regione prevede contributi da 10.000 a 40.000 euro, in favore di chi risiede in un centro urbano in Italia e vuole acquistare o recuperare un immobile in un comune montano del Piemonte. A patto che:

  • il comune sia nella lista di quelli aderenti all’iniziativa (e con meno di 5.000 abitanti)
  • l’immobile deve diventare la prima casa e sede della propria residenza e dimora abituale per 10 anni
  • il richiedente sia nato a partire dal 1955 (i nati dopo il 1980 avranno un punteggio più alto per favorire lo spostamento dei giovani).

 

Le risorse disponibili per il bando ammontano a 10 milioni di euro complessivi e mirano a favorire il ripopolamento delle zone verdi locali d’estate e d’inverno.

Incentivi vivere fra le montagne Piemonte domanda e punteggi

Chi possiede i requisiti illustrati, potrà fare richiesta di accesso al contributo. Le domande dovranno essere presentate sulla piattaforma online della regione, a partire da inizio novembre 2021. Mentre il termine ultimo per  effettuarle è individuato entro la fine di dicembre 2021.

Per ottenere il contributo sarà determinante il punteggio per entrare in graduatoria (visto che le risorse sono limitate). Oltre all’età (che premia i più giovani), avrà dei vantaggi chi:

  • effettua interventi nei comuni situati in fasce di classificazioni più alte
  • lavora nel paese montano o è in smart working almeno al 50%, presso la propria abitazione
  • possiede Isee uguale o inferiore a 20.000 euro, almeno un figlio di età uguale o minore a 10 anni
  • realizza l’abitazione con soluzioni architettoniche e paesaggistiche previste dalla Regione Piemonte o conferisce l’incarico dei lavori a imprese con sede legale in un comune montano piemontese.

 

Informazioni più dettagliate al riguardo arriveranno con la pubblicazione del bando, prevista per il 1° settembre sul sito della regione.

Elenco paesi montani Piemonte aderenti al contributo

In totale i comuni montanti coinvolti in questa iniziativa sono 465. Di questi la maggior parte sono situati nelle province di Torino, Cuneo e del Verbano-Cusio-Ossola, ma ci sono anche paesi in provincia di Alessandria, Biella, Asti, Novara e Vercelli.

Di seguito l’elenco di tutti i comuni montani ammissibili (in formato pdf scaricabile) per accedere al contributo, con l’indicazione della fascia di classificazione assegnata ad ognuno.

E’ tutto sul contributo 2021 della regione Piemonte per vivere fra le montagne. Chi desidera trasferirsi in luogo dove la vita scorre più calma e immerso nella natura ora ha un motivo in più per farlo.

VEDI ANCHE:

 

Articoli Correlati

Add New Playlist