Reddito emergenza Domanda Erogazione Date

Reddito d’emergenza, domanda, requisiti, importi e tempi di erogazione della nuova indennità emergenza Covid – 19. Ecco a chi spetta il Rem.

 Reddito emergenza è uno dei provvedimenti a sostegno delle risorse economiche delle famiglie in difficoltà, in conseguenza dell’emergenza covid, introdotto con il Decreto Rilancio dal governo. Si tratta di una somma di denaro, che varia tra i 400 e gli 800 euro, a seconda del numero dei componenti del nucleo familiare, corrisposta temporaneamente ai possessori di determinati requisiti, per 2 mensilità.

Vediamo allora, nei prossimi paragrafi, chi può fare domanda per il rem e quando, come avviene l’erogazione del sussidio e le date presunte.

Reddito d’emergenza chi può fare la domanda

In base a quanto stabilito dal decreto rilancio, può fare domanda per ricevere il reddito d’emergenza, chi al momento della richiesta possiede i seguenti requisiti:

  • Residenza in Italia.
  • Reddito Isee inferiore a 15.000 euro.
  • Patrimonio mobiliare inferiore a 10.000 euro, a cui aggiungere 5.000 euro per ogni componente successivo al primo, fino ad un massimo di 20.000 €. Tale limite sale a 25.000 € se un membro del nucleo possiede gravi disabilità o non è in condizione di autosufficienza.
  • Reddito familiare di aprile minore rispetto all’importo del rem che spetterebbe alla famiglia richiedente.

Possono fare domanda per ricevere il rem, anche coloro che ricevono la pensione di invalidità e che possiedono i requisiti appena descritti.

Reddito d’emergenza quando fare la domanda

La domanda per il reddito d’emergenza può essere fatta sul sito dell’Inps a partire dal 22 maggio fino al mese di luglio 2020. Questo direttamente su www.inps.it, entrando con le proprie credenziali d’accesso e utilizzando i modelli resi disponibili dall’istituto.

Per facilitare la comprensione delle procedure, una volta fatto l’accesso al sito si possono consultare i manuali che forniscono le indicazioni per la corretta compilazione della richiesta. In alternativa ci si può rivolgere ai caf (centri di assistenza fiscale) convenzionati con l’Inps e ai patronati, che vi aiuteranno a fare la domanda.

Chi non ha diritto al Rem

Ricordiamo che il reddito d’emergenza è stato introdotto per andare incontro ai bisogni di famiglie disagiate che non usufruiscono di altri ammortizzatori sociali. Pertanto non hanno diritto al nuovo sussidio tutti coloro che percepiscono:

  • la pensione diretta (ad eccezione degli invalidi)
  • Il reddito di cittadinanza
  • I lavoratori dipendenti il cui reddito lordo è superiore all’importo dell’indennità.

Rem, quando viene pagato

I tempi di erogazione potrebbero essere lunghi per il reddito di emergenza. Tuttavia almeno la procedura per le domande è partita velocemente sul sito dell’inps, e questo lascia ben sperare per il pagamento. In ogni caso, una volta fatte le domande ci saranno dei tempi tecnici per la loro verifica ed accettazione, solo dopo potrà avvenire l’erogazione dei soldi.

Quindi chi si chiede quando arriva il reddito d’emergenza sappia che il pagamento è difficile che arrivi prima del mese successivo, rispetto alla presentazione della domanda. Pertanto, anche se il Rem riguarderà le mensilità di aprile e maggio, è prevedibile che i soldi arrivino in piena estate, magari a fine giugno o a luglio.

Comunque il consiglio è quello di fare domanda fin da ora. In questo modo dovreste avere tempi di verifica ed eventuale successivo pagamento, più ravvicinati.

Insomma, i beneficiari del reddito di emergenza, dovranno pazientare prima di ricevere effettivamente in tasca i soldi corrispondenti. Tuttavia ora si conoscono le regole di questa misura, che insieme alle altre indennità dovrebbe sostenere l’economia delle famiglie, almeno nelle intenzioni del governo, così come spiegato nel video.

Vedi anche:

Related Posts

Ben tornato!