Manovra. Le 5 principali novità della Legge di Bilancio 2020

La Manovra 2020 continua ad essere il tema centrale su cui si snodano tutte le discussioni delle forze che sostengono il Governo, ma anche di quelle che vi si oppongono. Questo perché si tratta di scelte determinanti per il nostro futuro, in una materia sempre delicata come quella dell’economia.

Per tale motivo abbiamo deciso di riassumervi qui le 5 principali novità previste dalla Legge di Bilancio 2020.

Quali sono le 5 novità più importanti della Legge di Bilancio?

1) Blocco dell’aumento dell’IVA

Questo è stato il cuore dalla manovra e probabilmente il motivo principale che ha spinto l’inedita coppia PD e Movimento 5 stelle a stringere il nuovo patto di governo. Infatti, in assenza di un esecutivo operativo nella redazione della manovra, l’aumento dell’IVA sarebbe scattato in automatico in virtù dell’esistenza delle clausole di salvaguardia.

Così non è stato, anche se per trovare i 23 miliardi necessari per attuare il blocco, sono state vagliate tante possibilità. Fra queste l’inserimento di micro tasse, che hanno generato contrasti fra i partiti di governo. In ogni caso l’aumento è stato scongiurato e questo rappresenta una buona notizia per i consumi, visto che l’IVA ha un peso significativo al riguardo.

2) Le conferme sugli scivoli pensionistici

Anche sulle misure per la pensione anticipata sono state prese delle decisioni, che non rappresentano delle vere e proprie novità, ma piuttosto delle conferme. Stiamo parlando del rinnovo di opzione donna, dell’Ape social e della conferma di quota 100, fino al 2021. Inoltre conferme giunte pure per la pensione per i lavoratori precoci.

Tutte misure confermate nella manovra 2020, anche se su quota 100 non si spengono ancora i dissensi interni ai partiti che sostengono la maggioranza. In ogni caso non sembrano esserci dubbi sul fatto che non sarà cambiata fino alla sua scadenza. Dopo di che il governo è intenzionato a realizzare una nuova riforma pensionistica.

Vedi anche: Pensioni, ultime notizie – Le news di oggi sulle pensioni

3) Misure antievasione

Su questo tema si è speso molto il premier Conte, perché ritenuto uno dei problemi più gravosi per il nostro paese. Per questo in manovra le misure varate sono diverse, dai bonus ai cashback. Eccone un elenco riassuntivo:

  • il bonus befana, che prevede una detrazione del 19% fino a 2.500 € per chi paga con carte di credito o bancomat.
  • Agevolazioni fiscali per chi paga in modo tracciabile.
  • Introduzione del cashback, cioè una percentuale di detrazione per chi paga con carta, a fine anno.
  • Detrazioni e deduzioni con sconto Irpef erogate obbligatoriamente mediante pagamenti tracciabili.
  • Abbassamento del tetto per i pagamenti effettuabili in contanti.

4) Novità famiglie e proroga bonus

Molte anche le misure presenti in manovra che riguardano la famiglia e gli incentivi alla natalità. Le principali iniziative che rientrano in questo ambito sono:

  • L’introduzione del bonus asilo nido per i redditi medio bassi.
  • La proroga del bonus bebè 2020.
  • L’estensione del congedo di paternità fino a 7 giorni.
  • Il bonus mamma domani, per le donne in gravidanza.

Inoltre, sempre all’interno di questi provvedimenti per la famiglia, si dovrebbe arrivare ad avere un nuovo assegno unico universale, ma solo dal 2021.

Vedi anche: Bonus affitto 2020 e cedolare secca: come funzionano

5) Piano casa e relativi bonus

Nella Legge di bilancio è stato previsto anche un nuovo piano casa per la riqualificazioni urbana. Esso prevede una serie di interventi per sviluppare le dotazioni urbane e i servizi collegati all’abitare. In particolare sul tema delle case prevede:

  • L’introduzione del bonus affitto 2020 e il rinnovo della cedolare secca.
  • La conferma di ecobonus e bonus casa.
  • L’introduzione del bonus facciate e la conferma di quello ristrutturazioni.
  • La conferma dei bonus mobili e per il miglioramento energetico.

Queste in sintesi, le principali novità introdotte dal Governo Conte bis nella nuova Legge di bilancio. Da qui a fine anno, termine entro il quale dovrà essere approvata dal parlamento, potranno intervenire delle modifiche, ma in linea di principio la struttura resterà questa.

In ogni caso vi invitiamo a restare aggiornati con noi per tutte le novità relative a questo tema.

Vedi anche: Bonus 2019: figli, famiglia e altro. Tutti i bonus

Articoli correlati

Related Posts

Ben tornato!